Voyager – Ai confini della conoscenza/ Anticipazioni, foto e diretta streaming puntata 3 agosto 2015: le meraviglie del sottosuolo

- La Redazione

Voyager – Ai confini della conoscenza, anticipazioni puntata 3 agosto 2015: insieme a Roberto Giacobbo andremo alla scoperta del mondo sotterraneo, fatto di tunnel, gallerie e misteri

Andrà tra poco in onda una nuova puntata di Voyager – Ai confini della conoscenza, il programma di attualità di Roberto Giacobbo. Nella puntata di oggiun ampio approfondimento sulle antiche leggende che riguardano le civiltà avanzate che abiterebbero il sottosuolo del nostro pianeta. Il conduttore si recherà sulla cima del monte Epomeo, da sempre considerato porta di uno di questi mondi sotterranei. A seguire la ricerca di altre città nascoste. Vi ricordiamo che sarà possibile seguire ‘Voyager’ su Rai 2 alle 21.10 oppure in diretta streaming su l sito di Rai Tv oppure in diretta streaming sul sito di Rai Tv cliccando qui.

Il mondo sotterraneo: Voyager – Ai confini della conoscenza torna sul piccolo schermo anche oggi, lunedì 3 agosto 2015, con questo protagonista che da tempi immemorabili ha attratto la curiosità del genere umano e lha spinto a studi, scavi e costruzioni che popolano il sottosuolo del nostro pianeta. Roberto Giacobbo ci accompagnerà in un viaggio che ha lo scopo di portare alla luce i segreti e i fatti meno conosciuti in merito allargomento, da Napoli fino alla Turchia, e arrivando anche alla capitale francese, Parigi. Sul profilo Facebook ufficiale della trasmissione sono stati pubblicati alcuni scatti che anticipano solo alcuni dei meravigliosi luoghi che il presentatore esplorerà stasera per rendere chiare le sue spiegazioni. Clicca qui per vedere qualche piccola anticipazione fotografica, direttamente da profilo social, in attesa della puntata di questa sera.

Roberto Giacobbo torna anche stasera, lunedì 3 agosto 2015, con una nuova puntata di Voyager – Ai confini della conoscenza in onda su Rai 2: la serata di oggi sarà interamente dedicata al mondo sotterraneo, che ha sempre avuto un alone di fascino considerevole per le antiche civiltà, e non solo. Basta pensare a coloro che l’hanno soprannominato Ade, Shambhalla o Agarthi, all’opera di Jules Verne e egualmente agli scritti di Dante. Si andrà alla scoperta di alcuni anfratti, tunnel e gallerie sotto terra, sparse per tutto il mondo: da Napoli fino all’Egitto, passando per Parigi, la Turchia e infine giungere addirittura al Polo Nord e al Sud America. Ma per prima cosa, si partirà proprio da Ischia, sul monte Epomeo, che per lunghissimo tempo è stato ritenuto l’unico accesso al tanto chiacchierato e discusso mondo del sottosuolo. Infine, Roberto Giacobbo ci accompagnerà anche in Bosnia: in una fitta rete di cunicoli, che si crede appartenere ad una delle più grandi piramidi del mondo. La scienza, oggigiorno, ha raggiunto solamente i 12 Km di profondità di studio certo e oggettivo dell’interno del nostro pianeta e, nonostante sismografi e attrezzature moderne continuino a proporre ipotesi e nuove teorie, rimane ancora moltissimo da scoprire.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori