FABRIZIO CORONA / News, Fabrizio Scippa: Nina Moric “causa” del litigio con il fotografo (oggi, 23 ottobre 2016)

- La Redazione

Fabrizio Corona news, la fidanzata Silvia Provvedi conferma il suo sostegno e afferma: “di Corona non mi manca niente, di Fabrizio tanto”. Oggi, 23 ottobre 2016

fabriziocorona2016
Fabrizio Corona

Si è sfogato a Domenica Live l’ex amico e collaboratore stretto di Fabrizio Corona, l’omonimo Fabrizio Scippa, che in questo ultimo anno dopo l’uscita dal carcere del re dei paparazzi si è occupato di organizzare con Corona stesso le serate in discoteca. «Se Corona si credeva infallibile? Questo è un atteggiamento che ha avuto sempre, lui non se ne rendeva conto. È stato ripreso dal vortice di anni fa. Non so nulla di pagamenti in nero. I contratti non venivano mai stracciati. Se faccio un calcolo di logica, è impossibile che tutta quella cifra sia stata fatta per le serate. La maggior parte delle lamentele dei clienti era per le voci di contratto non rispettate» confessa Scippa rispetto al suo ex-amico. Ma è un episodio in particolare citato su Nina Moric, ex moglie di Corona, ad aver suscitato l’interesse del pubblico, scatenato ancora sui social: ancora Scippa, «Un giorno c’erano dei mediatori che volevano chiudere una data di Nina Moric. Io ho fatto un contratto tramite la nostra agenzia. Corona mi ha accusato di aver preso dei soldi, ma ci sono testimoni. Lui, invece, si è intascato l’acconto di 500 euro per il viaggio, io non c’entro niente. Questa è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso».

La storia di Fabrizio Corona, la sua inchiesta giudiziaria perenne ormai da anni e le conseguenze di soldi, serate e possibili reati, torna a Domenica Live dopo il nuovo arresto avvenuto ad inizio ottobre. Per provare a raccontare quanto succedeva nelle serate in discoteca organizzate da Fabrizio Corona, in studio sta parlando ora Fabrizio Scippa, ex collaboratore dell’Atena che già nel servizio-denuncia de Le Iene Show due settimana fa aveva raccontato i modi e gli usi di Corona. «Era una macchina di soldi, facevamo business su qualsiasi cosa. Un ragazzo pagava per venire alle serate con noi con la speranza di diventare famoso – è uno degli esempi di Scippa -. In nove mesi avremmo fatto qualcosa come cinquecento serate». Secondo Scippa tutti quei soldi non possono però arrivare solo dalle serate in discoteca visto che con un cifra vicina ai 2 milioni di euro è eccessiva. I soldi imputati evasi a Corona e Francesca Persi, potrebbero venire da altri affari dell’ex fotografo, e non solo: «siamo arrivati alle mani davanti ai dipendenti visto che lui i doveva tantissimi soldi ma non era riuscito a ridarmeli. Poi quando glieli ho chiesti lui mi ha trattato in malo modo e lo scontro è arrivato», continua davanti a Barbara D’Urso, Fabrizio Scippa, ex collaboratore di Corona.

Continua ancora a tenere banco nei salotti televisivi italiani la vicenda di Fabrizio Corona, l’ex re dei paparazzi finito in carcere con l’accusa di intestazione fittizia di beni dopo che sono stati ritrovati 1,7 milioni di euro in contanti nel controsoffitto dell’appartamento della storica collaboratrice Francesca Persi. Ad accogliere con maggiore delusione la notizia dell’arresto, come confermato durante la trasmissione di Rai Uno “Parliamone…sabato” è stato Don Mazzi, il prete che aveva spalancato a Corona le porte della sua comunità di recupero in un momento di grande difficoltà. Don Mazzi confidava nel fatto che Corona fosse davvero cambiato, che davvero avesse deciso di abbandonare il personaggio controcorrente che tutti conosciamo. Dunque la domanda sorge spontanea: perché Corona non ha ripagato la fiducia di Don Mazzi? Il suo spirito di autodistruzione ha avuto la meglio sulle buone intenzioni o l’ex agente mentiva sapendo di farlo? Interrogativi che assillano in queste ore tutti coloro che vogliono bene a Corona, don Mazzi compreso.

Mente Fabrizio Corona è in carcere continuano i commenti di chi gli è stato vicino negli ultimi tempi sulla vicenda che ha visto protagonista l’ex re dei paparazzi. Corona è tornato dietro le sbarre dopo un periodo già trascorso in galera: è stato arrestato con l’accusa di intestazione fittizia di beni dopo il ritrovamento di 1,7 milioni di euro nel controsoffitto dell’appartamento dell’assistente Francesca Persi. Non solo assistenti e collaboratrici hanno fatto però parte della vita di Fabrizio Corona da uomo libero, quando cioè l’ex fotografo era uscito dal carcere ed era stato affidato ai servizi sociali. Al suo fianco anche la nuova fidanzata Silvia Provvedi delle Donatella, il duo musicale e televisivo italiano formato dalle gemelle Giulia e Silvia appunto. Nella trasmissione di Rai 1 “Parliamone…Sabato”, andata in onda ieri, Silvia Provvedi ha confermato tutto il suo sostegno al fidanzato: “Fabrizio sa che ci sono”. E la ragazza, intervistata da La vita in diretta, aveva già raccontato il suo stato d’animo nei confronti di Fabrizio Corona. “Gli sono molto vicino, le persone che ci conoscono sanno quanto io tengo a lui e lui a me”, aveva affermato aggiungendo: “di Corona non mi manca niente, di Fabrizio tanto”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori