PRINCE OF PERSIA – LE SABBIE DEL TEMPO / Diretta streaming del film su Rai 3 con Jake Gyllenhaal e Ben Kingsley: video trailer del film

- La Redazione

Prince of persia – le sabbie del tempo, in onda stasera (7 gennaio 2016) su Rai 3, a partire dalle ore 21,09. Un film che narra delle vicende di Dastan, basato sull’omonimo videogioco.

logorai_R115
Il film in onda su Rai 3

Rai 3 manderà in onda alle 21.09, dunque fra pochissimo, il film azione-fantasy “Prince of Persia – Le sabbie del tempo”, con Jake Gyllenhaal, Gemma Arterton, Ben Kingsley, Alfred Molina, Toby Kebbell, Reece Ritchie, Ambika Jois. Prince of Persia – Le sabbie del tempo, è un film del 2010 diretto da Mike Newell. Il film si basa sull’omonima serie di videogiochi di successo della Ubisoft. Dastan è un giovane che viene in possesso di un magico pugnale in grado di controllare il tempo. Cresciuto nella strada come orfano, Dastan è destinato a diventare principe di Persia e a salvare il pugnale, a cui molti nemici ambiscono per il suo grande potere. Nella sua avventura lo aiuterà la principessa Tamina. Vi ricordiamo che il bel film è disponibile in diretta streaming video con il servizio gratuito del portale Rai, nella pagina dedicata a Rai 3, cliccando semplicemente qui. Ecco il trailer del film

Scopriamo qualche notizia interessante sulla pellicola in onda oggi su Rai 3 alle ore 21,09, ‘Prince of persia – le sabbie del tempo’. Il film è basato su Prince of Persia: Le sabbie del tempo (Prince of Persia: The Sands of Time), un videogioco edito da Ubisoft nel 2003 che ha riscosso un immediato successo rivoluzionando altri videogiochi dello stesso genere. Il gioco ha avuto tre sequel: Prince of Persia: Spirito guerriero, Prince of Persia: I due troni e Prince of Persia: Le sabbie dimenticate. Questo è quello che il Principe nel prologo del gioco dice: ” Molti credono che il tempo sia come un fiume, che scorre lento in unica direzione. Ma io che l’ho visto da vicino, posso assicurarti che si sbagliano. Il tempo è un mare in tempesta! Forse ti chiederai chi sono e perché io parli così. Siedi, e ti racconterò la storia più incredibile che tu abbia mai sentito… “. Nel gioco, premendo un’opportuna combinazione di tasti nella schermata iniziale, è possibile sbloccare e giocare il livello 1 del primo Prince of Persia.

La pellicola in onda stasera su Rai 3 alle 21,09 è un film del 2010, diretto dal regista Mike Newell. Prince of Persia – le sabbie del tempo è un film dai generi action, fantasy e adventure. Il cast invece si compone con: Jake Gillenhall (Dastan), Alfred Molina (sceicco Amar), Gemma Arteton (Tamina), Toby Kebbell (Garsiv), Ben Kingsley (Nizam). Dastan, uno dei principi di persia, rimane vittima di un complotto del perfido zio e viene accusato di aver assassinato il re. Mentre fugge il suo destino si incrocia con quello della principessa Tamina, guardiana del pugnale magico che contiene la sabbia del tempo.

La trama di questa pellicola è ambientata nell’ VIII secolo dopo Cristo in Persia. Il giovane Dastan viene adottato dal re Sharaman diventando così il terzo principe di Persia. Quando acquista l’età adulta, va in guerra con i suoi fratelli Garsiv e Tus per conquistare Alamut, colpevole di aver fornito armi alle rivali della loro nazione, accusa fatta dallo zio dei ragazzi, Nazim. Dastan prima procura una buona entrata per il suo esercito e subito dopo sconfiggendo un uomo in battaglia, inviato dalla principessa Tamina, preleva il suo pugnale alquanto strano. Tornati nella loro città, con in ostaggio la principessa, Tus, come da tradizione regala una veste a suo padre, ma ordina a Dastan di consegnargliela. Quest’ultimo esegue e quando il padre la indossa ne resta ucciso senza che nessuno possa avvicinarsi per salvarlo, pena una grave ustione. Coloro che assistono a ciò danno la colpa a Dastan che è costretto così alla fuga, portando con sé la principessa, quest’ultima poi tenta di rubare il pugnale. Quando il principe lo scopre attiva il suo strano potere, quello di avvolgere di nuovo il tempo e solo chi lo possiede può accorgersene di ciò, quindi decide di avvertire di ciò Nizam. Nel viaggio il tentato furto del pugnale da parte di Tamina riesce e Dastan rimasto senza l’arma viene catturato dagli uomini dello sceicco Armar, ma riesce a far catturare anche la principessa. Quando sta per tornare in libertà, Dastan viene riconosciuto dallo sceicco che sapendo della taglia sulla sua testa, messa da Tus, cerca di venderlo ai persiani per avere la ricompensa. Allora il principe fugge con Tamina e arriva nella sua città mentre ci sono i funerali del padre, prova a parlare con suo zio, essendo ignaro che è stato lui la causa di tutto. Quando sulle sue tracce si mette il fratello Garsiv che vuole catturarlo ed ucciderlo, Dastan deve scappare e nel deserto incontra la principessa che gli rivela la vera potenza del segnale, tanto forte che può distruggere il mondo ma anche salvarlo, a seconda dell’utilizzo che di esso se ne fa. I due fuggiaschi vengono di nuovo catturati dallo sceicco e quando quest’ultimo insieme ai suoi uomini viene attaccato dagli uomini inviati dai suoi fratelli, sarà Dastan a salvarlo e così si alleano. Dopo poco ne viene fuori una guerra e saranno in tanti a morire, nel frattempo però Dastan scopre di amare la principessa e di essere contraccambiati, così con l’aiuto di alcuni loro amici, tra cui Amar, cercano di fare le intenzioni cattive di suo zio Nizam. Al ritorno al castello della città, Dastan riesce poi a convincere il fratello Tus che il colpevole è il loro zio e quando quest’ultimo fa uccidere Tus, arriva lo scontro tra Nizam ed il principe dove quest’ultimo ha la meglio. Con il pugnale in suo possesso, torna indietro nel tempo fino al giorno della conquista di Alamut e convince i fratelli della colpevolezza dello zio, i due prima tentennano ma poi lo credono quando Nizam prova ad uccidere Dastan. Quest’ultimo poi con la pace tornata in città e le relative scuse alla principessa, viene offerto in matrimonio alla donna, essa riceve anche il pugnale dal principe e così capisce che di lui si può fidare.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori