BIG DRIVER/ Su Rai 2 il film in prima tv con Maria Bello e Will Harris. Trailer

- La Redazione

Stasera, giovedì 3 settembre 2015, su Rai 2 in prima tv va in onda il film thriller “Big Driver”, diretto da Mikael Salomon con Maria Bello e Will Harris. Vediamo la trama della pellicola

logorai_R439
Il film in onda su Rai 2

Tra poco su Rai 2 ‘Big Driver’, un thriller di Mikael Salomon tratto da un romanzo di Stephen King. LA storia parla della bella Tess, una scrittrice di successo. In una sera d’inverno, di ritorno dalla presentazione del suo nuovo film, la donna si accorge di aver bucato una ruota e di essere costretta a fermarsi. Giunta in un luogo adatto per la sosta, si accorge di essere sperduta nel nulla, e quando un uomo le offre la sua assistenza non può che notare quella sua aria inquietante. Ecco il trailer del film.

Il film “Big driver” in onda stasera su Rai Due è tratto dalla novella omonima di Stephen King pubblicato nella collezione Notte buia, niente stelle. La pellicola è stata diretta da Mikael Salomon da una sceneggiatura di Richard Matheson Christian. La società di produzione è la Ostar Productions e i produttori sono Bill Haber e Jeffrey M. Hayes. La musica è di Jeff Beal, e il paese di origine Gli Stati Uniti. Nella pellicola le scene finali con la chiamata al telefono sono un’aggiunta, così come i confronti col personaggio del libro, visti nella pellicola, sono anch’essi un’aggiunta, dato che nel racconto di Stephen King Doreen non compare.

Big Driver è una pellicola del 2014, girata da Mikael Salomon, che verrà trasmessa in prima visione stasera su Rai 2. Tratto dal libro di Stephen King, intitolato nello stesso modo, i protagonisti sono Maria Bello, Will Harris e Ann Dowd. Ecco la trama. Tess Thorne è una scrittrice di romanzi del mistero, la quale ha una fobia particolare, ovvero quella degli aerei. Per questo motivo, la donna decide di tenere delle conferenza solo in streaming sul web, senza allontanarsi da casa sua. Un giorno, una sua fan adulta decide di organizzare, in una città vicino a quella di Tess, un conferenza, e per evitare che la scrittrice debba affrontare la sua fobia, le suggerisce di viaggiare in auto.

Tess viene convinta, conosce Ramona, ovvero la donna che ha organizzato l’incontro, e passa una giornata a rispondere dal vivo alle domande che le vengono poste. La conferenza finisce la notte e Tess si mette in viaggio, quando improvvisamente fora una gomma del suo veicolo. La scrittrice si ritrova sola al buio nei pressi di una stazione di benzina, e non avendo campo nel cellulare, la donna spera che qualcuno possa darle un passaggio. Quando sta per perdere le speranze, arriva un uomo su un veicolo che le offre un passaggio: questo inizialmente si comporta in maniera amichevole e socievole, mettendo a proprio agio la ragazza, quando improvvisamente l’uomo aggredisce Tess e la violenta, per poi strangolarla fino a farla svenire. Risvegliatasi, Tess si trova in uno strano luogo e, dopo aver finto di essere morta, riesce a scappare attraverso le fognature, dove trova diversi cadaveri di donna, apparentemente uccisi dal camionista.

La scrittrice riesce a rubare un veicolo presente nello strano luogo dove è stata condotta, e riesce a scappare: recatasi in una stazione di servizio, fa la conoscenza di Betsy, la cameriera che ha trovato il suo veicolo. La cameriera le raccomanda di fare attenzione, in quanto nei dintorni vive un pazzo che violenta le donne: Tess ovviamente fa finta non sapere nulla, ma sa benissimo che si riferisce all’uomo che ha tentato di ucciderla. Salita di nuovo sul veicolo, in navigatore satellitare entra in funzione, e Tess fa una scoperta agghiacciante: scopre che Ramona ha organizzato il tutto, e che parla con l’autista del veicolo, chiamato Big Driver. La donna si reca a casa di Ramona, che si rivela essere la madre dello psicopatico: le due donne litigano e Ramona spiega che è stata lei ad organizzare il tutto, stanca di dover leggere quei romanzi definiti patetici scritti da Tess. Le due donne iniziano a lottare e Tess, dopo aver disarmato Ramona, prima l’accoltella e poi la uccide sparandola in testa.  La scrittrice riconosce il camion di Big Driver e, senza alcuna pietà, spara al conducente: il tutto avviene di notte, mentre l’autista riposa sul suo veicolo. Tess scopre però che quell’uomo non è Big Driver, ma una persona estranea ai fatti, e teme di aver ucciso un innocente.

In preda ai sensi di colpa, Tess parla con Doreen, un personaggio dei suoi libri, che gli spiega di terminare il lavoro: il dialogo avviene nella sua mente, che nel giro di pochi giorni ha subito diversi traumi. Grazie al GPS del camion dell’autista che Tess ha ucciso con un colpo di pistola, il quale è Little Driver, ovvero il fratellino di Big Driver, Tess scopre dove si vive lo psicopatico, e decide di ucciderlo. Recatasi nell’abitazione, Tess non trova inizialmente l’assassino, che sta lavorando nel suo capanno: recatasi nella stanza, cerca di sparare all’uomo, ma manca per ben due volte il bersaglio. Big Driver cerca di uccidere Tess, ma la donna riesce a stordirlo quando, entrata in casa, trova una cassetta con dentro dei chiodi, che viene utilizzata per colpire il camionista sulla testa.

Stordito per la botta subita, Big Driver si trova accasciato per terra: Tess ha tutto il tempo per ricaricare la pistola e sparargli nell’organo sessuale. Big Driver morirà per emorragia tra atroci sofferenze. Consigliata ancora una volta dal personaggio del libro, Tess torna a casa sua e scopre che qualcuno ha avvisato la polizia ed ha fatto trovare sia i cadaveri delle donne che le prove che Big Driver era l’assassino. Tra le foto delle vittime scompare però quella di Tess, e non si sa che fine abbia fatto: a casa sua Doreen si congratula con lei, e Betsy, che la chiama al telefono, le spiega che sa quello che ha fatto, ringraziandola di tutto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori