SHARK 3D/ Su Italia 1 il film d’azione con Xavier Samuel e Phoebe Tonkin. Trailer

- La Redazione

Stasera, martedì 1 settembre 2015, Italia 1 trasmetterà il film Shark 3D, una pellicola australiana del 2012 diretta dal regista Kimble Rendall. Vediamo la trama della pellicola

Foto-Mediaset
Mediaset

Stasera alle 21.10 su Italia Uno va in onda il film “Shark 3D” diretto dal regista Kimble Rendall. Gli attori principali del film sono Julian McMahon, Xavier Samuel, Phoebe Tonkin e Sharni Vinson. La pellicola, distribuita da Medusa film, è stata presentata alla 69 edizione della Mostra del Cinema di Venezia per poi uscire nelle sale cinematografiche il 5 settembre del 2012. Il film è ambientato in una località balneare australiana, dove uno squalo inizia a fare la strage. In contemporanea uno tsunami sommerge la città e un rapinatore impazzito terrorizza i clienti di un supermercato. Ecco il trailer del film.

Il film Shark 3D, in onda stasera alle 21.10 su Italia 1, ha una trama avvincente in quanto tocca diversi temi, non è però esente da alcuni errori di sceneggiatura che lo rendono alquanto inverosimile. Come riporta il sito specializzato bloopers.it, l’acqua che sommerge il supermercato – in particolare i garage – arriva al livello di metà portiera, raggiungendo una profondità di circa un metro, davvero troppo limitata per permettere ad un famelico ed enorme squalo bianco di nuotare indisturbato. Specialmente per quelli giganteschi protagonisti del film.

Shark 3D è un film australiano del 2012 diretto dal regista Kimble Rendall, in onda stasera su Italia 1. Gli attori principali del film sono Julian McMahon, Xavier Samuel, Phoebe Tonkin e Sharni Vinson. La pellicola, distribuita da Medusa film, è stata presentata alla 69 edizione della Mostra del Cinema di Venezia per poi uscire nelle sale cinematografiche il 5 settembre del 2012. Da allora viene riproposta periodicamente in televisione in quanto è diventata in breve tempo una delle pellicole cult dell’estate. Protagonista del film è, ovviamente, uno squalo bianco mentre a fare da palcoscenico alle disavventure dei coprotagonisti è una cittadina australiana. Josh e Tina sono fidanzati ma durante una gita in mare vengono attaccati da uno squalo bianco e il migliore amico di Josh perde la vita.

Questa disgrazia mette a dura prova l’amore tra i due ragazzi che si lasciano e Josh decide così di partire. Qualche anno dopo i due si incontrano di nuovo casualmente in un supermercato: Josh lavora lì come cassiere mentre Tina è in compagnia del suo nuovo fidanzato. Gli sguardi tra i due ragazzi lasciano intuire un amore mai sopito ma non c’è tempo per alcun commento perché il supermercato viene turbato da una rapina compiuta da Doyle che, a sua volta, viene interrotta da una violenta scossa di terremoto. Non si tratta, però, della solita scossa alla quale gli australiani sono abituati ma piuttosto di un devastante terremoto che porta con sé anche un violentissimo tsunami. L’onda anomala ben presto sommerge ogni cosa portando con sé devastazione e detriti; il supermercato si ritrova invaso dalle acque la cui furia ha spezzato i cavi dell’alta tensione che ora toccano pericolosamente l’acqua creando scariche elettriche capaci di uccidere.

Tina, Josh, Doyle ed altre persone trovano rifugio sugli scaffali divelti del supermercato ma proprio quando si convincono che l’unico pericolo da fronteggiare sia costituito dalle possibili scariche elettriche, ecco che si accorgono che un enorme squalo bianco, estremamente affamato, si aggira nell’acqua in cerca di prede. Lo stesso accade anche nei parcheggi sotterranei del supermercato dove un altro gruppo di persone è intrappolato e deve vedersela con un secondo squalo bianco che sembra non aver intenzione di ritornare in alto mare senza prima essersi sfamato a sufficienza. Mentre gli squali mietono vittime una dopo l’altra, Josh e Tina si mettono a capo del gruppo di sopravvissuti che tenta disperatamente di salvarsi ma contemporaneamente i due ragazzi tentano anche di salvare ciò che è rimasto del loro amore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori