TEO MAMMUCARI/ Il nuovo giudice apprezzato torna nel talent di Canale 5 (Tu sì que vales 2016, quarta puntata 15 ottobre)

Teo Mammuccari sarà ancora tra i giudici della puntata di Tu sì que vales in onda stasera. Il suo ingresso nella trasmissione di Canale 5 sembra essere stato positivo

15.10.2016 - La Redazione
teo_mammucari_facebook
Teo Mammucari, Lo Scherzo Perfetto

Teo Mammuccari sarà ancora tra i giudici della puntata di Tu sì que vales in onda stasera. La scorsa settimana, il nuovo giurato della trasmissione è rimasto particolarmente sorpreso dall’esibizione della Free Family, gruppo composto da ben 32 ballerini. Mammuccari non ha esitato un solo secondo nell’esprimere il suo giudizio positivo. Si è invece detto contrariato dall’esibizione del crocerista Binicio, che con il suo balletto stravagante e uno striptease nel finale, ha conquistato i favori della giuria popolare e di Maria De Filippi. Mammuccari ha apprezzato il modo gioviale e colorito con cui il concorrente ha affrontato la prova, tuttavia non è rimasto favorevolmente colpito dall’esibizione.

Si è poi anche cimentato in un simpatico siparietto assieme a Rudy Zerbi: i due giudici si sono sfidati a colpi di braccio di ferro. Il produttore discografico ha avuto la meglio. Ma Mammuccari ha anche mostrato il suo lato più compassionevole, prendendo le parti di un concorrente esibitosi con una canzone di Beyonce, bocciato in maniera crudele da Zerbi che non ha esitato ad accostarlo a una macchietta.

L’ingresso di Teo Mammucari nel cast di giurati di Tu si que Vales, ha certamente aggiunto una ventata di novità all’interno del programma. Il suo modo scanzonato e volutamente irriverente di fare spettacolo non smette di divertire il pubblico. Un po’ meno Belen Rodriguez e Mara Venier che si sono già simpaticamente scontrate con la forte personalità di Mammuccari. Nella scorsa puntata è stato un giudice modello. Giusto e leale nelle valutazioni, sobriamente crudele nelle stroncature e simpaticamente polemico con il resto della giuria quando si è trovato in disaccordo con la valutazioni dei suoi colleghi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori