Pomeriggio 5/ Anticipazioni e ospiti: di cosa si parlerà in studio? Riassunto ultima puntata (oggi, 15 gennaio 2016)

Oggi, giovedì 14 gennaio 2016, alle 17.10 su Canae 5 torna Barbara D’Urso con una nuova puntata di Pomeriggio 5. In studio si parlerà di fatti di cronaca e del mondo dello spettacolo

15.01.2016 - La Redazione
barbara-d-ursoR439
Barbara D'Urso

Oggi, giovedì 14 gennaio 2016, alle 17.10 su Canae 5 torna Barbara D’Urso con Pomeriggio 5, che affronterà diversi temi legati ai casi di cronaca. Non mancherà uno spazio dedicato al mondo dello spettacolo, tra televisione e cinema. Prima di scoprire di cosa si parlerà oggi nel salotti di Carmelita e chi saranno i protagonisti della puntata andiamo a vedere quello che è accaduto ieri pomeriggio.

Riassunto: La puntata in onda Giovedì 14 gennaio inizia con la terribile storia di Gabriella, una ragazza i diciannove anni morta all’ospedale Cardarelli di Napoli durante un’interruzione volontaria di gravidanza; in collegamento da Napoli ci sono la mamma e la zia della ragazza che erano con lei la mattina dell’intervento. Gabriella aveva deciso di procedere con l’interruzione di gravidanza, dopo che il suo ginecologo l’aveva messa al corrente che a causa di un farmaco assunto dalla ragazza a causa di un fungo della pelle, il bambino avrebbe potuto nascere con qualche malformazione; a malincuore la giovane decide di sottoporsi all’intervento con la speranza di poter avere altri figli in futuro. La mamma Emilia racconta che la figlia quando è entrata in sala operatoria era tranquilla e convinta di ciò che stava per fare; dopo tre ore dall’inizio dell’intervento nessuno ha dato notizie alla donna, ma lei aveva capito visto il gran via vai degli infermieri e dei dottori che parlavano confusamente di trasfusioni di sangue. Dopo cinque ore abbandonata senza avere notizie di sua figlia alla donna viene comunicato alla donna della morte della figlia; la donna chiede giustizia, per sua figlia e per tutta la sua famiglia a cui è stata strappata una ragazza di diciannove anni che ha lasciato nella disperazione la mamma , il papà, e i due fratelli di dieci e ventidue anni. La seconda storia di cronaca nera riguarda Ashley Olsen, la giovane americana originaria della Florida che viveva a Firenze e che è stata trovata uccisa in casa dal fidanzato e dalla proprietaria dell’appartamento in cui viveva; Ashley era arrivata qualche anno fa a Firenze dove ha raggiunto il padre professore, qui ha iniziato a lavorare come organizzatrice di eventi e aveva una relazione con un ragazzo fiorentino di quarant’anni. La ragazza e il fidanzato avevano litigato, Ashley quella sera esce con le amiche e incontra in un locale del Lungarno il suo assassino, un ragazzo senegalese in Italia clandestinamente; le telecamere di sorveglianza hanno ripreso Ashley che entra in casa in Via Santa Monica con il suo assassino. Dal racconto del ragazzo di ventisette anni, lui e la giovane trentacinquenne hanno avuto un rapporto intimo consenziente e successivamente una lite perché Ashley voleva mandarlo via, a cui è seguito lo strangolamento. La migliore amica di Ashley scrive per la giovane un biglietto in cui esprime tutta la sua disperazione e incredulità, che racconta una giovane dall’animo buono pronta sempre ad aiutare le persone a cui voleva bene; disperati i genitori, arrivati sul luogo del delitto. Si cambia argomento e si parla di Massimo Bossetti che invia una lettera dal carcere in cui è rinchiuso con l’accusa di essere l’assassino della piccola Yara Gambiraso, scomparsa nel 2007 da Brembate in provincia di Bergamo; l’uomo si è sempre dichiarato innocente, ma sette anni di inchiesta hanno portato le indagini sempre verso di lui. Un’altra mamma invia una mail proprio a Pomeriggio Cinque dove accusa Padre Mariano di avere circuito il figlio di diciannove anni; a questo punto si cambia argomento e si parla del fenomeno Checco Zalone e del suo ultimo film Quo Vado uscito nelle sale il 1 Gennaio 2016 che dopo solo due settimane è ufficialmente il film più visto nella storia del cinema italiano.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori