BANSHEE 3/ Anticipazioni puntata 7 agosto 2015: le allucinazioni di Hood peggiorano

- La Redazione

Banshee 3, anticipazioni puntata 7 agosto 2015: le allucinazioni di Hood a proposito di Siobhan peggiorano. Gordon e Carrie, invece, vanno insieme a recupare Deva

Banshee
Banshee 4, in prima Tv su Sky Atlantic

Stasera, venerdì 7 agosto 2015, su Sky Atlantic torna la terza stagione di Banshee con il settimo episodio, dal titolo Incubi e fantasmi. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo arrivati la settimana scorsa: scopriamo una versione alternativa di Banshee, con Hood (Antony Starr) che ripensa a come tutto sarebbe potuto andare diversamente se soltanto quel giorno nel bar di Sugar (Frankie Faison) lo sceriffo avesse accettato il suo consiglio, evitando di farsi coinvolgere in quella rissa, lasciando che quei due rapinassero l’uomo, per poi magari risolvere la cosa in seguito. In questo modo non sarebbe mai morto e lui non avrebbe preso il suo posto, così da non mettere a rischio la vita delle persone che ama. Si torna rapidamente al presente, nel quale Lucas dovrebbe prendere parte al funerale di Siobhan (Trieste Kelly Dunn), brutalmente uccisa da Chayton (Geno Segers), ma preferisce restare nell’auto di servizio, in disparte, gestendo il proprio dolore.

Brock (Matt Servitto) si rende conto che potrebbe fare qualcosa di molto stupido, e così gli sta appiccicato, provando a convincerlo di come questa città abbia bisogno di lui, nonostante tutto. Intanto è ovviamente partita la caccia all’uomo. Chayton ha dimostrato d’essere letale, guadagnandosi un mandato di cattura da parte dell’FBI, che ha inviato un agente a Banshee, che specifica a Hood come il suo aiuto non sia affatto richiesto. Sia lui che la riserva dovranno restare a guardare quanto fatto da loro. Hood ovviamente dice sì, ma ha già pronta una pista da seguire per scovare l’assassino della sua amata. Continuando in qualche modo a parlare di Brock, la sua ex moglie si lega sempre più a Kai (Ulrich Thomsen). Lui non voleva affatto che lei lavorasse per quest’ultimo, ma non ha più la possibilità per darle consigli sulla gestione della sua vita. La donna prende così parte al funerale della madre di Proctor, morta nel letto della sua villa. Kai è distrutto, non avendo potuto vederla morire e salutarla, essendo impegnato nella centrale di polizia, sotto i colpi degli indiani.

L’anziana viene infine riportata a casa sua, e qui i genitori di Rebecca (Lili Simmons) le offrono la possibilità di restare, facendo ritorno tra gli Amish. Temono che per lei ci sia il chiaro rischio di restare uccisa. Rebecca non ha affatto intenzione però di far ritorno suoi propri passi, nonostante l’allucinazione dell’anziana defunta le abbia detto che chiudere il capitolo violento della sua vita, essendo ancora in tempo per salvarsi. Ha ormai scelto quale sarà la sua vita d’ora in poi, affascinata dal potere esercitato da suo zio, che non teme niente e nessuno. Proprio per questo, sentendosi la sua diretta discendente ormai, prende le redini dell’organizzazione per un attimo, gestendo da sola la trattativa con uno dei clienti di Kai. Lo tratta con supponenza, rifiutando le sue offerte e ignorando del tutto il fatto che questi possa ucciderla da un momento all’altro. Si tratta però di un uomo alquanto intelligente, che non spargerebbe mai sangue in casa del lupo, e così preferisce attendere, ma di certo l’arroganza della giovane avrà grandi conseguenze su lei e probabilmente su Proctor, che ha sostenuto di rappresentare.

Le condizioni di Hood sono pietose e preoccupanti, e i suoi amici le provano tutte per poterlo tirare un po’ su. Job (Hoon Lee) si propone addirittura di uccidere Chayton una volta per tutte. Carrie (Ivana Milicevic) intanto porta avanti il piano della rapina a Camp Genoa, prendendo le impronte digitali di Stowe (Langley Kirkwood) e registrando la sua voce. Tutto ciò sarà fondamentale per avere accesso alla camera contenente i soldi, essendo ad accesso limitato. Lucas accetta l’aiuto di Job e va nell’accampamento di Chayton, anticipando i federali. Lucas entra nella su tenda e potrebbe farlo fuori semplicemente. Non vuole però farla finita così, con un colpo di pistola. Prova a torturarlo, affondandogli un coltello nello stomaco. La cosa funzionerebbe se non fosse per un indiano che attacca Job alle spalle, dando inizio a una situazione alquanto difficile, che consente a Chayton di liberarsi e darsi alla fuga, seppur gravemente ferito. I federali sono appostati al confine dell’accampamento, e Job, in grave difficoltà, decide di sparare un colpo in aria, così da attirarli e poter essere salvato in qualche modo, anche se sia lui che Hood non potranno farsi vedere in alcun modo.

Chayton è ormai lontano dalla sua tenda, con Lucas che prova a stargli dietro. Aimee spunta fuori dal nulla, intimando a Chayton di fermarsi. Ha intenzione di ucciderlo e punirlo per quanto ha fatto, rendendosi conto che il ragazzo che conosceva da piccola ormai non c’è più. Proprio a causa di questo ricordo latente di lui però non riesce a far fuoco. Chayton invece dal canto suo non ha ormai alcuna remora morale. Le si avvicina e inizia a strangolarla. Soltanto l’intervento di Hood la salva, dal momento che gli spara in una spalla. Chayton non ha alternativa che saltare dal promontorio nel fiume, tentando il tutto per tutto per salvarsi. Lucas accusa Aimee per la mancanza di coraggio, mentre i federali ce l’hanno con lui a loro volta, avendolo trovato sul posto, per aver rovinato l’operazione, rischiando anche di perdere il distintivo. Deva (Ryann Shane) intanto si lascia sempre più a dare a frequentazioni discutibili. La si vede infatti a una festa dove circola moltissima droga. Nella vita che poteva essere, Hood vede Carrie con la sua nuova famiglia e chiama Job per andar via da Banshee. Prima di andar via però incontra Siobhan.

Nellepisodio di Banshee in onda stasera, il dal titolo Incubi e fantasmi continua la lotta incessante a Chayton. Tutti si preparano al colpo a Camp Genoa, e le allucinazioni di Hood rischiano di rovinare tutto: sembra sempre più disconnesso dalla realtà, continuano a vedere la defunta Siobhan dappertutto. Intanto, Gordon e Carrie vanno a recuperare Deva e la portano a casa. Hood continua le sue indagini su Chayton e scopre che potrebbe essersi nascosto a New Orleans. Vuole andare lì per ucciderlo una volta per tutte e Brock lo accompagna per essere certo che alla fine riesce a tornare a casa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori