Santo Tomás Chichicastenango / Pechino Express 2016 fa tappa in Guatemala: l’antica città con origini Maya (Oggi, 17 ottobre)

- La Redazione

Chichicastenango, Pechino Express 2016 fa tappa in Guatemala: l’antica città con origini Maya. Gli interessi turistici. Ultime notizie di oggi, 17 ottobre, e gli aggiornamenti in diretta.

pechinoexpress2016
Pechino Express

Pechino Express – Le civiltà perdute” fa nuovamente tappa in Guatemala: i concorrenti dell’adventure game di Rai 2 affronteranno una spedizione lunga 509 chilometri nella puntata che andrà in onda oggi, lunedì 17 ottobre 2016. Partendo dal parco archeologico di Quiriguà, si arriverà alla tappa finale di Santo Tomás Chichicastenango ovvero un comune appartenente al dipartimento di Quichè. Scopriamo insieme la storia e le attrazioni turistiche delle quali è possibile godere nel comune di Santo Tomás Chichicastenango. Il Guatemala offre molte città e differenti siti archeologici risalenti al periodo della Civiltà Maya, la cui cultura riserva ancora oggi numerosi e misteriosi segreti. Tra queste città vi è Santo Tomàs Chichicastenango o, essenzialmente, Chichicastenango. Esso è un comune del Guatemala rientrante nel dipartimento di Quichè. È situata a circa 2000 metri sul livello del mare ed ogni centimetro di spazio, in questa città, riporta indietro con la memoria alla cultura precolombiana, alla civiltà Maya, ai riti religiosi ed alle cerimonie precristiane che presumibilmente non si è soliti compiere in nessun altro angolo della terra. Tutti fattori che rendono questa terra degna di essere visitata, scrutata e scoperta da cima a fondo. E non si può fare altro che restarne folgorati.

Conosciamo meglio Santo Tomás Chichicastenango, che farà da sfondo alla nuova puntata di Pechino Express 2016, l’adventure game di Rai 2. La città di Santo Tomás Chichicastenango è molto famosa, soprattutto, per il mercato che si svolge in Piazza San Tomàs. Esso è considerato uno dei mercati più belli, variopinti e pittoreschi di tutto il Centro America. Si tiene due volte alla settimana, ovvero il giovedì e la domenica. Esso è sempre pieno di gente del luogo ma sopratutto di turisti che lo affollano alla ricerca del ricordo di viaggio impeccabile. Al suo interno è possibile trovare merce di ogni tipo: artigianato, vasi, stoffe pregiate di ogni colore e fantasia, specialità gastronomiche locali ma anche fiori, animali domestici, medicine e così via dicendo. La cittadina è degna di nota non solo per il suo famoso mercato, ma anche per i paesaggi stratosferici e la natura che la circonda. A Santo Tomás Chichicastenango ci sono anche diverse chiese che, per la loro bellezza, meritano una visita. La prima delle quali è la Chiesa di Santo Tomàs: l’ingresso, nei giorni in cui vi è il mercato, avviene utilizzando gli accessi laterali. Una particolarità di questa chiesa è rappresentata dal fatto che i gradini che portano all’ingresso principale, sono considerati sacri. Per questo motivo diventano un posto dove è possibile incenerire incenso, al fine di dimostrare venerazione e devozione. L’altra chiesa da vedere assolutamente è il Calvario, posta di fronte alla Chiesa di Santo Tomàs. Anzitutto per arrivare a questa chiesa è possibile ammirare un murales che racconta la guerra civile, così come gli indigeni l’avevano vissuta e percepita. Inoltre qui è possibile eseguire rituali religiosi per i motivi più disparati: vi è chi chiede aiuto ma anche chi vuole trovare marito. Questi rituali sono offerti ai turisti, in cerca di una sorte favorevole, al costo di soli 7 dollari. Vale la pena organizzare il viaggio in modo da vedere, tra le tante attrazioni del Guatemala, anche questa magnifica cittadina con origini Maya.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori