PERSON OF INTEREST 5 / Anticipazioni del 23 ottobre 2016: Sameen cede a Greer. Aiuterà Samaritan?

- La Redazione

Person of Interest 5, anticipazioni del 23 ottobre 2016, su Premium Stories in prima Tv assoluta. Fusco scopre che Bruce è stato ucciso; Sameen ha un contatto diretto con Samaritan. 

person_of_interest_facebook
Person of Interest 5, in prima Tv assoluta su Premium Stories

Nella prima serata di oggi, domenica 23 ottobre 2016, Premium Stories trasmetterà un nuovo episodio di Person of Interest 5, in prima Tv assoluta. La puntata è la sesta, dal titolo “Doping“. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco cos’è successo la scorsa settimana: Finch decide di avviare la Macchina per farla scontare con Samaritan, ma i test iniziali mostrano solo la sua sconfitta. Fusco (Kevin Chapman) ed Ethan (Will Connolly) raggiungono l’azienda a cui Krupa voleva vendere il proprio esperimenti di essicazione e scoprono dal CEO che la sua scomparsa potrebbe essere collegata a Carrick (Peter Gray Lewis), il CEO di un’azienda concorrente. Krupa aveva infatti rifiutato di fare la vendita con cui ed è sparita subito dopo. Nel frattempo, Reese (Jim Caviezel) incontra Bruce Moran (James Le Gros) e lo minaccia di ucciderlo se si avvicinerà ancora al figlio di Fusco. Proprio quando il detective ed Ethan escono dalla struttura, viene diramata una segnalazione sul ragazzo da ShootSeeker, ma Fusco riesce a fermare la Polizia. Ethan riceve però una chiamata di Mary e scopre che è stata ferita, ma sul posto il ragazzo e Reese trovano anche l’aggressore. Mentre il etective lo rintraccia, Fusco arriva nell’edificio, mentre Finch avvisa troppo tardi Reese che c’è di mezzo Samaritan. Il detective viene infatti rapito e se ne perda ogni traccia. Fusco decide di interrogare Carrick e passa subito alle misure drastiche. Root (Amy Acker) invece raggiunge l’appartamento di Mary e trova il disco rigido, imbattendosi in Jeff Blackwell (Joshua Close), armato, mentre Reese scopre che è stato Bruce a farlo rapire. Per l’agente diventa una questione di principio, anche perché Bruce rischia di mettere in serio pericolo non solo le operazioni di tutta la squadra, ma anche la vita dei suoi componenti. Decide così di portarlo alla base, dove, nascosto in una stanza, si trova Elias (Enrico Colantoni). Bruce è felice di vederlo ancora vivo e scopre che Fusco ha fatto in modo di far sparire le sue tracce, facendolo risultare morto agli occhi della legge. Si sta ancora riprendendo dalla brutta sparatoria e teme che il suo braccio destro debba rimanere nell’ombra, così com’è sempre stato, per portare avanti i loro affari. Nel frattempo, la Macchina continua a dare degli errori ed a non superare il test di simulazioni contro Samaritan. Finch teme il peggio, ma quando Root gli chiede notizie su come sta procedendo la prova, preferisce dirle che ci sono ancora delle speranze che si riprenda. La squadra continua poi la ricerca: perché Krupa è stata uccisa? L’unico indizio che riescono a trovare riguarda la sua coinquilina, la stessa a cui Will ha consegnato il messaggio da dare all’amica. Scoprono infatti che in realtà è un’identità di copertura e che ha voluto disfarsi di Krupa per via delle sue scoperte scientifiche. Altrove, Greer continua a sottoporre Sameen (Sarah Shahi) alle stesse simulazioni, sapendo che prima o poi cederà. 

Finch e Reese ricevono il numero di Phoebe Turner, la figlia di un facoltoso proprietario di cavalli da corsa. Intanto, Fusco indaga su una decina di persona scomparse, all’insaputa dei suoi superiori. Reese scopre che Phoebe potrebbe essere il pericolo perché il padre non ha mai accettato la sua relazione con Will, motivo che lo ha spinto a lasciare l’azienda alla figlia maggiore. Sameen inoltre inizia a dare dei segni di cedimento per via delle continue simulazioni a cui la sottopone Greer. L’uomo decide anche di portarla all’esterno, per farle capire che in realtà Samaritan agisce per il bene della popolazione. Root, costretta ad allontanarsi dall’appartamento, fornisce a Fusco un fascicolo per il suo caso segreto e decide di raggiungere il resto della squadra al matrimonio. Scoprono così che in realtà i sicari non cercano di uccidere Phoebe ma Maggie, una fotografa ed amica di famiglia. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori