MATTINO 5/ Anche oggi ne sapremo di più sul Grande Fratello? Riassunto ultima puntata (mercoledì 16 settembre 2015)

- La Redazione

Mattino 5 torna in onda anche oggi, mercoledì 16 settembre 2015, sul piccolo schermo di Canale 5. Sapremo qualche dettaglio in più sul Grande Fratello? Nell’attesa, ecco come è andata ieri

mattino5
Mattino 5

Federico Novelle e Federica Panicucci torneranno anche questa mattina, mercoledì 16 settembre 2015, a tenere compagnia a tutti i telespettatori di Canale 5 con una nuova puntata del contenitore Mattino 5: i casi di cronaca faranno ancora una volta da padroni del dibattito, ma non si dimenticherà certo unattenzione al sociale e anche qualche piccolo spazio dedicato al gossip. Anche oggi ne sapremo di più sul Grande Fratello, il reality giunto alla 14esima edizione in partenza lunedì prossimo? Nellattesa di scopriremo, ecco come è andata ieri: si è tornati a parlare della morte di Eligia Ardita insieme all’avvocato Scuderi e al professor Massimo Picozzi. La casa di Cristian, il marito della donna, è stata messa sotto sequestro e sono state trovate due pistole, un manganello elettrico e delle manette, che l’uomo aveva in quanto ex guardia giurata. Sono stati sequestrati anche alcuni vestiti di Eligia, ma i familiari dicono che manca la parte superiore di una tuta, quella che la donna indossava proprio la sera in cui è morta.

Si parla anche di un bonifico importante di 27.000 euro sul conto di Cristian. Da dove venivano questi soldi? Federico Novella si è poi occupato di immigrazione, partendo dalla storia di Giulio, l’albergatore della Valtellina che ospita 71 immigrati all’interno della sua struttura. La figlia dell’albergatore ha spiegato che lo fanno sia per lavoro che per soldi, perché si guadagna bene e sono soldi sicuri. Lucia Bergonzoni della Lega Nord, Carmelo Abbate e Fabrizia Giuliani del Partito Democratico ne hanno discusso in studio, accusando l’albergatore di voler fare soldi facili, snaturando anche la sua attività. La figlia del signor Giulio allora si è difesa dicendo che il suo compagno, pakistano, era anche lui ospitato nell’albergo e che la sua apertura nei confronti degli immigrati non è quindi finalizzata ai soli soldi. I profughi ospitati in quell’albergo vengono comunque da diverse nazioni, dal Bangladesh alla Costa d’Avorio. Lucia Bergonzoni ha attaccato la signora, mentre Abbate ha voluto smorzare i toni, ringraziandola per il lavoro che fa e dicendo di preferire i profughi alle persone che hanno minacciato lei e il suo papà. Fabrizia Giuliani ha fatto notare che non è con l’odio che si risolve il problema dell’immigrazione e che non occorre contrapporre due povertà, quella italiana e quella dei profughi, bensì distinguere tra le due Europe, quella che cerca di risolvere il problema e quella che non lo fa.

Dopo il maltempo dei giorni scorsi il piacentino è nel fango. Ci sono state frane e sono crollati ponti. Federica Panicucci ha ascoltato il racconto di Michele e Gabriele, i due fratelli che 15 anni fa accusarono il padre di abusi sessuali. Oggi i due ragazzi hanno confessato che si trattava di bugie, in quanto erano stati indotti dalla loro madre a dichiarare il falso. La donna voleva infatti allontanare da casa suo marito e ha usato i figli per farlo. Gabriele ha spiegato che Michele, suo fratello, era sotto cura da un logopedista perché aveva difficoltà di linguaggio e la loro madre gli ha così messo in bocca cose che in realtà non aveva detto. Il loro padre, al quale erano entrambi molto affezionati è così finito in prigione con delle accuse atroci. Enrica Bonaccorti si chiede come mai la madre dei due ragazzi sia ancora fuori e non siano stati presi provvedimenti nei suoi confronti. Entrambi intanto hanno avuto modo di incontrare il padre e Gabriele in particolare, ha vissuto gravi problemi, perché non aveva un posto dove vivere.

Suo padre ha fatto di tutto per lui e subito si è prodigato per accoglierlo. Michele, nel raccontare il tutto, si commuove e vorrebbe che suo padre oggi sapesse che gli vuole molto bene e che vorrebbe ricostruire quel rapporto che non ha potuto mettere in piedi tanti anni fa. Gli avvocati intanto spiegano che i tempi si velocizzeranno ora per la giustizia, mentre la psicologa ha cercato di far capire che purtroppo i figli di una contesa è come se fossero figli di nessuno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori