Before we go/ Diretta streaming e trailer del film con Chris Evans in onda su La5

- La Redazione

Before we go, il film in onda su La5 oggi, mercoledì 12 ottobre 2016. Nel cast: Chris Evans che ha diretto anche la regia, Alice Eve ed Emma Fitzpatrick. Il dettaglio della trama

Foto-Mediaset_new
film

Oggi, mercoledì 12 ottobre alle ore 21,10 è in programmazione su La Cinque il film di genere commedia Before We Go. Una pellicola del 2014 girata negli Stati Uniti d’America per la regia di Chris Evans e con la partecipazione nel cast dello stesso Chris Evans, Alice Eve ed Emma Fitzpatrick. Nel trailer del film (che potete vedere cliccando qui) racconta di una donna di nome Brooke in trasferta a New York. Brooke si reca alla stazione per prendere nel cuore della notte l’ultimo treno per Boston che aveva prenotato ma lo perde. Ovviamente è piuttosto arrabbiata con se stessa anche perché ad attenderla c’è il marito. Tuttavia Brooke fa la conoscenza di Nick, uno squattrinato musicista di strada che prova a darle conforto e farle compagnia. I due daranno vita ad una sorta di avventura notturna tra le strade di Manhattan con Nick che gli mostra alcune delle sue tecniche per riuscire ad avere gratis molte cose tra cui i soldi per comperare il biglietto per il prossimo treno per Boston. Tra i due si instaurerà un bellissimo rapporto che poco alla volta andrà ben oltre la semplice amicissima. Spetta ora a Brooke capire se questa esperienza sia destinata a rimanere un pallido ricordo oppure un punto di svolta della propria vita. Il film è visibile anche in diretta streaming sul sito di Mediaset, cliccando qui.

Before we go è il film in onda su La5 oggi, mercoledì 12 ottobre 2016, in prima serata. Una pellicola che riesce ad unire generi diversi, il drammatico, la commedia e il sentimentale, e che è stata diretta da Chris Evan. Il soggetto è stato scritto da Ross Bass, che ha realizzato anche la sceneggiatura con l’aiuto di Jen Smolka, Chris Shafer e Paul Vicknair. Il montaggio della pellicola è stato realizzato da John Axelrand, con la fotografia sviluppata da John Guleserian e la scenografia ideata da Theresa Guleserian. Il film è stato prodotto negli Stati Uniti d’America nel 2014 e la sua durata è pari a 95 minuti. Quando si dice il perfezionismo: Chris Evans avrebbe voluto imparare a suonare realmente la tromba, come richiesto al suo personaggio. Alla prova dei fatti, diventare un musicista provetto si è rivelato più complesso di quello che l’attore poteva pensare inizialmente, Evans allora si è limitato ad imparare il gusto modo di posizionare le dita sullo strumento, per essere credibile sulla scena.

Before we go è il film in onda su La5 oggi, mercoledì 12 ottobre 2016 alle ore 21.10, in prima serata. Una pellicola dal genere drammatica che è stata prodotta nel 2014 e segna il debutto alla regia del bellissimo Chris Evans, attore statunitense conosciuto al grande pubblico per aver partecipato a produzioni piuttosto popolari come, ‘Non è un’altra stupida commedia americana’, ‘I Fantastici 4’, ‘I Fantastici 4 e Silver Surfer’, ‘Captain America – Il primo Vendicatore’, ‘The Avengers’ e ‘Captain America: The Winter Soldier’. Al momento, Before we go è la sua unica opera da regista. In tale film, Evans interpreta il protagonista, gli altri attori che recitano al suo fianco sono Alice Eve, Emma Fitzpatrick, Daniel Spink, Mark Kassen, Elijah Moreland, John Cullum e Scott Evans. Ma vediamo la trama del film nel dettaglio. 

Nick Vaughan (Chris Evans) è un musicista che si trova casualmente nella stazione Grand Central, la sua attenzione viene catturata da una donna che insegue un treno in corsa diretto a Boston. La giovane perde il suo telefono che finisce in pezzi inutilmente, dato che la corsa della donna è assolutamente infruttuosa. Nick decide di aiutarla e le riporta l’oggetto perduto, si presenta e scopre che la ragazza si chiama Brooke (Alice Eve). La giovane gli racconta di essere appena stata derubata e di non aver più il becco di un quattrino. Nick cerca di aiutarla e si offre di pagarle un taxi fino a Boston, la sua carta di credito, però, viene rifiutata. Propone, allora, di offrirle una camera d’albergo in cui Brooke possa alloggiare e riposare, la donna, però, rifiuta categoricamente perché deve assolutamente essere a Boston il mattino successivo. Il nostro musicista non sa più come rendersi utile, l’unica cosa che gli viene in mente è di aiutare Brooke a ritrovare la sua borsa. La loro ricerca è piuttosto infruttuosa, non riescono a recuperare gli effetti personali della ragazza e Nick, nel tentativo di ritrovarli, si prende un poderoso pugno in faccia. Allora, i due si recano al matrimonio di un amico del musicista per cercare di farsi prestare un po’ di denaro, sbagliano evento e devono fingere di essere due membri della band. Quando vengono fatti salire sul palco, devono per forza esibirsi ed improvvisano una loro versione personale e suggestiva di ‘My Funny Valentine’. Il loro concerto viene interrotto improvvisamente dall’arrivo della vera band, Nick e Brooke sono costretti a fuggire per non incorrere nelle ire dei musicisti ufficiali. Tornano alla stazione degli autobus, ma purtroppo non hanno abbastanza denaro per comprare un biglietto per Boston. Brooke, allora, si fa prestare il telefono da uno sconosciuto e chiama un suo amico, pregandolo di recarsi a casa sua e di recuperare una lettera che aveva scritto a suo marito. Ha cambiato idea e non vuole più che il suo consorte la legga. La donna pensa di aver risolto il suo problema e quindi decide di ricambiare la gentilezza di Nick recandosi con lui al matrimonio del suo amico e fingendo di essere la sua nuova compagna, per far morire d’invidia l’ex-fidanzata del musicista, Hannah (Emma Fitzpatrick). I due non si parlano da sei anni, da quando Nick aveva proposto alla giovane di sposarlo e, in tutta risposta, si era trovato single. Brooke lo convince a parlare con lei, per capire se prova ancora qualcosa per la ragazza, in questo modo il nostro protagonista scopre che Hannah è incinta e che non ha più alcuna possibilità di tornare assieme a lei.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori