THE ORPHANAGE/ Su Italia 1 il film horror con Belen Rueda e Fernando Cayo

- La Redazione

Stasera in seconda serata Italia 1 verrà mandato in onda il film di genere horror dal titolo “The orphanage”, con Belen Rueda e Fernando Cayo. Vediamo la trama della pellicola

Foto-Mediaset
Mediaset

Nella seconda serata televisiva di Italia 1 viene trasmesso il film horror – thriller prodotto da una collaborazione messicano – spagnola nel 2007, The Orphanage (titolo originale El Orfanato). La durata della pellicola al netto dei passaggi pubblicitari è pari ad 1 ora e 45 minuti mentre nel cast sono presenti Belen Rueda, Fernando Cayo, Roger Princep, Geraldine Chaplin, Montserrat Carulla, Edgar Vivar e Alejandro Campos. Vediamo la trama. Una donna di nome Laura (Belén Rueda) ha vissuto all’interno di un orfanotrofio localizzato nelle Asturie la propria infanzia e fanciullezza, amata e voluta bene da chi si occupava di lei e stringendo anche un ottimo rapporto con gli altri bambini che dimoravano nella sua stessa struttura. Ora sono ormai trent’anni che non vive più all’interno dell’orfanotrofio, si è fatta una propria famiglia, ha un marito di nome Carlos (Fernando Cayo) e ha adottato un bambino di nome Simón ( Roger Prìncep) e ha deciso di ritornare all’orfanotrofio perché ha intenzione di usare quella struttura ormai abbandonata per realizzare una casa famiglia per bambini Down.

Arrivati in quel posto così misterioso, il figlio di Laura inizia a fantasticare sul passato dell’orfanotrofio e sulla vita di chi vi ha abitato in precedenza. Un giorno Laura si imbatte in un’assistente sociale che vorrebbe parlarle di Simon, ma la donna non vuole ascoltare niente mentre il figlio le rivela di sapere che è stato adottato. Arriva il giorno dell’inaugurazione della casa famiglia e durante la bellissima festa in maschera organizzata, Simon scompare nel nulla. A niente servono le ricerche dei genitori e della stessa polizia. Laura sconvolta decide di ascoltare anche una medium che si accorge della presenza in casa di alcuni bambini morti avvelenati ma che il figlio non è tra quelli. Alcuni giorni dopo per caso Laura e Carlos si imbattono nuovamente nell’assistente sociale, ma prima che le possano parlare la donna muore.

Si scopre che l’anziana signora faceva parte del personale dell’orfanotrofio, Laura decide di richiamare la medium che scopre i corpi di cinque bambini all’interno di alcuni sacchi. Laura pian piano incomincia a ricostruire quanto accaduto in quel posto trent’anni prima, capisce che gli spiriti dei bambini trovati morti si erano voluti vendicare rapendo suo figlio, così decide di sfidarli. Prova varie strategie, infine attraverso il gioco un, due tre stella, fa arrivare le presenze dei bambini che la conducono dal figlio, lo trova morto e si dà la colpa di tutto. Decide quindi di farla finita ed ingerisce delle pillole, Laura muore, il marito depone dei fiori poi rientra in casa e si accorge della presenza della moglie e del figlio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori