GINA LOLLOBRIGIDA / Javier Rigau, il presunto finto marito ospite in studio per difendersi (Domenica Live, oggi 16 ottobre 2016)

- La Redazione

Gina Lollobrigida, ultime news sulle finte nozze: Javier Rigau, presunto finto marito, ospite di Barbara d’Urso nella trasmissione Domenica Live pronto a difendersi.

domenicalive
Domenica Live

Nella nuova puntata di Domenica Live sarà ospite in studio Francisco Javier Rigau Rafols, l’uomo che avrebbe sposato la celebre attrice Gina Lollobrigida a sua insaputa. Lo spagnolo, partito questa mattina dal suo Paese di origine, sarà ospite nel pomeriggio odierno della conduttrice Barbara d’Urso pronto a replicare alle parole che la Lollobrigida ha rivelato nel corso della passata puntata di Domenica Live, durante la sua ultima intervista esclusiva. Secondo la procura di Roma, come rivela il quotidiano La Stampa online, Javier Rigau avrebbe realizzato un finto matrimonio con la celebre attrice italiana al solo scopo di poter mettere le mani sul suo ricco patrimonio. Per tale ragione ha chiesto una condanna a 8 mesi di carcere a carico del 46enne catalano poiché, come rivelato dalla stessa Lollobrigida, il loro matrimonio sarebbe avvenuto in modo fraudolento. L’unione, avvenuta per procura, risale al novembre 2010. Secondo l’accusa, lo spagnolo avrebbe indotto in errore l’attrice “con artifizi e raggiri” costringendola a ratificare il matrimonio avvenuto in Spagna alla presenza di un notaio romano. Le finte nozze avrebbero portato “all’acquisizione dello stato giuridico di coniuge e dei diritti alimentari e successori, a danno della Lollobrigida” e per tale ragione Rigau è ora accusato di truffa e falso. Dopo la lunga ed intensa intervista della passata settimana a Gina Lollobrigida, e alla luce del clamore che le sue parole avrebbero scaturito a livello mediatico e non solo, Javier Rigau ha deciso di rompere il silenzio e giungere in Italia, direttamente nello studio della trasmissione Mediaset, al fine di chiarire la sua posizione e replicare alle accuse, rispondendo così direttamente al cospetto del pubblico italiano e difendendo la sua posizione.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori