I MISTERI DI VILLA SABRINI/ Su Canale 5 il film drammatico diretto da Marco Serafini. Video trailer

- La Redazione

Questo pomeriggio, martedì 4 agosto 2015, Canale 5 trasmette il film di genere drammatico – thriller I misteri di villa Sabrini, diretto da Marco Serafini. Vediamo la trama della pellicola

Foto-Mediaset
Mediaset

Una indagine sulla “Flagellazione di Cristo” di Piero della Francesca è la molla che fa scattare la trama del film “I misteri di Villa Sabrini”, pellicola drammatica che andrà in onda questo pomeriggio alle 15.10 su Canale 5. Il film, girato in collaborazione tra Germania ed Italia, racconta di Susanna, una esperta d’arte che, certa che il quadro che ha per le mani non sia un originale, si metterà ad indagare circa la sua provenienza ed autenticità.

Incontrerà così Francesco, col quale scoprirà che l’opera non solo è una imitazione, ma è una vera e propria prova che racconta la storia di un vecchio assassinio irrisolto. Ecco il trailer in lingua originale:

Questo pomeriggio, martedì 4 agosto 2015, Canale Cinque trasmette il film di genere drammatico – thriller I misteri di villa Sabrini (titolo originale Das Geheimnis der Villa Sabrini), nato da una collaborazione tra Germania ed Italia nel 2012. La pellicola vede alla regia Marco Serafini che ne ha anche curato il soggetto e la sceneggiatura per un prodotto che può vantare una durata, nella sua versione integrale senza tenere in debita considerazione i vari passaggi pubblicitari, circa 2 ore e 2 minuti mentre nel cast sono presenti Simone Hanselmann, Renè Ifrah, Nadesha Brennickle, Michael Mendl, Armin Rohde, Rufus Beck e Giorgia Surina.

Vediamo la trama. Ci troviamo nella bella Italia e per la precisione in una delle città più affascinanti ed intrise di storia e tradizioni esistenti nel Mondo: Roma. Qui vive una donna di nome Susanna Noil (Simone Hanselmann), la quale è una grandissima esperta darte. Susanna ha una vera e propria passione per le opere darte ed in particolar modo di alcune opere relative ad uno periodi più prolifici non solo per quanto concerne la produzione in Italia ma in tutto il mondo: Il Rinascimento. Susanna lavora come esperta per una delle principali e storiche caste daste esistente nella città di Roma e che per lappunto si occupa soprattutto di oggetti che vengono fatti risalire allepoca rinascimentale. La donna un giorno si ritrova tra le mani un ritratto che qualcuno ha attribuito al noto pittore italiano ovviamente vissuto nel corso del Rinascimento, Piero Della Francesca. Il quadro in oggetto si chiama La flagellazione di Cristo.

Susanna non appena se lo ritrova tra le mani incomincia ad avere dei pesanti dubbi rispetto alla sua autenticità per una serie di particolari che al suo occhio esperto non passano inosservati. Preoccupata della cosa, la donna ne va a parlare con il diretto della casa dasta nonché suo diretto superiore, alla cui attenzione sottopone la questione. Tuttavia secondo il giudizio del direttore non cè alcun motivo per il quale si possa pensare che il quadro possa essere un falso. Parole piuttosto decise che tuttavia non fugano i dubbi di Susanna che approfittando dellassenza dello stesso direttore, decide di approfondire la questione. Nello specifico Susanna scopre che la storia recente del quadro risulta essere legata ad una nobile famiglia di Firenze, i Sabrini, e nello specifico ad una villa risalente allepoca rinascimentale. Susanna decide quindi di lasciare Roma per qualche giorno ed andare nella splendida Firenze, dove incontra uno dei rampolli della famiglia Sabrini, Francesco (Renè Ifrah). Susanna espone alluomo i dubbi riguardanti lautenticità del quadro e trova finalmente conforto. Anche Francesco ha avuto una serie di incertezze su quel quadro che a suo dire, tra le altre cose, sembra nascondere un terribile segreto tenuto nascosto per tantissimi anni allinterno di Villa Sabrini.

La struttura secondo Francesco nasconde tantissime storie e segreti ed in particolar modo uno legato alluccisione di una persona. Un omicidio sul quale non è mai stata fatta luce e che riguarda un antenato di Francesco per una questione che dovrebbe essere legata a degli scontri dovuti allacquisizione dellenorme proprietà detenuta dalla famiglia Sabrini. Susanna e Francesco analizzando in maniera più oculata il quadro fugano ogni dubbio sulla sua autenticità, rendendosi conto di come esso sia una copia realizzata per dare delle indicazioni piuttosto precise in relazione alla risoluzione dellomicidio. Come se non bastasse dallo stesso quadro e da una serie di indizi che vengono trovati allinterno della misteriosa villa, sembrano esserci delle indicazioni piuttosto precise su un omicidio che da lì a poco si dovrebbe consumare. Tra laltro le indagini portate avanti da Francesco e Susanna, fanno in modo che tra i due nasca un legame molto solido che alla fine delle vicenda nella quale i due rischiano anche la loro vita, si trasforma in un vero e proprio amore nonché nella nascita di una coppia molto felice.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori