MICHELE LANZEROTI/ Ancora bocciato da Garrison, come se la caverà oggi? (Amici 2016, Ed.15 pomeridiano 23 gennaio)

- La Redazione

Michele Lanzeroti è uno dei concorrenti della scuola di Amici, dopo la nuova bocciatura da parte di Garrison come se la caverà oggi? (Amici 2016, Ed.15 pomeridiano del 23 gennaio)

amici2016_amici15_amiciclasse
Amici 2016

Quest’oggi va in scena una nuova puntata pomeridiana di Amici di Maria De Filippi su Canale 5. Tra i concorrenti in gara c’è anche il ballerino Michele Lanzeroti. Vediamo cosa è successo nell’ultima settimana e nell’ultimo pomeridiano. La settimana che ha portato allo speciale di sabato 16 gennaio è stata particolarmente stimolante per Michele Lanzeroti. Il ballerino è sempre stato considerato uno degli allievi più talentuosi della scuola, ma da qualche settimana il maestro Garrison sembra non pensarla più così. Nello speciale di sabato 9 gennaio, il professore accusò Michele di essere rimasto allo stesso livello di quando è entrato nella scuola, anzi, aggiunse che non lo trova adatto a certe coreografie perché gli manca l’intenzione giusta per risultare credibile e non scomparire in mezzo ai professionisti. Veronica Peperini esprime la sua totale disapprovazione nei confronti del giudizio che Garrison dà al ballerino, aggiungendo che in realtà Michele stia facendo molti progressi. L’obiettivo della settima del ballerino appare chiaro, far ricredere il maestro e riconquistare la sua fiducia. Con questa motivazione in testa, sostenuto totalmente dalla Peparini, Michele affronta le prove con determinazione e un pizzico di autocritica in più. I risultati non tardano ad arrivare, il ballerino viene preso nella squadra di Nick e si prepara ad affrontare la sfida del pomeridiano. Nello speciale di sabato il giudice della gara nella categoria ballo è ancora una volta il maestro Garrison. Alla quinta prova, la Prova Professore, a sfidare Gabriele viene indicato proprio Michele che dovrà esibirsi nel passo a quattro della Peparini. L’intenzione del maestro è chiara, vuole vedere se il ballerino ha messo in atto il consiglio della scorsa settimana. Dopo l’esibizione Michele chiede al maestro perché non lo guarda mentre balla, ma in un primo momento Garrison non risponde. Alla fine della prova il maestro dà a Gabriele un 8, mentre Michele raggiunge un misero 5 ed è costretto, nonostante l’indiscusso impegno settimanale, a sentirsi ribadire per l’ennesima volta la solita critica. Secondo l’opinabile giudizio di Garrison, Michele scompare in mezzo agli altri professionisti, i suoi piccoli miglioramenti non sono abbastanza. Il maestro rimprovera anche la Peparini per aver fatto ballare Michele con tre ballerini professionisti dietro, se davvero avesse voluto aiutare l’allievo a prendere un bel voto avrebbe dovuto costruire una coreografia su di lui e non esaltare il suo più grande difetto, ovvero la mancanza di intenzione e presenza scenica in questo tipo di coreografie troppo aggressive, dove l’alunno appare inevitabilmente più mollo, non lasciando scelta al giudizio negativo. Ovviamente la Peparini è in totale disaccordo e accusa Garrison di non essere obiettivo, in quanto anche nell’esibizione del passo a due di Gabriele la professionista salta all’occhio più dell’allievo, ma un professore deve guardare l’alunno per riconoscerne i miglioramenti e non paragonarlo a chi già balla per mestiere. Il discorso della professoressa Veronica non fa una piega, sono allievi di una scuola e non professionisti, dunque non paragonabili al fine di un giudizio. Tuttavia, a rincarare la dose è Alessandra Celentano, che questa volta (nonostante gli pesi un po’) non può fare altro che essere d’accordo con il collega Garrison, affermando che Michele è inappropriato per questo tipo di coreografie, nonostante lo consideri un buon ballerino. Anche questa volta la professoressa Veronica e il suo allievo non sono stati compresi dalla giuria e rimangono visibilmente contrariati da quello che è accaduto in studio. Tuttavia, un’altra settimana è alle porte, la Peparini, sicura del suo giudizio riguardo il talento artistico di Michele, studia una nuova prova per il ballerino con l’intento di far uscire fuori tutta la forza espressiva che ha dentro ma che non tutti riescono a vedere.

Quando i ballerini vengono convocati da Stefano De Martino e Marcello Sacchetta per l’assegnazione delle prove della settimana, a Michele viene detto che vuole essere la Peparini in persona a svelare la coreografia che intende affidargli. Rimasto solo in sala, Michele viene raggiunto da Veronica, la quale esordisce dicendo che ha intenzione di proporgli una prova importante e chiede al ballerino di mettere le cuffie e ascoltare bene la canzone che dovrà preparare questa settimana. La canzone è la versione acustica di “Padre e Madre” di Cesare Cremonini. Non passa molto e l’emozione colpisce il giovane ballerino. Evidentemente le parole del brano riportano in superficie fatti della sua vita privata, in particolare il rapporto difficile con il padre. Veronica lo incita a non portare fuori le proprie emozioni solo con le lacrime, ma di lasciare questo compito anche un po’ alla danza, permettendo a chi lo guarda di scoprire il suo essere. Allievo e insegnante sanno che è arrivato il momento giusto per quella coreografia e sono certi che se lavoreranno bene durante la settimana nessun giudice potrà accusare Michele di poca espressività e intenzione. Ancora visibilmente emozionato, Michele torna in sala relax e fa ascoltare la canzone ai suoi compagni che rimangono colpiti e fanno notare al ballerino che una simile prova deve essere per forza supportata da una totale fiducia nei suoi confronti da parte di Veronica.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori