Rambo 3/ Su Rete 4 il terzo film della saga con Sylvester Stallone. Video trailer

- La Redazione

Va in onda questa sera su Rete 4 Rambo 3, film del 1988 diretto da Peter Macdonald con Sylvester Stallone, nei panni del veterano del Vietnam. Ecco la trama della pellicola

rambo
Rambo

Questa sera Retequattro trasmette alle 21.15 ‘Rambo III’, un film d’azione di Peter McDonald interpretato nel 1988 da Sylvester Stallone e Richard Crenna. In questo terzo capitolo vediamo John Rambo chiuso in un momastero buddista nel tentativo di ritrovare la pace ormai da tempo perduta. Il suo tentativo va però in fumo quando il colonnello Trautam , il suo ex capo, viene fatto progioniero in Afghanistan. Appresa la notizia Rambo non può restare inerme. Parte immediatamente al suo salvataggio. Ecco il trailer del film:

Il terzo film della serie intitolato Rambo 3, è uscito nel 1988 e diretto da Peter McDonald, ovviamente il protagonista è sempre lo stesso degli altri due precedenti, ovvero Sylvester Stallone nel ruolo di John Rambo, ex berretto verde e veterano della guerra in Vietnam. Il resto del cast vede tra i protagonisti: Richard Crenna (interpreta il colonnello Samuel Trautman), Sasson Gabai (interpreta Mousa), Marc De Jonge (interpreta il colonnello Zaysen), Kurtwood Smith (interpreta Robert Griggs). Il primo episodio della serie venne realizzato nel 1982, ispirato al libro Primo sangue, e fu un notevole successo di pubblico e critica.  Per realizzare il terzo film sono serviti 65 milioni di dollari ma i guadagni sono stati di circa 190 milioni di dollari, quindi quasi il triplo del budget. Poco prima dellinizio delle il regista del film venne sostituito, invece di Russell Mulcahy, venne nominato Peter McDonald, che è un direttore di fotografia.

Stasera andrà in onda il terzo episodio della saga di successo con protagonista John Rambo. Il film, uscito nel 1988, vede Sylvester Stallone rivestire i panni del famoso berretto verde, reduce della guerra del Vietnam. In questo terzo film, il protagonista John Rambo si trova in un monastero di monaci buddisti, in Thailandia, dove si rende utile come può, anche gareggiando in lotte clandestine, donando il ricavato ai monaci. Ad interrompere la sua vita tranquilla, arriva il colonnello Trautman che lo vuole coinvolgere in un’operazione militare per fermare un commando sovietico che effettua genocidi in Afghanistan. Rambo non se la sente di riprendere la vita militare e quindi saluta il colonnello declinando il suo invito, ma quest’ultimo viene poi rapito ed interrogato dal colonnello Zaysen che vuole informazioni su una base missilistica americana. A quel punto John è costretto a riprendere la sua vecchia vita militare per salvare lamico colonnello, quindi viaggia in incognito per arrivare in Afghanistan. In questa impresa abbastanza ardua riceve aiuto dal suo amico Mousa, un ribelle che a sua volta chiede aiuto ai Mujaheddin, i ribelli del luogo. Con qualche peripezia, Rambo riesce poi a liberare Trautman, ma scappare non è così facile, infatti lui il suo alleato vengono accerchiati dai militari sovietici. Sembra che sia arrivata l’ora di morire per i due americani, ma ci penseranno i Mujaheddin ad arrivare in loro soccorso. Riescono ad uccidere i sovietici e a liberare i due militari, a quel punto Rambo deve compiere la sua missione e liberarsi del colonnello Zaysen. Quest’ultimo si mette alla guida di un elicottero militare mentre John è alla guida di un carro armato, i due nemici si dirigono l’uno contro l’altro e l’impatto sembra essere inevitabile, dal quale esce vincitore Rambo, grazie al suo mezzo corazzato, che resiste bene all’impatto mentre per il sovietico Zaysen sopraggiunge la morte. La missione è compiuta e così Rambo può tornare alla sua vita tranquilla in Thailandia, sarà accompagnato in questo viaggio dal suo amico, il colonnello Trautman.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori