SAFARI EXPRESS/ Su Rete 4 il film con Giuliano Gemma e Ursula Andress. Il cast tecnico del film

- La Redazione

Oggi, martedì 1 settembre 2015, Rete 4 propoine a partire dalle 16.45 il film d’avventura “Safari Express”, con Giuliano Gemma e Ursula Andress. Vediamo la trama della pellicola

Foto-Mediaset
Mediaset

Tra non molto su Rete 4 andrà in onda il film davventura Safari Express, diretto da Duccio Tessari con Giuliano Gemma: le pellicola è in programma per oggi – martedì 1 settembre 2015 – dalle 16.45. Il cast tecnico della pellicola vede impegnati Bruno Corbucci, Mario Amendola e lo stesso Duccio Tessari (insieme anche a Gianfranco Clerici e Antonio Exacoustus) alla sceneggiatura; quando invece il montaggio è di Eugenio Alabisio e le musiche sono curate da Maurizio de Angelis e Guido De Angelis. In particolare, questi ultimi sono fratelli e hanno prodotto per il cinema diverse colonne sonore sotto il nome darte di Oliver Onions.

Safari Express è una pellicola con protagonista Giuliano Gemma, diretto da Duccio Tessari. Il film, datato 1976, vede anche protagonista l’attrice svizzera Ursula Andress e va in onda questo pomeriggio alle 16.45 su Rete 4. Ecco la trama. John Baxter è un esploratore, il quale vive la sua vita coinvolto sempre in tantissime avventure: l’uomo infatti non riesce mai a stare con le mani in mano e per questo motivo si getta sempre a capofitto in incredibili imprese, che vengono sempre portate al termine con un risultato brillante e soddisfacente. Il suo reale mestiere però è quello di addetto per un’agenzia di turismo, e svolge il ruolo di guida turistica, ma riuscire a distinguersi nei vari safari per lui è una missione che deve essere sempre portata al termine. John, durante l’ennesima gita con dei turisti, si accorge della presenza di una donna nella giungla africana: si tratta della bella Miriam, la quale viene salvata proprio da John. La donna è in condizioni mentali devastanti: è infatti spaventata e nervosa e come se non bastasse, pare che la bella Miriam abbia perso la memoria dopo aver battuto violentemente la testa.

John l’accompagna in un albergo e passa diverso tempo assieme a lei, cercando di farle recuperare la memoria, ma ogni strategia che viene adoperata risulta essere praticamente inutile, visto che la ragazza non riesce affatto a ricordare chi era ed il perché si è trovata immersa nella giungla in quello stato confusionale. La donna soffre parecchio, visto che non riesce a capire chi sia e quale siano le motivazioni per le quali si è trovata in quello stato, ma grazie a John, la paranoia e soprattutto la tristezza sembra iniziare a divenire un ricordo. Dopo diversi giorni, Miriam e John decidono di fare una passeggiata, in quanto l’uomo crede di poter far recuperare la memoria alla donna procedendo in questo modo. John Baxter però non sa che sta per imbattersi in un’avventura nuova per lui, visto che dopo poco tempo, lui e Miriam vengono inseguiti da degli strani personaggi che cercano di ucciderli. John e Miriam riescono a salvarsi e ad evitare che la situazione possa peggiorare, ma la loro avventura è solo all’inizio, visto che nell’albergo dove si trovano vengono nuovamente aggrediti da altre persone, le quali tentano di ucciderli.

John decide dunque di scappare con la sua bella amata e di rifugiarsi in una tribù indigena che, dopo alcuni momenti di diffidenza, decide di ospitarli e di farli diventare parte del gruppo. La ragazza inizia a recuperare piano piano la memoria, e scopre di essere la testimone di un piano diabolico, anche se non ricorda bene tutti i dettagli. Dopo l’ennesimo attacco da parte dei killer, Miriam finalmente recupera la memoria. Lei è una testimone del piano criminale studiato da un barone olandese, ovvero Van Daalem, il quale vorrebbe rubare il giacimento di uranio presente nel territorio africano, sfruttando la rivalità tra una tribù, ovvero quella dei Batongo, in guerra con quella del fratello. John cerca di comunicare col re della tribù, ma dopo un’altro attentato, le due tribù combattono tra di loro: fortunatamente Miriam riesce a far capire agli indigeni che loro sono arrivati per proteggere le due tribù e, dopo una serie di fortunate circostanze, la follia del barone olandese volge al termine, in quanto il malvagio muore in un’esplosione. John e Miriam vivranno la loro storia d’amore dopo quest’avventura, affrontandone diverse altre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori