SUPERNATURAL 9/ Anticipazioni puntata 24 settembre 2015: Dean avverte la presenza dello spirito di Kevin

- La Redazione

Supernatural 9, anticipazioni puntata 24 settembre 2015: Dean percepisce una presenza e, indagando con Sam, scopre che si tratta di Kevin. I due Winchester riusciranno a parlarci…

Supernatural_R439
Supernatural

Stasera, giovedì 24 settembre 2015, su Rai 4 a partire dalle 21.55 andrà in onda il quattordicesimo episodio della nono stagione di Supernatural, intitolato Prigionieri. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo arrivati: in una cittadina del Minnesota si sta svolgendo una gara tra mangiatori di hotdog. Il vincitore si chiama Wayne McNut, che ritira il premio e decide di tornare a casa. In auto però viene aggredito da uno sconosciuto e fatto fuori. Quando il giorno seguente il suo cadavere viene ritrovato e in seguito analizzato in laboratorio, è chiaro che la motivazione che ha portato al suo decesso è una grave ed eccessiva perdita di grasso. La notizia fa il giro del Paese, data la gran stranezza della morte, e così anche Dean (Jensen Ackles) e Sam (Jared Padalecki) vengono a scoprire questa assurda storia. Ovvio che decidano di indagare più a fondo, col sospetto che qualcosa di non terrestre ci sia dietro tutto ciò. Nessun uomo ucciderebbe un suo simile prosciugandolo del grasso corporeo. Come potrebbe mai farlo del resto a mani nude.

Arrivati sul posto fanno finta d’essere agenti speciali dell’FBI. Scoprono che il peso iniziale dell’uomo era di 143kg, e che dopo la morte era passato a 40kg. Le indagini partono in maniera classica, ovvero studiando le persone del posto e tentando di capire se qualcuno odiasse la vittima o provasse rancore nei suoi confronti. Salta subito fuori il nome di Slim Jim, suo acerrimo rivale nelle competizioni per mangiatori. Quando i due raggiungono casa sua si rendono conto che sua moglie è una Romanichal, il che vorrebbe dire una zingara, che conosce alcuni potenti incantesimi e li ha utilizzati per cambiare il corso della gara del marito. Il tutto si svolge per merito della sua borsa Putsi, che i fratelli le sottraggono. Quando si rende conto della sua assenza, capisce che sono stati loro e li raggiunge presso il motel dove risiedono. Qui racconta di come abbia fatto a sconvolgere la gara, col solo scopo di aiutare il marito, per il quale provava un grande amore. Sposata con Slim Jim, amava profondamente il suo rivale, e così voleva fargli vincere la gara per ottenere i soldi necessari per poter divorziare e scappare via con lui. Poco dopo però avviene una nuova morte.

Stavolta di tratta di una giovane ragazza, che da tempo aveva il pensiero fisso della dieta. Intendeva perdere un bel po’ di peso, e infine è proprio ciò che ottiene, a costo della vita però. Le cause della morte sono identiche al primo delitto, con altri 100kg volatilizzati nel nulla. I fratelli analizzano il cadavere e vi scoprono una particolare voglia. Sam crede si tratti di altro, ovvero del punto dal quale ha avuto inizio l’aspirazione del grasso. A questo punto i due si dividono. Dean inizia a parlare con la gente del posto e i colleghi della giovane. Sam invece corre all’obitorio, dove analizzerà ulteriormente i corpi, che in fondo sono l’unica prova certa al momento, dai quali far partire le indagini vere e proprie. Dean parla con una ragazza bionda, sulla quale intravede la stessa strana voglia. A questo punto non resta che avere conferma da Sam in merito a questo segno sospetto. Il ragazzo dice a Dean che anche il primo cadavere ha la stessa voglia, il che vuol dire che è davvero un punto d’aspirazione. I sospetti dei due iniziano a ruotare intorno a una compagnia di fitness, la Canyon Valley, che fa promesse fuori dal mondo, con perdite di peso incredibili in un breve lasso di tempo. Sembrano le solite promesse fasulle per attirare clienti, ma dati gli strani omicidi vale la pena fare un salto e controllare. Fingendosi personal trainer riescono a farsi assumere. Soltanto Sam però ce la fa realmente, mentre Dean si fa assumere come inserviente. Resta però lontano da occhi indiscreti, scoprendo che ai clienti viene offerto un budino speciale, che riesce a rubare. Sam invece nota punti d’aspirazione su ogni cliente, mentre Dean assaggia il budino e si rende conto che è una droga, che ha lo scopo di intorpidire il fisico.

Viene infine salvato dal fratello. Anche lo sceriffo frequenta la palestra, e grazie a lei si scopre che dopo il budino viene applicata la tecnica della coppettazione. I proprietari della struttura scoprono della morte di Wayne e sono terrorizzati. Maritza tenta di cancellare ogni prova, ma Dean la scopre e lei gli rivela che in realtà sia lei che Larry sono due parassiti, e per la precisione i Pishtachi, che per poter sopravvivere hanno necessariamente bisogno di assorbire grasso. Loro due però si sono sempre trattenuti, limitandosi a ottenere scorte dai clienti, ma ritiene che suo fratello Alonso possa essersi spinto oltre. Larry lo accusa e viene fatto fuori. Maritza spiega che, succhiando fin troppo ai clienti, lei lo ha dovuto relegare in cucina, ma è ovvio la cosa non lo soddisfacesse. Parte la caccia all’uomo, con Sam aggredito e salvato dal fratello. Il caso si conclude e Sam si decide a non uccidere Matitza. Crede che lei possa convivere con gli umani. Alla fine però, nonostante tutto sia andato per il meglio, Dean e Sam hanno uno scontro. Sam gli dice che crede d’agire sempre per il giusto, e che lo ha salvato non per amore, ma per non restare solo.

Nellepisodio di Supernatural 9 in onda stasera, dal titolo Prigionieri, Dean percepisce una presenza e, indagando con Sam, scopre che si tratta dello spirito di Kevin. Lo spirito rivela loro che accedere al Paradiso sarà molto più complesso ora, e che Linda, la madre, è ancora viva. Per parlarle dovranno trovare lo spirito di Cindy.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori