QUARTO GRADO / Diretta streaming puntata 21 ottobre 2016: il caso di Isabella Noventa. Cosa cambia dopo le dichiarazioni di Manuela Cacco?

- La Redazione

Quarto Grado su Rete 4, anticipazioni e casi puntata 21 ottobre 2016: la condanna a Veronica Panarello e il delitto di Seriate. Conducono Gianluigi Nuzzi e Alessandra Viero.

Quarto_Grado_Viero_Nuzzi_R439
Quarto Grado

Il venerdì sera di Rete 4 è dedicata ai casi di cronaca di Quarto Grado, in onda alle 21.15. Gianluigi Nuzzi e Alessandra Viero faranno il punto della situazione sui casi più dibattuti, come quelli di Lori stivali e Isabella Noventa. A inizio settimana Veronica Panarello, madre di Loris, è stata condannata a 30 di carcere, mentre ieri si è concluso l’incidente probatorio di Manuela Cacco, tra gli indagati per la morte della segreteria 55enne. Vi ricordiamo che oltre a poter vedere Quarto Grado sintonizzandovi su Rete 4, potrete seguire il programma anche in diretta streaming sul sito di Mediaset, effettuando il login qui.

Questa sera nello studio di Quarto Grado si torna a parlare del caso di Isabella Noventa. Ieri pomeriggio al tribunale di Padova si i è concluso – con la terza seduta, dopo quelle di venerdì e lunedì scorsi – l’incidente probatorio di Manuela Cacco, la tabaccaia di Camponogara indagata assieme a Freddy e Debora Sorgato per l’omicidio di Isabella Noventa. Nelle ultime settimane la donna è stata anche iscritta nel registro degli indagati per il reato di stalking nei confronti di Isabella. Nelle tre sedute Manuela Cacco ha ricostruito la sua versione dei fatti sulla morte della segretaria di Albignasego. La tabaccaia ha ribadito che a ucciderla sarebbe stata Debora. “Non vogliamo entrare nel contenuto delle dichiarazioni di Manuela Cacco se non dicendo che contenevano una quantità rilevante di contraddizioni. Quello che manca soprattutto è una spiegazione”, ha detto al termine dell’interrogatorio della tabaccaia Giuseppe Pavan, avvocato di Freddy, come riportato su Padova Oggi.  Nei giorni scorsi il legale di Debora Sorgato ha espresso la volontà della sua assistita di essere interrogata dal pm per raccontare la sua verità.

Come ogni venerdì anche oggi, 21 ottobre, si rinnova l’appuntamento  con Quarto Grado, il programma in onda dalle 21.15 su Rete 4. In apertura di puntata si parlerà del caso di Loris Stival, il bambino ucciso Santa Croce Camerina il 29 novembre del 2014.  A inizio settimana il gup di Ragusa Andrea Reale ha accolto la richiesta della Procura: Veronica Panarello, che compirà 28 anni il prossimo 1° novembre, è stata condannata a 30 anni di carcere per aver ucciso e occultato il corpo del figlio. Alla donna non è stata riconosciuta l’aggravante della premeditazione. Gianluigi Nuzzi e Alessandra Viero raccoglieranno le reazioni di tutte le parti coinvolte e faranno il punto sulle prossime tappe della vicenda. Gli avvocati di Veronica Panzanella hanno già detto che ricorreranno in appello: “Accettiamo la sentenza e attendiamo le motivazioni che arriveranno entro novanta giorni e appelleremo la sentenza che non condividiamo affatto. Sentenza che è troppo dura e che non ci aspettavamo confermasse la richiesta dell’accusa”, ha annunciato l’avvocato Francesco Villardita. 

Spazio anche sul giallo di Gianna Del Gaudio, la professoressa 63enne uccisa nella notte tra il 26 e il 27 agosto a Seriate (Bergamo). Il caso sembra vicino a una svolta: gli inquirenti stanno analizzando le tracce ritrovate sulla scena del crimine, l’abitazione di Gianna e del marito Antonio Tizzani e Gianna Del Gaudio, unico indagato per l’omicidio della donna. Infine Quarto Grado farà il punto della situazione anche sul caso di Isabella Noventa – dopo l’incidente probatorio di Manuela Cacco – e sul processo a Giosuè Ruotolo per il duplice delitto di Teresa Costanza e Trifone Ragone.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori