IL DONO/ Oggi, sabato 9 gennaio 2016, non va in onda: ecco perché. Probabile il ritorno in promavera

- La Redazione

Il dono, oggi – sabato 9 gennaio 2016 – non va in onda: ecco perchè. La trasmissione è stata sospesa, al suo posto Rai 1 trasmetterà il film di Alessandro Siani “Il principe abusivo”

paola-perego
Paola Perego presto diventerà nonna di Pietro (Infophoto)

Boccone amaro per gli appassionati de “Il Dono”, il programma condotto da Paola Perego e Marco Liorni che non andrà in onda in questo sabato 9 gennaio 2016. A causare la fine anticipata del programma sembra essere stata la ripresa di “C’è posta per te” di Maria De Filippi, ma attenzione il prodotto ricavato da un format della Bbc non verrà cestinato dai dirigenti Rai. “Il Dono” infatti, oltre a raggiungere uno share del 15,75% interessando circa 3.330.000 telespettatori, ha ottenuto il gradimento del direttore generale della Rai Campo Dall’Orto, che stando a quanto riferito dal portale “tvblog.it” sembra intenzionato a riproporre il programma in primavera, possibilmente con una diversa collocazione nel palinsesto, e con una versione leggermente “remixata”. Nessuna bocciatura per “Il Dono” dunque, solo un rinvio alla primavera.

I telespettatori affezionati al primo canale nazionale di certo avranno pensato che in programma per stasera, sabato 9 gennaio 2016, ci sarebbe stata una nuova puntata de Il Dono, il programma condotto da Paola Perego e Marco Liorni: sarebbe, in effetti, dovuta essere proprio l’ultima dell’emotainment del primo canale nazionale, che ha scelto per di rimandarla chiudendo di fatto la stagione in anticipo. Complice, probabilmente, l’annunciata ripresa di C’è posta per te (con Maria De Filippi) su Canale 5, vuoi anche la collocazione e la partenza in un periodo affatto facile, il prime time di oggi si riempirà in ogni caso di una proposta del tutto differente. Dalle 21.30 verrà trasmesso il film commedia “Il principe abusivo” con Alessandro Siani nei panni del protagonista e anche in quelli di regista, trattandosi del suo esordio dietro la macchina da presa.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori