Viva Mogol! / Diretta e ospiti: finale con Battisti in ‘let the sunshine’ (seconda puntata 1 ottobre 2016)

Viva Mogol!, anticipazioni e ospiti della seconda puntata di sabato 1 ottobre 2016 in onda su Rai 1: Gianna Nannini, Patty Pravo, Gianni Bella e molti altri.

01.10.2016 - La Redazione
Massimo_Giletti_LaPresse
Arena di Giletti (LaPresse)

La seconda puntata di Viva Mogol si è conclusa con un ricco rewind, che ha fatto rivivere ai telespettatori di Rai 1 le performances dei protagonisti che hanno partecipato allo show. Un grande omaggio a Mogol e alla sua musica, condita di grandi successi che hanno appassionato intere generazioni. Il pubblico presente in studio si è letteralmente scatenato durante le esibizioni dei cantanti, che hanno regalato spettacolo ed emozioni in una serata davvero speciale. La chiusura è stata da brividi con le immagini video di un Lucio Battisti in bianconero impegnato in ‘Let the Sunshine’. Una canzone che è stata colonna sonora del noto musical ‘Hair’, capace di riscuotere un grandissimo successo nel 1979. Il protagonista della serata Mogol è apparso visibilmente emozionato nel rivivere e riscoprire i grandi capitoli della sua lunga carriera assieme ai grandi artisti dei giorni nostri.   

La seconda puntata di Viva Mogol è stata un grande successo dal punto di vista delle emozioni. Lo show dedicato a Mogol e alla sua musica, condotto dal giornalista Massimo Giletti, ha rivisitato tanti grandi successi del passato. L’apertura è stata affidata a Gianna Nannini che ha cantato ‘Un avventura’, poi è arrivato il momento di Riccardo Cocciante, il quale si è esibito in ‘Un cervo a primavera’ e in tanti altri brani indimenticati. Ha partecipato alla puntata anche Loredana Bertè che si è commossa dopo aver reinterpretato ‘Oro’. Medley di Caterina Caselli per Noemi e di Mina per Nina Zalli. Grande consenso anche per Francesco Gabbani, che ha rivisitato a suo modo alcuni brani di Adriano Celentano. Patty Pravo ha cantato ‘La Spada nel cuore’, mentre l’attore Claudio Santamaria si è misurato in ‘La compagnia’ di Lucio Battisti. Durante la puntata è intervenuta anche Catherine Spaak, poi l’esibizione sentitissima di Mario Lavezzi in ‘Primo giorno di Primavera’. 

La seconda puntata di Viva Mogol sta per giungere verso la sua conclusione. Nel frattempo nello studio di Rai 1 un altro grande della musica italiana ha raggiunto Massimo Giletti. Si tratta di Mario Lavezzi, che ha parlato del suo rapporto con Mogol: “La prima canzone che abbiamo scritto insieme si chiama ‘Primo giorno di primavera’. Il titolo all’inizio era diverso inizialmente, si chiamava Giovedì 19. Mogol mi disse che aveva già un titolo simile con Lucio Battisti, così decidemmo di cambiarlo”. Lavezzi si esibisce in ‘La Luna bussò’, strappando gli applausi di tutto il pubblico. Insomma il buonumore e la spensieratezza fanno da padrone nella puntata di questa sera di ‘Viva Mogol’. Spazio ora ad Ornella Vanoni, che reinterpreta ‘Senza Fine’, altro grande successo della musica italiana. Vedremo se ci sarà ancora spazio per altri grandi nomi nel corso di questa puntata; di certo le emozioni sembrano non essere ancora finite.  

A Viva Mogol è arrivato il momento di Fabrizio Vandelli e Shel Shapiro, i quali dopo aver cantato i loro più grandi successi reinterpetano ‘Acqua Azzurra Acqua Chiara’ e ‘Un’Avventura’ del grande Lucio Battisti. Il conduttore Massimo Giletti passa poi alla presentazione di Jack Savoretti, che canta ‘Ancora tu’. Poco spazio alle parole in questa seconda puntata di Viva Mogol, ma tantissimo alla musica italiana di Mogol e alle emozioni. Savoretti ha portato una grande ondata di gioventù nello show, accennando alla versione inglese della canzone di Lucio Battisti ‘Ancora tu’. A sorpresa anche l’arrivo in studio di Catherine Spaak, cantante e ballerina classe 1945: “Io un modello per le ragazze ai miei tempi? Ero sbalordita dall’Italia. Arrivavo da Parigi e ricordo che il più gentiluomo tra tutte gli uomini che ho conosciuto è stato Mastroianni. Ci sapeva davvero fare, non che gli altri non fossero gentili. Ma lui aveva qualcosa in più”.

A Viva Mogol è arrivata Arisa, che ha cantanto ‘Perchè no’ di Lucio Battisti guadagnandosi gli applausi del pubblico presente negli studi di Rai 1. Spazio poi a Bobby Solo, che introduce ‘Se piangi se rido’: “Mi viene in mente quel periodo in cui tutte le donne mi volevano bene e in cui avevo una Porsche proprio come James Dean”. Il conduttore Massimo Giletti invita il pubblico a duettare con Bobby Solo durante la reinterpretazione di ‘Riderà’, altra grande perla del passato. “Grande, grandissimo Bobby Solo” ha ringraziato Mogol al termine della performance del cantante. Subito dopo è il momento dell’attore Claudio Santamaria, che reinterpreta ‘La Compagnia’ di Lucio Battisti. Santamaria (vincitore del David di Donatello 2016) che aveva già dimostrato le sue doti canore nel film ‘Il cielo è sempre più blu’ quanto interpretò il ruolo di Rino Gaetano.

A Viva Mogol è il momento di Tony Renis, che ha spiegato l’importante ruolo ricoperto dal produttore discografico Mogol nella sua carriera. Grazie al suo appoggio porta a Sanremo ‘Quando, quando, quando’ e a distanza di cinquant’anni salda il debito con il suo maestro, donandogli una bottiglia di champagne da cinque litri. Dopo aver reinterpretato la canzone dal vivo, Tony Renis chiude la sua partecipazione al programma con una personale imitazione di Louis Armstrong. Tocca poi a Patty Pravo, che riscalda la serata con ‘Il Paradiso’. Giletti ricorda che la versione inglese della canzone è stata in cima alle classifiche in Inghilterra, rimarcandone il successo. Spazio poi ad un provino di Lucio Battisti, che cantava ‘La Spada nel cuore’. Pubblico in studio in delirio. Proprio Patty Pravo reinterpreta questa canzone: “Sapete quanto io sia innamorata di Mogol e Lucio Battisti. E’ un piacere cantarla”. 

Massimo Giletti introduce due nuovi ospiti nella seconda puntata di Viva Mogol, per omaggiare Lucio Battisti e ‘La Canzone del Sole’: si tratta di Raoul Bova e Luca Barbarossa, che reinterpretano la famosa canzone degli anni settanta. Il pubblico impazzisce per quello che è stato un vero e proprio tormentone, capace di travolgere negli anni intere generazioni. “Mi vergognavo a cantare – ha spiegato l’attore – ma alla fine ce l’ho fatta”. Massimo Giletti ricorda il ‘progetto sorriso’ a cui Raoul Bova sta lavorando: “Ci accompagnerà la croce rossa in questo progetto, poi faremo anche una partita per aiutare chi in questo momento ha difficoltà enormi”. Il riferimento chiaramente è per le famiglie colpite dal terremoto nel centro Italia ad Agosto. Da un cantante all’altro attraverso le emozioni, Massimo Giletti introduce Francesco Gabbani, che reinterpreta alcune canzoni scritte per Adriano Celentano, tra cui ‘Ciao ragazzi ciao’.  

Riccardo Cocciante continua ad essere uno degli assoluti protagonisti della seconda puntata di Viva Mogol, in onda questa sera su Rai 1. Il cantante si è esibito in ‘Per un amico in più’ tra gli applausi del pubblico e dello stesso Mogol, che sembra apprezzare tantissimo le doti del noto cantautore. Il padrone di casa Massimo Giletti introduce poi un medley di Nina, reinterpretato da Nina Zilli. Si comincia con ‘Amor mio’ e si prosegue con ‘Io e te da soli’ ed ‘Insieme’. “Voi non avete idea di cosa voglia dire per me reinterpretare queste canzoni. Grazie mille a tutti”. La seconda puntata di Viva Mogol, in onda questa sera su Rai 1 sembra stia riscuotendo grande successo, almeno sui social network dove gli appassionati di musica stanno discutendo con grande partecipazione sulle performance dei cantanti, che stanno omaggiando Mogol. L’impressione è che la serata stia entrando nel vivo e che le sorprese non mancheranno. Vedremo quali altre perle della musica italiana verranno reinterpretate nel corso della puntata. 

A Viva Mogol è arrivato il momento di ricordare Mango. “Era veramente un grande artista. Il suo valore è stato maggiormente riconosciuto da quando lo abbiamo perso, ma è sempre stato grande” ha detto Mogol negli studi televisivi di Rai 1. Nel mentre scorrono le immagini del duetto inedito di ‘Oro’ interpretato da Loredana Bertè e Mango. Proprio la Bertè torna in scena, trascinando il pubblico presente in studio, con la stessa canzone che ha emozionato un’intera generazione: “Nonostante quarant’anni di carriera mi emoziono sempre. Grazie maestro”. Spazio poi a Noemi, che reinterpreta ‘Perdono’, ‘Cento giorni’ e il ‘Dono della vita’ di Caterina Caselli: “Buona serata e buona musica a tutti!” saluta la cantante romana. La serata prosegue a passo spedito, con la musica che fa da regina. Riccardo Cocciante torna sotto i rilfettori con Lola Ponce per reinterpretare ‘Questione di feeling”.

Viva Mogol si apre con la canzone dell’indimenticato Lucio Battisti ‘Un’avventura’ reinterpretata da Gianni Nannini. Tanti applausi per la cantante senese, che ha preceduto la splendida esibizione di Francesca Michelin con ‘Il mio canto libero’. Il conduttore della trasmissione di Rai 1, Giletti, ha intervistato Mogol, introducendo ‘Cervo a Primavera’ cantata da Riccardo Cocciante: “Questa è una canzone che parla di un uomo che si proietta al futuro come fosse un animale” ha spiegato il poeta. Al termine dell’esibizione di Cocciante, Mogol si è complimentato con il cantante, che ha strappato una lunghissima serie di applausi da parte del pubblico presente in studio grazie alla sua performance canora. Massimo Giletti ha lanciato la pubblicità, anticipando un interessante faccia a faccia con Mogol al rientro in studio. Si preannuncia una puntata molto interessante, con tanti altri cantanti pronti ad omaggiare un grande personaggio della musica italiana.

E’ cominciata la seconda puntata di Viva Mogol, in onda in questi minuti su Rai Uno. La scorsa puntata ha avuto un grandissimo successo, con quasi cinque milioni di telespettatori. La trasmissione è condotta dal giornalista Massimo Giletti, con tanti ospiti di prestigio che arricchiranno la puntata. Nella puntata d’esordio abbiamo visto Arisa, la Nannini, Bennato, Paoli, la Zilli e il grande Gianni Morandi. “La soddisfazione principale per me è nella conferma di attenzione e di affetto per le mie canzoni e per quello che ho fatto, da parte delle persone e degli artisti. C’è ancora una forte richiesta di quella musica, creata e suonata diverso tempo fa, ma non ancora sostituita da altro”. ha raccontato Mogol. Sulla puntata in onda stasera: “Ci sarà Cocciante con sei o sette canzoni, un altro punto di forza di questo percorso. E poi Cristicchi con l’Arcobaleno, un artista molto intelligente nel proporre la cultura popolare e molto vicino alla filosofia del Cet”. Ad aprire la puntata odierna ci pensa Gianni Nannini con ‘Non sarà un’avventura’ dell’indimenticato Lucio Battisti.

Dopo il grande successo della prima puntata, questa sera, alle 21.25 su Raiuno, torna l’appuntamento con viva Mogol, la festa che la Rai ha organizzato per celebrare la carriera di uno degli autori più importanti della musica italiana. Tanti gli ospiti che anche questa sera si esibiranno sulle note delle più celebri canzoni scritte da Mogol. Tra i tanti ci saranno anche Lola Ponce e Nina Zilli. “Ho visto la luce! Sarà un segno?!? Stasera H21.25 circa ri-canteró la GRANDE GRANDE GRANDE”, ha scritto la Zilli dando appuntamento a tutti i fans (cliccate qui per vedere il post). Due grandi voci, dunque, per Viva Mogol che, dopo aver vinto la prima sfida del sabato sera con la prima puntata, spera di riuscire a fare altrettanto con il secondo appuntamento.

Questa sera va in onda su Rai 1 la seconda puntata della trasmissione Viva Mogol condotta da Massimo Giletti e dedicata al celeberrimo paroliere italiano che quest’anno ha spento le 80 candeline. C’è tanta attesa nel pubblico non solo per vedere all’opera i tantissimi artisti annunciati ma anche per vedere se la vicenda Tenco avrà o meno una coda con tanto di rettifica. Infatti, nel primo appuntamento Mogol e Giletti avevano parlato di Luigi Tenco e della sua morte fornendo una versione dei fatti che è stata seccamente smentita nel corso della settimana dalla famiglia di Tenco che ha provveduto a pubblicare un comunicato stampa in cui sono stati attaccati sia Mogol che lo stesso Giletti, evidenziandone i punti di discordanza. Inoltre, nel comunicato è stata esplicitamente richiesta una rettifica su quanto detto nella prima puntata. Vedremo se Giletti e Mogol si occuperanno della vicenda o se lasceranno cadere la questione.

Va in onda questa sera, sabato 1° ottobre 2016, dalle 20.35 su Rai Uno la seconda e ultime puntata di “Viva Mogol”, condotta da Massimo Giletti e incentrata sulla grande carriera del celebre paroliere. In occasione degli 80 anni di Mogol, computi lo scorso 17 agosto, si sono riuniti e si riuniscono alcuni grandi nomi della musica italiana e non solo. Settimana scorsa nel corso della prima puntata di “Viva Mogol” – che ha conquistato 4.912.000 spettatori pari al 23.6% di share – si sono esibiti: Eros Ramazzotti, Gianni Morandi, Giuliano Sangiorgi, Riccardo Cocciante, Nina Zilli, Massimo Ranieri, Nek, Franco Battiato, Gino Paoli, Arisa, Loredana Bertè, Rita Pavone, Simone Cristicchi ed Edoardo Bennato. Ampio spazio è stato dedicato alla chiacchierata di Giletto e Mogol con Terence Hill. Ma vediamo chi saranno gli ospiti di questa seconda serata dedicata a Giulio Rapetti e le sue canzoni, grazie alle anticipazioni di TvBlog.

Gianna Nannini canterà Un’avventura che Lucio Battisti presentò al Festival di Sanremo 1969. Tornerà sul palco Riccardo Cocciante che eseguirà il pezzo con cui vinse Sanremo 1991 Se stiamo insieme, poi Questione di feeling con Lola Ponce e infine un medley delle sue più celebri canzoni. Cocciante interpreterà anche Cervo a primavera. Noemi proporrà un medley dedicato alle canzoni di Mogol cantante da Caterina Caselli, mentre Francesa Michielin si esibirà ancora una volta con Il mio canto libero, brano che aveva scelto per la serata cover all’ultimo Festival di Sanremo. Grande attesa per la presenza in studio di Gianni Bella con cui Mogol scrisse molte canzoni per Adriano Celentano. Ci sarà anche la sorella Marcella Bella che eseguirà Nell’aria. Francesco Gabbani, vincitore della categoria giovani del Festival di Sanremo 3016, proporrà un medley delle canzoni degli anni Sessanta scritte da Mogol e interpretate da Adriano Celentano. Sul palco salirà anche Patty Pravo che canterà Il Paradiso e La spada nel cuore. Infine ci sarà un “duello musicale” tra Shel Shapiro e Maurizio Vandelli con le canzoni scritte da Mogol per i Roks di Shapiro e per l’Equipe 84 di Vandelli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori