Ballarò/ Il Ministro Franceschini sulla vicenda del Colosseo. Replica e riassunto puntata 22 settembre 2015: video streaming

- La Redazione

Ballarò, replica e riassunto della puntata del 22 settembre 2015: ecco come vederla in video streaming direttamente dal sito di Rai.tv. Il Ministro Franceschini sulla vicenda del Colosseo

ballaro-giannini
Massimo Giannini

Ballarò, replica e riassunto puntata 22 settembre 2015 – Nella puntata di martedì 22 settembre 2015 della trasmissione Ballarò condotta da Massimo Giannini su Rai 3 sono presenti in qualità di ospiti il Ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini, il noto conduttore Massimo Giletti, Paola De Micheli del Partito Democratico, il giornalista Oscar Giannino, Massimiliano Frediga capo gruppo alla Camera della Lega Nord e Stefano Bollani. La trasmissione ha inizio con un collegamento a Roma con lo stabilimento della Ericsson nel quale sembra ci siano allorizzonte dei possibili licenziamenti e con lAlessio Lasta di Ravenna dove è presente la più grande stampante in 3D al mondo. Giannini sottolinea come ci sia unItalia che fatica ed una che ce la fa non arrendendosi alla crisi. Poi Giannini parla di quello che sta succedendo allinterno del Partito Democratico replicando alle parole di Matteo Renzi alla direzione del Pd sottolineando come si faccia giornalismo partendo da numeri e dati. la vota di Stefano Bollano che si presenta con una eccezionale performance musicale. In studio arriva il Ministro Franceschini con il quale si incomincia a parlare della vicenda del Colosseo.

Il Ministro rimarca come ci siano ancora molte questioni da risolvere nel mondo dellarte aggiungendo che il fatto di aver equiparato i musei agli ospedali non abbia portato i risultati sperati. La vicenda del Colosseo per Franceschini è un grave danno dimmagine facendo presente come sono state lasciate in coda persone che aveva prenotato da tempo e che magari stavano facendo il viaggio della vita. Poi fa presente come i musei italiani non avranno mai i numeri del Louvre in quanto non cè un museo nazionale bensì un sistema museale diffuso. Franceschini parlando di risorse rimarca come rispetto al passato nonostante la spending review ci sia una maggiore attenzione da parte del Governo. Arrivano in studio gli altri ospiti per parlare di migrazione con Giletti che sottolinea come stiano per arrivare un vero e proprio tsunami di profughi per cui lItalia non può pensare di accoglierli con i container. Viene quindi mandato in onda un servizio nel quale viene enfatizzata la vicenda accaduta alla Banca Popolare di Vicenza dove un dipendente fa presente come siano disponibili a concedere prestiti e mutui ma soltanto in cambio della sottoscrizione di azioni. Giannino sottolinea come grazie al regime di controlli da parte della BCE siano emerse condotte illecite da parte del sistema bancario italiano che erroneamente veniva indicato come il migliore al mondo, una sorta di isola felice. Giletti fa presente la necessità di far piazza pulita di persone che non fanno altro che creare un sistema clientelare. Poi aggiunge che non sia concepibile che i controlli siano stati fatti dalla BCE giacchè in questo senso dovrebbe vigilare la Banca dItalia.

La De Micheli ricorda come tuttavia il sistema bancario italiano offra delle garanzie ai piccoli risparmiatori e che sulla vicenda della banca popolare di Vicenza tocchi ai magistrati fare chiarezza. Si parla di pensioni con la De Micheli che rimarca come il Governo stia lavorando ad alcune soluzione in tema di flessibilità e nel caso specifico allopzione donna. Fedriga sottolinea la miopia della Legge Fornero ad imporre a muratori di andare in pensione a 67 anni etichettandola come una vera e propria follia mentre Giletti ha dei forti dubbi sul fatto che i giovani potranno avere la pensione. Quindi si parla di tagli e di una serie di sprechi da parte del sistema italiano focalizzando lattenzione sulla sanità e su alcuni casi specifici come laeroporto di Crotone. La De Micheli ricorda come il Governo non abbia preventivato e non lo farà, di effettuare dei tagli sui servizi essenziali per quanto concerne la sanità. In studio arriva Melany Libraro generale manager di Subito.it che fa presente come nel loro caso il jobs act sia stato molto utile consentendo di assumere molte persone ad esempio raddoppiando il call center e quindi permettendo allazienda di poter crescere. Collegamento con la Ericcson di Roma con gli operai che sono ovviamente molto preoccupati per il loro futuro. La De Micheli sottolinea come la vicenda sia stata affrontata dal Governo annunciando che lazienda ha accettato di aprire alla possibilità di effettuare esodi incentivati. Poi nuovo collegamento con Ravenna per mostrare la rivoluzionaria stampante 3d più grande al mondo di 6 metri per 6 metri. il momento dei sondaggi che sono orientati verso il Jobs Act e la Riforma del Senato. Per quanto riguarda le intenzioni di voto ad oggi il Partito Democratico viene dato al 31,6% contro il 25,8% del Movimento Cinque Stelle, la Lega Nord al 15,4% e Forza Italia al 12,3%.

Replica Ballarò, puntata 22 settembre 2015: come vederla in video streaming – E possibile vedere o rivedere la puntata di Ballarò di ieri, 22 settembre 2015, grazie al servizio di video streaming disponibile su Rai.tv, cliccando qui.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori