TALE E QUALE SHOW / Video replica e riassunto terza puntata (26 Settembre 2015)

- La Redazione

Tale e quale show, replica e riassunto terza puntata: ecco come vederla in video streaming grazie al servizio offerto dal sito ufficiale della Rai. Tutte le esibizioni degli imitatori.

carloconti
arlo Conti conduce Tale e quale Show
Pubblicità

Nella puntata del 25 settembre 2015 di “Tale e Quale Show” si parte con la solita presentazione della giuria da parte di Carlo Conti, alla quale stasera si aggiunge il giudice speciale, il quarto, che è Rocco Papaleo. Al primo posto della classifica intanto c’è Bianca Guaccero, ma è soltanto provvisoria. La prima a salire sul palco è Giulia Luzi, che interpreta “Essere una donna” di Anna Tatangelo.

Buona la preparazione a livello vocale, e la parrucca con frangettone aiuta molto nel rendere riconoscibile il personaggio, ma non si capisce il perché di tutto quel trucco. I giudici dicono la loro, con Lippi e Papaleo che si divertono a provarci con Giulia, mentre la Goggi, senza dare troppo nell’occhio, lancia una frecciatina alla vera Tatangelo, dandole della snob o quasi. Arriva Cirilli, che annuncia la sua prova impossibile. Ovviamente ruba qualche minuto per proporre un breve intermezzo comico, che purtroppo non fa ridere. Il prossimo concorrente è Max Giusti, che tenta di interpretare Ligabue. Lo vediamo prepararsi, e dice che è stata davvero dura. Il brano è recente, ovvero “Tu sei lei”, e anche lo stile è moderno, eliminando la zazzera e passando al capello bianco, come il rocker ha fatto da un anno circa. Giusti imita bene “Liga”, ma l’aspetto è pessimo. Max non si trattiene e sfodera qualche personaggio, come ad esempio Malgioglio, ma ovviamente in salsa Ligabue. Arrivano i giudizi e Papaleo tenta di metterci un po’ di pepe, chiedendo a Lippi cosa stia dicendo. Prova molto dura per la Di Cioccio, che tornerà negli anni ’80, interpretando la Madonna di “Like a virgin”. E’ nervosa perché farlo male vorrebbe dire attirare le critiche di tutti. L’aspetto è decente, ma forse ha lavorato fin troppo sulle movenze, arrivando a scimmiottarla quasi.

Pubblicità

Vediamo la settimana di preparazione della Guaccero e di Lopez, che canteranno insieme stasera, vestendo gli abiti di Mia Martini e Roberto Murolo. La Guaccero sottolinea che stanno preparando un vero e proprio omaggio. La canzone può essere soltanto una, ovvero “Cu’mme”, con la Guaccero che non riesce ad avvicinarsi a Mimì, della quale da pochi giorni sarebbe stato il compleanno, e Lopez che risulta tristemente comico, quasi una macchietta. Il pubblico però non sente ragioni. Nessuno ha stonato e tanto basta a far rivivere determinate emozioni legate a questa canzone e nello specifico alla Martini. Parte così la standing ovation, con la giuria che ha le lacrime agli occhi, almeno per quanto riguarda la Goggi e Lippi. Si passa poi a Cosima Coppola e allo sforzo immane che ha fatto per prepararsi all’impersonificazione di Heather Parisi. Il problema non è cantare. Per quello basta restare intonati. Il vero ostacolo è rappresentato dalla coreografia, che l’ha mandata davvero in crisi. La canzone ovviamente è “Cicale” e, accompagnata da un corpo di ballo interamente vestito di bianco, ecco la bionda Cosima (per una sera) con gambe al vento e una voce che purtroppo vuol ricalcare eccessivamente quella già non bellissima della Parisi. Ne nasce una caricatura non troppo convincente, mentre dal punto di vista della coreografia il gran lavoro si nota, ma l’attrice è un po’ goffa, quasi fosse la versione della Parisi ne I grandi magazzini. La giuria però continua a legarsi troppo al personaggio, evitando di analizzare realmente la prova. Così la Goggi racconta di una sua esperienza personale con la Parisi, mentre Papaleo se la prende con la scenografia, attaccando il cubo di Rubik, venuto male. Karima è l’unica a poter dare qualcosa in più. Interpreta Amy Winehouse e lo fa in maniera ottimale. La potenza della voce l’aiuta eccome, del resto è l’unica vera cantante, e il trucco fa il suo mestiere, tra capelli, trucco e tatuaggi. Se la prende inoltre con i tecnici, dato che la base è partita mentre lei stava arrivando sul palco.

Pubblicità

Papaleo ci prova anche con lei. Per Cicchella il ruolo settimanale è Cremonini, con “Buon viaggio”. Il trucco è quantomeno decente, ma la voce di Cremonini è tanto particolare da risultare quasi impossibile. Infatti il risultato è pessimo, soprattutto per il tentativo mal riuscito di trovare almeno l’accento regionale. Savino Zaba ha una prova impossibile, diventare Enrique Iglesias. Anche durante le prove vediamo il suo coach rimproverarlo per l’atteggiamento, e alla fine è proprio quello, insieme al trucco ridicolo, a distruggere Bailando. Infine tenta d riprendersi imitando Papaleo. Nudo sarà Ramazzotti, cantando “Più bella cosa”: Walter ripete la sua gestualità quasi alla perfezione, ma la voce e il trucco ancora una volta non convincono. La Freddi attesa all’esame Lady Gaga. Il brano è “Poker Face”. Trucco buono, ma coreografia venuta male, dato che lei resta alquanto ferma sul posto. Il brano non lo conosce a memoria, e dunque leggerlo costantemente le ruba tempi e naturalezza. A ciò aggiungiamo un inglese da rivedere. Ascoltiamo poi “La terra dei cachi” di Elio, interpretato da Sergio Friscia. I chili in più si notano eccome, ma voce e trucco lavorano bene stavolta. Davvero oscena la prova di Cirilli, che di George Michael ai tempi dei “Wham” non ha davvero nulla. Lippi si presta alla scena e diventa Andrew Ridgeley, immobile sul palco. Alla fine abbiamo due preferenze a testa per la Guaccero, Luzi e Karima. La classifica vede a 65 punti una testa a testa in vetta tra Karima e la Guaccero. 

Tale e Quale Show, ultima puntata 25 settembre 2015: come vederla in video straming- Sarà possibile vedere o rivedere l’ultima puntata di “Tale e Quale Show” in onda il 25 settembre 2015 grazie al servizio di video streaming disponibile sulla Rai, cliccando qui

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori