GIUSEPPE TORNATORE/ Il regista presenta il film “La corrispondenza” (Che tempo che fa, domenica 10 gennaio 2016)

- La Redazione

Questa sera, domenica 10 gennaio 2016, il regista Giuseppe Tornatore sarà ospite di Fabio Fazio a “Che tempo che fa”, in onda su Rai 3 alle ore 20.10

fabio_fazio
Fabio Fazio

Domenica 10 gennaio 2016 il regista Giuseppe Tornatore sarà ospite di Fabio Fazio a Che tempo che fa, in onda su Rai 3. Nato in Sicilia nel ’56, Giuseppe Tornatore è uno dei più famosi e apprezzati registi italiani. I suoi film sono eleganti, razionali e sanno descrivere alla perfezione la realtà senza dover ricorrere a stratagemmi artistici o a sovrastrutture di vario genere. La passione di Giuseppe per il mondo del cinema e, più in generale, per lo spettacolo, è stata chiara a tutti sin da subito. Addirittura, pare che da piccolo sia riuscito a mettere in scena opere molto complesse. L’amore per il palcoscenico era davvero grande ma, prima di tutto, Tornatore doveva finire gli studi. Il diploma non tardò ad arrivare e anche le prime lezioni all’Università. Nonostante ciò, in Giuseppe Tornatore cresceva inesorabile la voglia di mettere a frutto quel talento che era convinto di possedere. La Rai ha giocato un ruolo davvero molto importante nella vita di Tornatore. L’azienda, infatti, ha concesso a Giuseppe di prendere le misure con la sua passione e, soprattutto, di darsi una dimensione concreta. Proprio in Rai Tornatore ebbe l’occasione di dimostrare di essere un grande regista. Dopo l’esperienza in Rai, è stata la volta del cinema. Il successo fu davvero inaspettato e travolse letteralmente Tornatore. Con la nota pellicola “Nuovo cinema paradiso”, infatti, Giuseppe vinse l’Oscar in qualità di migliore film straniero. Ovviamente, tale prestigioso riconoscimento rappresentò per Tornatore uno dei momenti più alti della sua carriera. Da quel momento in poi i successi furono davvero moltissimi. Regista attento all’attualità e a ogni genere di problema sociale, nei suoi film Giuseppe Tornatore ha dato prova di voler raccontare ogni sfumatura della realtà senza nessun filtro. Il mondo raccontato da Tornatore è genuino. Film complessi ma, allo stesso tempo, fruibili da ogni genere di pubblico: è questa la descrizione più adatta alle pellicole di Giuseppe Tornatore.

E per quanto riguarda il suo nuovo film? Senza alcun dubbio, anche l’ultimo film di Giuseppe Tornatore ha ottenuto il successo auspicato. Secondo la critica, “La corrispondenza” è un film profondo, ben fatto e curato nei minimi dettagli come solo Tornatore sa fare. Quella raccontata da Tornatore nella pellicola “La corrispondenza” è la storia d’amore tra una giovane studentessa alle prese con moltissimi problemi quotidiani e un insegnante universitario. Il cast è davvero d’eccezione e Giuseppe Tornatore ha nuovamente stupito tutti. Come al solito, Tornatore compie un percorso a ritroso nei meandri più bui dell’animo umano e consente agli spettatori di immergersi in una storia piena di colpi di scena. Il film uscirà nelle sale cinematografiche il prossimo 14 gennaio e, ovviamente, Giuseppe Tornatore è già in promozione.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori