ROSAMUND PILCHER: LE DUE VERITA DI DAVID/ Su Canale 5 il film con da Stephanie Kellner e Michael Roll

- La Redazione

Questo pomeriggio Canale 5 propone il film tratto dai romanzi di Rosamunde Pilcher dal titolo Rosamunde Pilcher: le due verità di David, pellicola del 2009. Ecco la trama

Foto-Mediaset
Mediaset

Destate non possono mancare i film ispirati ai celebri romanzi di Rosamunde Pilcher che hanno visto il loro boom cinematografico negli anni 90 e 2000 e che tuttoggi attirano milioni di telespettatori. Con un progetto partito allinizio dellestate 2015, Mediaset propone quindi con Canale 5 la collezione di questi celebri film dedicata proprio alla scrittrice della Cornovaglia durante la fascia pomeridiana mentre le riserva un posto donore nei weekend con le visioni inedite nella prima serata. Non può mancare fra questi titoli il film Le due verità di David, che raccoglie da sempre davanti alle televisioni italiane i telespettatori appassionati dei film romantici. Il film andrà in onda oggi pomeriggio, 6 agosto 2015 alle ore 15:10, per il ciclo estivo Rosamunde Pilcher. Il film Rosamunde Pilcher: le due verità di David è del 2009 ed è stato girato in Austria e Germania grazie alla regia di Hans-Jurgen Togel con il titolo di Rosamunde Pilcher Gezeiten der Liebe. Il cast è composto da Stephanie Kellner, Michael Roll, Gunter Berger e Christine Mayn mentre il genere è drammatico. La durata è di 88. Vediamo la trama. Protagonista di questo film, Debbie Mitchell, interpretata da Stephanie Kellner, decoratrice di ceramiche e dipendente di unazienda a conduzione familiare, di proprietà degli Oakwood, che padroneggia sul mercato da generazioni. Debbie è anche la fidanzata di David, il primogenito degli Oakwood, ma ben presto rimane sola con la sua giovane età poiché il fidanzato muore drammaticamente durante unescursione in barca a vela. La ragazza diviene quindi mira dei corteggiamenti appassionati di Thomas, interpretato da Hubertus Grimm, ultimo figlio del datore di lavoro di Debbie, Richard, che ammira la ragazza per le sue capacità artistiche di decorazione. Nel frattempo un perito dellassicurazione degli Oakwood chiamato dalla famiglia, Edward Lawrence (Michael Roll), comincia a svolgere delle indagini per investigare sulla morte di David. Luomo ritrova sulla barca a vela del defunto amore di Debbie numerose lettere appassionate che la giovane scrive per il suo amore perduto allinterno di una scatola in latta custodita a bordo nave. Allinterno di questo scrigno segreto trova anche un medaglione che ritrae entrambi i giovani. Edward si sofferma immediatamente per qualche attimo per ammirare il volto angelico di Debbie e, leggendo gli scritti, rimane colpito dallardente calore della donna tanto da innamorarsene prima ancora di averla conosciuta. Intanto il padre di Thomas sta cercando di spronare Debbie e il figlio a sposarsi con pressioni sapienti e convincenti mentre la moglie, Iris, non si è ancora ripresa dalla morte del figlio maggiore, avvenuta poche settimane prima. Proprio queste continue pressioni portano Debbie a scegliere di non cedere alle avances del giovane prendendo nel contempo la decisione di cambiare anche ambiente lavorativo. Accetta così una proposta di lavoro che le viene fatta da unazienda concorrente decidendo di dare così una svolta alla propria vita. Edward, dopo il ritrovamento delle lettere damore dirette da Debbie a David, lascia pian piano terminare la sua relazione attuale con una donna più giovane di lui subito dopo il primo incontro con Debbie. La conoscenza avviene in un ristorante in cui Debbie e Thomas stanno pranzando ed è proprio in quel momento che lattenzione di entrambi si fa più accesa. Gli sguardi di Edward sono appassionati e intensi mentre la ragazza è visibilmente imbarazzata anche se colpita dagli occhi delluomo. In seguito Edward decide di avvicinarsi sempre di più a Debbie con tutte le sue forze e mettendo in campo qualsiasi astuzia lo possa portare a lei. Questa volontà pone definitivamente fine alle speranze dei coniugi Oakwood che il figlio minore possa sposare Debbie.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori