CASTLE 7/ Anticipazioni e diretta streaming puntata 26 settembre 2015: Castle e Beckett indagano sulla morte di un giocatore di pool

- La Redazione

Castle 7, anticipazioni puntata 26 settembre 2015: Castle e Beckett indagano sulla morte di un giocatore di pool, William, che è stato trafitto da una stecca da biliardo…

Castle
Castle 8, in prima Tv assoluta su Fox

A breve una attesissima puntata di ‘Castle’l la serie TV americana che racconta di uno scrittore di romnzi gialli che collabora con la polizia per la risoluzione dei casi più difficili grazie alla sua capacità di saper leggere la storia che collega tra loro gli indizi. Nell’episodio di oggi, ‘L’assassino invisibile’, Il povero William viene ucciso nel suo appartamento, trafitto da una stecca da biliardo. Tutti gli indizi però portano a qualcosa di paranormale e Kate, quadrata e fedele alla scienza, si trova a discutere con Castle, invece aperto alla possbilità di qualcosa di metafisico…Vi ricordiamo che sarà possibile seguire ‘Castle’ su Rai 2 alle 21.05 oppure in diretta streaming sul sito di Rai TV cliccando qui.

Stasera, sabato 26 settembre 2015, sul piccolo schermo di Rai 2 torna in prima serata la settima stagione di Castle: andrà in onda il terzo episodio, dal titolo Lassassino invisibile. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo arrivati la settimana scorsa: in occasione della presentazione dei suoi due romanzi, Castle (Nathan Fillion) decide di rispondere alle domande pungenti della conduttrice sulla sua scomparsa offrendo una grossa ricompensa a chi gli fornirà qualsiasi informazione sui suoi movimenti degli ultimi mesi. Poco dopo Castle ne parla con Beckett (Stana Katic) mentre la accompagna al molo dove è stato ritrovato il cadavere di Wallace Williger allinterno di un involucro della plastica. Beckett parla con la moglie Samantha (Lilli Birdsell) ma lunico particolare interessante della loro vita è la recente morte del cane mentre per il resto Wally era solito lavorare fino a tardi nella sua industria di giocattoli. Successivamente Beckett parla con la dipendente Marsha Stoller (Gina Ravera) scoprendo che in realtà Wally era uscito molto presto da lavoro nelle ultime settimane.

Intanto il comandante rimprovera Castle di aver dato il numero della centrale allemittente televisiva ma lo scrittore è invece felice che il telefono sia bollente per le tante chiamate di possibili informatori. Lanie (Tamala Jones) informa la squadra di aver scoperto che le bruciature della vittima presenti su viso e mani sono dovute ad un detergente ad uso industriale e che nei suoi pantaloni ha trovato lo scontrino di un bar molto distante dalla sua città. In quello stesso momento Castle riceve una telefonata anonima in cui un uomo gli dice di sapere la verità su quanto gli è successo ma quando Castle si presenta allappuntamento scopre che si tratta in realtà di un paranoico. Ryan (Seamus Dever) ed Esposito (Jon Huertas) controllano lufficio di Wally trovando un cellulare ed un mazzo di chiavi nuovo e che le ultime chiamate effettuate dallapparecchio erano dirette a Natalie Mendoza (Jennifer Marsala). Castle sospetta che lomicidio si tratti quindi di una vendetta da parte di Natalie e per scoprirne di più si reca allappartamento della donna assieme a Beckett. La porta risulta tuttavia aperta e sul pavimento è presente un asciugamano pieno di sangue mentre Natalie è stesa sul letto con un profondo taglio alla gola ma quando Beckett le si avvicina la donna si risveglia svelando di star provando un trucco per un film horror. Beckett la interroga su Wally ma ammette di conoscerlo come John Meyer e che gli aveva insegnato come invecchiare di molti anni sia il volto che le mani.

Poco dopo in centrale Alexis (Molly Quinn) presenta al padre una coppia che ha scoperto di averlo inquadrato per sbaglio in una delle foto delle loro vacanze a Montreal e che in quel momento stava parlando con il falso Jenkins (Matt Letscher). Alexis localizza la foto e scopre che il padre era appena uscito da una banca a cui ricollega la chiave ritrovata nei suoi pantaloni e che a questo punto potrebbe aprire una cassetta di sicurezza. Alexis e Castle riescono ad entrare nella banca dove trovano effettivamente la cassetta al cui interno trovano tre buste dirette alla sua famiglia e tre video con inciso un messaggio di addio per Beckett, Martha ed Alexis. Nel frattempo Ryan scopre che Wally aveva un altro appartamento dentro cui trovano un pastore tedesco mentre Bennett capisce che lindustriale aveva mascherato la sua identità per sorvegliare i suoi stessi dipendenti. Intanto Castle chiede ad Ellis (Maja Stoyan) di analizzare al computer i particolari del suo videomessaggio e mentre stanno attendendo il risultato il pastore tedesco scappa per abbaiare verso un detective mordendogli la tasca in cui conservava della droga appena sequestrata. Bennett capisce quindi che si tratta di un cane poliziotto e nellindustria scopre infatti degli scatoloni pieni di un grosso quantitativo di droga. Un sospettato li informa che il traffico viene gestito dallufficio principale e Bennett risale a Matt Monroe (Brian Tichnell) che in qualità di assistente diretto di Wally poteva controllare i trasporti. In quel momento Castle invece è tornato nell’edificio di Montreal in cui aveva inciso il videomessaggio e trova il falso Jenkins ad aspettarlo armato rivelandogli di aver ricevuto ordini di cancellare la sua memoria direttamente da lui in persona.

Nellepisodio di Castle in onda stasera, il 7×03 intitolato Lassassino invisibile, Beckett e Castle stanno cercando di ricreare la loro intimità di coppia quando vengono interrotti da una chiamata di Ryan che li informa della morte di William Fairwick. Luomo è stato trafitto da una stecca da biliardo e Beckett capisce che la forte tendenza della vittima alle scommesse può averlo messo nei guai. Il proprietario del club che Will frequentava riferisce all’FBI che il suo avventore era diventato abile nel gioco dopo aver stretto un patto con il diavolo e che la sera prima di morire aveva detto di essere in procinto di perdere l’anima. Beckett pensa che l’assassino possa aggirarsi fra le persone che Will truffava con il gioco ma Esposito ha fatto nel frattempo una scoperta interessante. La telecamera di fronte all’appartamento di Will mostra il portone principale aprirsi e chiudersi da solo e Castle è convinto quindi che nel delitto siano intervenute delle presenze paranormali. L’FBI scopre invece che il lavoro come assicuratore e la sua iscrizione all’università erano in realtà una copertura di Will per nascondere il suo vero lavoro di agente governativo di ricerca su una tecnologia di occultamento e che la vittima è stata uccisa nel tentativo di evitare che la fidanzata Donna Brooks si appropriasse della tecnologia e ne facesse poi un uso sconsiderato vendendola a persone poco raccomandabili.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori