ALIDA GOTTA/ La migliore concorrente all’ultima Mistery Box, come andrà stasera? (MasterChef Italia 2016, Ed.5 sesta puntata 21 gennaio)

- La Redazione

Alida Gotta è stata la concorrente migliore la settimana scorsa con la Mistery Box, come andrà stasera con le nuove prove del talent? (MasterChef Italia 5, puntata 21 gennaio 2016)

masterchefitalia5
I giudici di MasterChef Italia 5

La storia della concorrente Alida Gotta, una dei 20 aspiranti chef entrati nella quinta edizione di Masterchef Italia, è tra le più emozionanti, e racconta come il cibo e la passione per la cucina possano realmente salvare la vita. Ai quattro giudici Bruno Barbieri, Carlo Cracco, Joe Bastianich e la new entry, il cuoco napoletano Antonino Cannavacciuolo, la concorrente si è presentata con un piatto molto sofisticato, un baccalà leggermente affumicato, con spuma di piselli e taccole croccanti: la creazione è apprezzata dalla giuria, ed una emozionatissima Alida narra la sua vicenda, il suo problema ormai fortunatamente passato con il cibo e come il cucinare ogni giorno, assaggiando diverse pietanze gradualmente, le abbia ridato il godimento e il piacere nel mangiare. Quattro sì pieni e convinti per la concorrente torinese, 25 anni, commessa e fidanzata con il primo dei suoi fan, il ragazzo che l’ha spronata ad abbracciare la passione della gastronomia e che la ispira ogni giorno. Quotidianamente, infatti, Alida cucina a casa per quattro o cinque ore, impegnandosi e sperimentando preparazioni e ingredienti diversi.

Nelle puntate finora trasmesse di Masterchef, la concorrente Alida Gotta si è distinta per essere molto preparata e particolarmente creativa, ma anche fortemente emotiva: nella scorsa Invention Test il suo piatto finisce tra i peggiori, e la delusione cocente la porta a piangere a dirotto dietro il suo banco. Nell’ultima puntata trasmessa, è la svolta, e Alida riesce ad emergere; all’inizio dell’episodio, i giudici invitano i concorrenti a riflettere sul loro percorso, e Alida dichiara di aver pensato molto al suo operato e di voler affilare i coltelli e rimboccarsi le maniche, avendo acquisito maggiore forza e consapevolezza di se stessa. La Mistery Box è speciale, gli ingredienti sono vari e appetibili tra cui la carne di agnello, le uova, la menta, i pistacchi, e la prova ha molti vantaggi tra cui la possibilità di scambiare un cibo in dispensa e di avere ben un’ora a disposizione. I concorrenti hanno quindi la possibilità di cucinare in completa libertà e serenità, concentrandosi solamente sul piacere di cucinare e sulla buona riuscita del piatto: è un successo per tutti gli aspiranti chef, così rasserenati da una Mistery Box senza trucco e senza inganno, soprattutto per i migliori tre, Lucia, Giovanni e Alida. La ragazza porta contenta ai giudici un piatto a base di agnello in crosta di pistacchi, con un’insalata di ananas, rabarbaro, bieta e crema di aglio dolce. All’assaggio, i quattro giudici apprezzano così tanto il piatto della concorrente, da proclamarla la migliore: per Alida inizia il momento della risalita e di una maggiore sicurezza in se stessa. La concorrente ha il vantaggio di poter cucinare fianco a fianco con lo chef Carlo Cracco, potendo così acquisire consigli, dritte e suggerimenti, che iniziano dal momento della spesa in dispensa: durante il momento della preparazione del piatto, Alida discorre amabilmente con il grande cuoco, che la sprona ad avere più fiducia in se stessa e ad essere meno emotiva ed insicura. In questa Invention, che prevede di cucinare ancora in libertà e di spingere sui propri limiti, cercando di superare le paure e le difficoltà, Alida presenta un piatto che si intitola “Emozione”, una zuppa di pesce con gamberi rossi, gallinella e scorfano, una creazione che aggiunge soddisfazione ad una già molto intensa e proficua giornata. Nella prova in esterna, Alida si trova nella squadra rossa capitanata da chef Cannavacciuolo, e ha il compito di cucinare la pizza di spaghetti con provola affumicata, una ricetta tipicamente partenopea, per un pic-nic riservato ad un gruppo di milanesi molto chic. Tra piccole pacche di motivazione e qualche bacetto, lo chef napoletano la sprona, aiutandola a girare la frittata con un colpo secco e deciso: questo è tutto quello che serve alla dolce Alida, un gesto di motivazione, per realizzare buoni risultati, la concorrente viene apprezzata per il suo operato e salvata dal giudice. Alida può salire in balconata ed evitare il Pressure, proseguendo il suo cammino nella prossima puntata del programma.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori