MasterChef Italia 5/ News: Antonino Cannavacciulo impegnato nella formazione tra i fornelli (oggi, 4 gennaio 2016)

- La Redazione

Masterchef Italia 5, news 4 gennaio 2016: Francesco Amato non è stato tra i migliori nella prima Mistery Box ma ha voluto raccontare le emozioni provate durante la creazione del piatto

masterchefitalia5
I giudici di MasterChef Italia 5

Non solo MasterChef per Antonino Cannavacciulo. Il neo giudice del talent show culinario di Sky Uno è impegnato anche con la formazione tra i fornelli. Lo scorso 9 novembre lo chef di Villa Crespi ha partecipato a un evento formativo per gestori e titolari di ristoranti e alberghi, che si è tenuto all’Hotel Sheraton di Malpensa. Il cuoco è rimasto molto colpito dall’iniziativa che ha riscosso un buon successo, che ha così commentato su Facebook: “Il successo del primo talk show formativo del 9 novembre, mi ha fatto capire quanto è importante la formazione e la condivisione. Ho molto da dare e altrettanto ne hanno i professionisti che mi affiancano”. Per questo motivo Cannavacciulo ha deciso di ripetere l’esperienza “spostandola un po’ più a Sud per raggiungere davvero tutti quelli che in questi anni mi hanno chiesto aiuto”. Il prossimo appuntamento formativo con il giudice di MAsterChef sarà a Roma, 19 aprile 2016. I biglietti saranno in vendita a partire dall’8 gennaio. Clicca qui per vedere il post dello chef

Luigi Muraro è uno dei concorrenti della quinta edizione di Masterchef. Il giovane aspirante cuoco non è certo passato inosservato per le sue camicie fantasiose e i grembiuli decorati. In attesa della prossima puntata del reality show, che andrà in onda giovedì 7 gennaio, Luigi non perde occasione di mantenere i contatti con i suoi fan: la sua pagina Facebook conta oltre 1150 seguaci. Poche ore fa il ragazzo ha pubblicato una simpatica foto che lo ritrae con una bottiglia in mano ormai vuota: “Ora che anche l’ultimo residuo alcolico di capodanno se n’è andato, tocca uscire a fare la spesa. Qualcuno si offre volontario?”, è l’ironica didascalia. Cosa penseranno i severi giudici di Masterchef di questo simpatico scatto? Clicca qui per vedere la foto

Siamo in tempo di feste: passato Natale e Capodanno moltissime famiglie si staranno godendo gli ultimi giorni a casa prima di riprendere il lavoro e la scuola: MasterChef Italia, con la quinta edizione appena iniziata sul piccolo schermo, ha tenuto compagnia al pubblico anche la vigilia di Natale e la sera del 31 dicembre, e ora anche gli ex oncorrenti che abbiamo imparato a conoscere intervengono su Facebook per qualche piccolo consiglio last minute che aiuti a godersi al meglio le vacanze. Ovviamente incentrato sulla cucina, o almeno sul mangiare: in particolare, ieri sera Amelia Falco ha pubblicato la foto di una cartella di una tombola, dove per segnare i numeri già usciti vengono utilizzati le bucce dei pistacchi: “Tombolata con i pistacchi… Trucchetto per mangiare anche mentre si gioca” è stato il suo commento, ovviamente apprezzato dai fan che hanno regalato al post quasi 150like. Chi seguirà il suo consiglio? Clicca qui per vedere la fotografia pubblicata su Facebook da Amelia Falco.

Giovedì scorso abbiamo visto i concorrenti di Masterchef Italia 5 alle prese con la loro prima Mistery Box, che conteneva anche una mini mistery box da aggiungere a pochi minuti dalla fine. Francesco Amato non è stato tra i migliori in questa prova, ma ha voluto raccontare sul suo profilo Facebook le emozioni suscitate in lui dalla creazione di questo piatto: “Ecco il mio piatto per la prima Mistery Box. Era anche la prima volta che cucinavo nella cucina di MasterChef e assicuro che l’emozione ma anche la soddisfazione e l’auto-compiacimento erano a mille. Gli ingredienti non erano di immediata interpretazione e la mini mistery finale ha reso tutto ancora più complicato. Un altro compito che ho sempre trovato difficoltoso è quello di dover dare un nome al proprio piatto. In questo caso ho inteso la quaglia come una sorta di passaggio da sapori legati ad una realtà, diciamo, casalinga (il formaggio, le fave, l’uovo, tutti prodotti “da fattoria) ad altri prodotti di provenienza invece “selvatica” come i funghi… Il risultato a me è parso più che soddisfacente”. Clicca qui per vedere la foto del piatto e la sua ricetta.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori