Indovina perché ti odio/ Su Cielo il film diretto da Sean Anders con Adam Sandler. Trailer

- La Redazione

Stasera, in prima serata, Cielo manderà in onda il film Indovina perché ti odio, una pellicola brillante diretta nel 2012 Sean Anders, con Adam Sandler nel cast. Ecco la trama

logo-cielo
Il film in onda su Cielo

Indovina perché ti odio, trailer – Cielo trasmette questa sera il film “Indovina perché ti odio”, con Adam Sandler ed Andy Samdberg. La pellicola racconta la storia di Donny, divenuto padre di Todd quando era ancora ragazzino. Donny ha provveduto da solo a crescere il figlio fino a quando lui, compiuti i 18 anni, ha deciso di lasciare casa e di interrompere ogni rapporto con il padre, ritenendolo un irresponsabile bambinone combinaguai. Dopo un periodo di silenzio, Donny si presenta da Todd mentre il ragazzo sta organizzando il proprio matrimonio. Il loro legame stenta a riallacciarsi e Donny dovrà fare qualsiasi cosa in suo potere per dimostrare di poter essere un buon padre: l’uomo dovrà però fare i conti con i suoi limiti. Ecco il trailer del film.

Indovina perchè ti odio, la trama del film – Stasera, in prima serata, Cielo manderà in onda il film Indovina perché ti odio (That’s My Boy), una pellicola brillante diretta nel 2012 Sean Anders, che ha per tema l’ipocrisia della nostra società e le distorsioni provocate dall’influenza dei media. Il film, che si snoda lungo l’arco di quasi due ore, racconta la vicenda di Donny Berger (Adam Sandler) e inizia con un prologo nel quale proprio il giovanissimo protagonista, ancora studente, intrattiene una relazione sentimentale con una professoressa, Amy Garricle (Eva Amurri, poi interpretata da Susan Sarandon, trenta anni dopo). Una vicenda che non solo fa diventare il ragazzo una vera stella mediatica, ma porta in prigione l’insegnante rimasta incinta, per aver appunto avuto un rapporto sessuale con un minorenne, venendo anche accusata di aver abusato del suo ruolo.

A distanza di tre decenni da quegli avvenimenti, Donny è ormai praticamente sul lastrico, a differenza del figlio avuto da quella relazione che, dopo aver ripudiato entrambi i genitori e aver adottato un altro cognome, ha avuto successo nella vita, riuscendo a fare carriera. In particolare, Donny è debitore di una ingente cifra nei confronti dell’amministrazione fiscale e non sapendo come fare per mettere insieme i soldi, decide di proporsi in qualità di concorrente ad un reality show televisivo nel quale sono protagonisti coloro che, dopo aver avuto una discreta posizione di fronte all’opinione pubblica nel passato, sono poi scomparsi dall’orizzonte. L’offerta che gli viene fatta è abbastanza trascurabile, ma tutto potrebbe cambiare nel caso in cui Donny riuscisse a operare un vero e proprio colpaccio, ovvero portare il figlio nello stesso carcere nel quale è ancora detenuta la madre. Un incontro che nella folle logica della televisione, potrebbe avere un impatto sensazionale, riportando sotto l’attenzione morbosa del pubblico da casa una vicenda che altrimenti sarebbe totalmente da dimenticare. L’alternativa a questo osceno spettacolo, potrebbe essere soltanto l’eventuale vittoria di un obeso nel corso di una maratona, con una quota che da sola testimonia della sua impossibilità.

A Donny non resta quindi che convincere il figlio a cercare di rimettere in piedi un rapporto che del resto lui stesso ha provveduto ad affossare, abbandonandolo al compimento della maggiore età, dopo peraltro averlo trascurato ed essersi rivelato un pessimo padre. La cosa apprezzabile dell’uomo è però la evidente mancanza di qualsiasi scrupolo, tanto da decidere di presentarsi di nuovo davanti al figlio proprio mentre sta dando vita ai preparativi per il suo prossimo matrimonio. Presentatosi come un vecchio amico di famiglia, una precauzione tesa a non rovinargli la reputazione ormai conquistata nell’alta società, ben presto mostra modi assolutamente inadeguati e rozzi, che però, a sorpresa, gli procurano una ondata di simpatia nonostante gli imbarazzi e i veri e propri disastri inanellati. Il suo sforzo riesce infine a provocare il risultato sperato, portando ad una riunione familiare nel carcere, un evento in cui ormai neanche Donny sperava più. Il figlio, però, indispettito e ferito dalla risonanza mediatica dell’evento e dalla presenza della telecamera, decide all’improvviso di fuggire dalla struttura carceraria senza peraltro rilasciare la necessaria liberatoria, senza la quale Donny non avrebbe alcuna contropartita. Sembra ormai tutto sfumato, ma proprio la sera che precede le nozze Donny ha un insperato colpo di fortuna.

Riesce infatti a sorprendere la donna che sta per convolare a nozze con il figlio nel bel mezzo di un rapporto incestuoso con il fratello. La donna non è infatti un modello di virtù e anzi, avendo nel proprio passato una lunga serie di altri tradimenti, decide di spingerlo al silenzio firmandogli un cospicuo assegno per 50mila dollari. I soldi così ottenuti sembrano inizialmente fare il loro effetto su Donny, il quale sembra propenso a tacitare la sua coscienza. Poi, però, a poco a poco l’uomo capisce che sarebbe molto più importante per lui ripagare il figlio di tutto quello che non ha saputo dargli sino a quel momento e decide di far saltare l’accordo. Si precipita in chiesa proprio mentre gli sposi stanno per pronunciare la formula di rito e, dopo aver strappato l’assegno datogli, rivela a tutti la verità sulla sposa, tradimento compreso. Lo scandalo destato è enorme, ma almeno ha il pregio di liberare in maniera pressoché definitiva il figlio di Donny da un futuro da incubo. La scena successiva vede padre e figlio lasciare la chiesa ormai riconciliati, mentre i convenuti commentano scandalizzati e sgomenti gli avvenimenti cui hanno appena assistito. Il ragazzo, però, non tarda a trovare una consolazione, grazie ad una ragazza del tutto normale che non aspettava altro che un’occasione per esternargli i suoi reali sentimenti. Le sorprese, inoltre, non sono ancora finite: la televisione, infatti, provvede a trasmettere le immagini della maratona nella quale Donny aveva scommesso sull’obeso, il quale provvede a ripagare tanta fiducia, o meglio temerarietà, con una sensazionale vittoria che risolve incredibilmente e una volta per tutte i problemi finanziari del protagonista.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori