LIPNOTISTA/ Su Rai 4 il film diretto da Lasse Hallstrom. Il trailer del film

- La Redazione

Questa sera, martedì 1 settembre 2015, viene mandato in onda su Rai 4 il film di genere thriller Lipnotista, prodotto e realizzato in Svezia nel 2012 per la regia di Lasse Hallstrom

logorai_R439
Il film in onda su Rai 2

Stasera Rai 4 trasmette il film Lipnotista diretto dal regista Mikael Persbrandt, Tobias Zilliacus, Lean Olin, Jonatan Bokman e Helena af Sandeberg. La pellicola è ambientata a Stoccolma, dove avviene un duplice omicidio. Per venirne a capo, lagente di polizia locale incaricato delle indagini, si rivolgerà ad un ipnotista che dovrà leggere nella mente del figlio della coppia assassinata attraverso lipnosi. Ecco il trailer del film,

La pellicola Lipnotista, in onda stasera su Iris, è stata prodotta dalla casa cinematografica Filmpool Nord, con la collaborazione della Sonet Film e della Svenisk Filmindustri. Oscar Fogelstrom ne ha composto le musiche, Petr Kunc si è occupato della scenografia e Sebastian Amundsen, con la collaborazione di Thomas Tang, del montaggio. Il film venne scelto per rappresentare nel 2013 la Svezia al fine di concorre alla notte degli Oscar nella categoria Miglior film straniero, ma il risultato non fu quello sperato in quanto non venne ammesso alla finalissima. Inoltre, la gran parte della riprese furono effettuate nei pressi della città di Stoccolma e Luleà, ubicata nella provincia settentrionale di Norrbotten.

Questa sera, martedì 1 settembre 2015, viene mandato in onda su Rai Quattro il film di genere thriller – poliziesco prodotto e realizzato in Svezia nel 2012 Lipnotista (titolo originale Hypnotisoren), diretto dal regista Lasse Hallstrom, tratto dal romanzo best seller omonimo scritto da Lars Kepler e con sceneggiatura curata da Paolo Vacirca con la collaborazione dello stesso Lasse Hallstrom. La durata della pellicola non prendendo in considerazione quelle che sono le consuete pause pubblicitarie dovute agli spot, è di circa due ore e due minuti mentre fanno parte del cast Tobias Zilliacus, Mikael Persbrandt, Lena Olin, Helena Af Sandeberg, Oscar Pattersson, Anna Azcarate, Eva Melander, Goran Thorell e Gustav Levin. Vediamo la trama. Siamo a Stoccolma, un uomo di nome Joona Linna (Tobias Zilliacus) di professione ispettore si sta occupando di un omicidio molto efferato che coinvolge una rispettabile famiglia che è stata sterminata senza alcun apparente motivo. Il commissario è incaricato di far luce su questa terribile vicenda in cui tutto ha del misterioso e macabro e dove risulta essere l’unico testimone nonché divenuto superstite quasi per miracolo un ragazzo di nome Josef (Jonatan Bökman), che è il figlio della coppia che è stata brutalmente assassinata.

Le dinamiche dell’omicidio sono ancora tutte da studiare ed analizzare, Joona deve fare del proprio meglio per scoprire la verità. Il capo famiglia nonché padre di Josef è stato ucciso all’interno della palestra in cui svolge il proprio lavoro di istruttore, mentre sua moglie e la figlia più piccola e sorellina di Josef sono state assassinate all’interno della loro abitazione. Non si sa come ma l’unico ad essersi salvato da questa esecuzione è stato per l’appunto il giovane Josef che è anche il figlio più grande. Josef però in seguito a questi episodi è finito in coma e il commissario Joona vorrebbe poterlo interrogare per capire esattamente le dinamiche di quel barbaro assassinio e soprattutto per far luce su chi possa aver compiuto un gesto così efferato. Le condizioni di salute così critiche e precarie dell’adolescente Josef impediscono al commissario di svolgere le indagini come vorrebbe. Nel frattempo però l’uomo scopre che Josef ha ancora un’altra sorella, si tratta di una ragazza che è andata via di casa e che ora vive da sola per conto proprio e che secondo il commissario potrebbe costituire un nuovo e prossimo bersaglio per l’assassino.

Il commissario alla luce di tutte queste considerazioni e intenzionato quanto prima a scoprire l’enigma decide di chiedere l’aiuto di Erik Maria Bark (Mikael Persbrandt), si tratta di un uomo che da tutti è conosciuto come l’ipnotista e che di fatto ha la capacità di riuscire ad entrare nelle menti e nella psiche di tutte le persone inducendole a raccontare eventi e a scavare nei loro ricordi attraverso l’ipnosi anche se negli ultimi tempi aveva smesso di esercitare la propria professione perché immischiato all’intero di uno scandalo. Il commissario ha infatti necessità di scoprire qualche indizio maggiore sui fatti accaduti in quella terribile notte e quindi cerca di sfruttare le doti di Erik per far parlare Josef. L’ipnotista di fatto riesce in qualche modo ad indurre Josef a rivelare qualche dettaglio maggiore ma di fatto questa cosa incomincerà a mettere in pericolo sia Josef che lo stesso ipnotista.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori