THE WALKING DEAD 7/ Anticipazioni seconda puntata 31 ottobre (7×02): il gruppo di Rick reagirà? Negan busserà alla loro porta

- La Redazione

The Walking Dead 7, anticipazioni del 31 ottobre 2016 (7×02). Carol viene curata dal gruppo di Ezekiel, Daryl costretto a diventare uno dei sudditi di Negan: i Salvatori.

thewalkingdead_7_facebook
The Walking Dead

Non c’è spazio per la pietà in The Walking Dead 7. Lucille, ci dice Negan, ha sete perchè è una mazza-vampiro. I nostri sono sempre più sconvolti, ma Rick riesce solo a guardare per terra. Nel presente, Negan impone allo Sceriffo di riportargli la sua ascia, assicurandogli che non è detto che qualcun altro debba morire. Quello che succederà dopo è solo una riaffermazione del potere di Negan. E’ lui che comanda, non c’è altro. Quasi come fosse una divinità, è in grado di decidere chi potrà continuare a vivere o dovrà morire. Prima della fine della premiere, il villain farà portare via Daryl. Il secondo episodio di The Walking Dead 7 si intitolerà “The Well” ed andrà in onda il 31 ottobre per le emittenti italiane. Il gruppo ritornerà a casa, a raccontare agli altri che cosa è successo. Come Negan aveva anticipato in precedenza, non passerò troppo tempo prima che vada a bussare alla loro porta per riscuotere il suo tributo. Scopriremo intanto che cosa è successo a Carol e Morgan, che in questo momento si trovano sotto l’ala protettiva di Ezekiel. Quello che ci mostra il promo della AMC è che il gruppo di Rick cercherà comunque di reagire, nonostante gli avvertimenti. Nel frattempo, Daryl dovrà fare i conti con la realtà in cui vivono i sudditi di Negan. 

La premiere di The Walking Dead 7 ci ha lasciato senza fiato e per alcuni momenti ci ha fatto temere per la vita, o meglio per il braccio, di Carl. All’ultimo momento Negan ha voluto graziarlo, ma perché? Fin dall’inizio della cattura del gruppo, il re dei villain ha mostrato un certo favoritismo per il giovane Grimes. Per ora non ci è dato sapere perché, ma bisogna ammettere che l’evoluzione di Carl è davvero notevole. E’ cresciuto, per molti versi, lungo sette stagioni, in una realtà di sangue, odio e violenza che sembra ormai averlo reso immune. Il ragazzino spaventato, che teneva la pistola con la mano tremante, non c’è più già dalla scorsa stagione, ma nel settimo capitolo dello show è ancora più evidente. Sempre dal promo della seconda puntata di The Walking Dead 7, diffuso dall’emittente madre AMC, guardando ogni dettaglio, sarà Morgan a reagire. Il non violento non starà nella pelle non appena avrà ricevuto la notizia. Questo vuol dire che in qualche modo il gruppo si riunirà di nuovo e che la parentesi idilliaca di Morgan e Carol finirà ben presto. Come si difenderanno? Bisogna considerare sempre che Daryl è in mano a Negan e non se la passa di certo bene. Hanno solo una settimana di tempo, come ci ha detto lo stesso villain nel pilot, prima che Negan torni un’altra volta. 

Ritorniamo indietro nel tempo, a quell’attimo di The Walking Dead 7, in cui Negan ha ancora il gruppo davanti a sé ed inizia a fare la sua folle conta. Eenie. Meenie. Moe. Rick è impaurito, i suoi occhi corrono veloci, ora su Lucille, ora su Negan. Non riesce a pensare. Il villain sceglie Abraham, che non smette di guardarlo con un moto di sfida. Un primo colpo in testa, ma il soldato non cede e lo insulta. Negan lo colpisce ancora. Una, due, tre, quattro volte. Fino a che della sua testa non rimane che poltiglia. Nessuno si può muovere. E’ questo che ha imposto Negan prima di uccidere Abraham. Uno schizzo di sangue colpisce il volto di Rick, mentre Negan ride di ciò che sta vivendo e facendo. Obbliga Rosita a guardare il sangue su Lucille, fino a che Daryl non reagisce e si avventa contro il villain. Viene bloccato subito dagli altri, che lo atterrano, ma Negan decide di risparmiarlo. Il secondo è invece Glenn che viene colpito più volte. Rimane ancora in vita, nonostante un occhio gli sia schizzato fuori dall’orbita. Le sue ultime parole sono per Maggie: “io ti troverò”. 

Siamo ormai all’alba di un nuovo giorno. The Walking Dead 7 prosegue a ritmi serrati ed ancora non sappiamo nulla. Negan però sottolinea una cosa: può ancora succedere qualcosa. Rick non ha proferito una sola parola, mentre ripensa a tutti gli amici che ha lasciato nei boschi. Rosita, Glenn. I ricordi iniziano ad affiorare, mentre Negan investe diversi Walkers lungo la strada, prima di fermarsi. “Tu sei mio, quelle persone laggiù sono mie”. Questo è la sua legge che suona come un monito. Getta poi l’ascia verso gli zombie che si stanno avvicinando al camper e chiede a Rick di andarla a prendere. Lo Sceriffo non fa cenno di muoversi e solo Lucille, ancora piena del sangue dei suoi amici, lo convince a muoversi. Ancora ricordi. Sasha, Eugene. Rick non può fare altro che colpire alla cieca. Abraham, Maggie. Un Walker afferra anche la sua gamba, ma Rick ha in mente solo il suo gruppo, prima di riuscire a salire sul tetto del camper. Al di sotto una ventina di Walkers e tantao tanto fumo. Michonne, Carl. Ormai i ricordi premono con troppa forza, mentre Negan lo spinge a ripensare a ciò che è successo. 

“Non oggi, non domani. Ma io ti ucciderò”. Questa è la promessa di Rick a Negan, subito dopo che ha ucciso le due vittime. In sottofondo si sente piangere Maggie, ma è il silenzio a fare da padrone. Negan non sembra minimamente sconvolto dallo sguardo di Rick ed anzi vuole sapere da Simon, il suo braccio destro, che arma avesse lo Sceriffo prima della cattura. Chiede quindi che gli venga consegnata l’ascia ed infine lo trascina verso il camper. Il villain non assicura che faranno ritorno, ma in caso sa già cosa fare con chi rimarrà sul posto. Un’inquadratura macabra ci mostra le cervella di qualcuno e la coperta che Daryl aveva sulle spalle nel finale della sesta stagione. Il mezzo però non parte subito e Negan ne approfitta per gettare una sfida allo Sceriffo: può prendere l’ascia conficcata sul tavolo ed ucciderlo. Ovviamente si tratta solo di un trucco perché il Bad Boy gli punta subito il mitra contro e gli impone di deporre l’arma. 

Finalmente tutte le teorie sulla premiere di The Walking Dead 7 si dissolveranno di fronte ad un’unica verità. Ritroveremo il nostro gruppo di eroi di nuovo davanti a Negan, ma l’agonia, anche per noi, sarà lenta. Non scopriremo infatti subito chi saranno le vittime di Lucille. Per quelle, dovremo aspettare una manciata di minuti. Scopriremo tutto tramite gli occhi di Rick ed è anche per questo che l’angoscia arriverà ai massimi livelli. Vivremo tramite le sue emozioni che cosa è successo al gruppo di amici e soprattutto a chi dovremo dire addio. La perfidia degli showrunner non ha mai sfiorato vette simili, aggiungendo carne al fuoco in continuazione e portando tutti i fan alla disperazione. Che cosa avverrà dopo? Nel finale della sesta stagione, Negan ha promesso che piangeremo, ma anche che è solo l’inizio. Quale sia il suo piano diabolico per i nostri amati sopravvissuti non è dato saperlo. E forse non lo sa nemmeno Negan. Non ancora per lo meno. Chiederà a Rick di fare un gesto eclatante perché no, proprio i suoi occhi, così sprezzanti nei suoi confronti, non gli piacciono proprio. Ci sarà quindi una terza vittima? 

Manca poco alla messa io onda della première di The Walking Dead 7. La serie tv AMC ha finalmente preso il via dopo mesi di attesa e di astinenza al grido di: “quale sarà la vittima di Negan”? I più curiosi hanno già avuto la loro risposta ma gli altri lo scopriranno solo questa sera con la messa in onda italiana della serie e dell’episodio 7×01 dal titolo Io ti ucciderò. Queste sono le parole che Rick, con il magone in gola, riesce a dire al suo nuovo nemico guardandolo dritto negli occhi. Lo sceriffo non ha ancora capito che la sua vita e quella degli altri superstiti adesso è nelle mani del nuovo villain ma sarà proprio Negan a mettere in chiaro le cose con tanto di ascia in mano e minaccia per suo figlio Carl. Negan chiederà al suo nemico di tagliare la mano al figlio? Sarà solo la prima di una lunga serie di minacce? Sembra proprio di sì. La strada è tutta in salita e in questa settima stagione nessuno sarà al sicuro nè nella première e nè nei prossimi episodi. 

Sui social network è Neganmania alle porte della serata dedicata a The Walking Dead 7. La puntata di stasera segna l’inizio della settima stagione della serie con gli zombi più amata del mondo. Sui social è subito Neganmania, per questo personaggio che entrato in maniera intermittente nella sesta ora sarà presente come interprete fisso. Sulla pagina ufficiale del profilo Instagram della serie possiamo trovare una foto proprio di Negan e la possibilità di farne una propria interpretazione tramite Snapchat. Nel commento leggiamo: “Who’s Negan?! Head to Snapchat to see for yourself. Pro tip: Try the lens with your real camera to geta a differente TWD Lens“, “Chi è Negan? Apri Snapchat per guardare la tua interpretazione. Prova le lenti con la tua fotocamera e crea una differente realtà di The Walking Dead“, clicca qui per la foto e per i commenti dei follower.

È arrivato il momento di The Walking Dead 7, è arrivato il momento della verità: chi è morto per mano di Negan? I social network e il web non parlano d’altro, e il pubblico della serie di Robert Kirkman ormai è rassegnato. L’addio a (attenzione, SPOILER) Glenn sarà cruento e dolce allo stesso tempo, perché per tutto il tempo il suo sguardo sarà rivolto verso il suo grande amore, Maggie. Lauren Cohan ha voluto commentare il momento e – come si legge su Vanity Fair – ha ammesso che anche il mondo con cui Glenn ha scelto di morire è caratteristico del suo personaggio. Lo ha fatto, ancora una volta, non pensando affatto a se stesso, ma alle persone che l’hanno accompagnato e che ha amato. La Cohan, in ogni caso, ha anche assicurato che Maggie non se ne starà a lungo a piangere la sua dipartita, ma troverà il modo di reagire. L’unico modo, dopotutto, per riuscire a sopravvivere in uno scenario apocalittico come quello dipinto da The Walking Dead.

Non è più un mistero. La notizia che nelle ultime ore si rincorre sul web riguarda i nomi delle due vittime di Negan nel primo episodio di The Walking Dead 7. A perdere la vita saranno (attenzione, SPOILER) Glenn e Abraham. Michael Cudlitz, che interpreta Abraham dalla quarta stagione della serie, ha raccontata a “Talking Dead” come ha vissuto l’uscita di scena del suo personaggio: “So che Robert Kirkman (il creatore di fumetti) ha sempre detto che non era contento di come moriva Abraham nella graphic novel, quindi ero curioso di vedere cosa sarebbe successo nella serie. E sì, penso abbia reso molto chiaro a Negan che se voleva prendere qualcuno nel gruppo doveva prendere Abraham, per proteggere il resto del gruppo”. Le ultime parole che Abraham rivolge a Negan sono: “suck my nuts”, cosa che ha dato molta soddisfazione all’attore perché è “molto appropriato per lui uscire così di scena”.

Stasera su Fox andrà in onda la prima puntata della settima stagione di The Walking Dead, ma dopo la messa in onda americana si sa già chi saranno le vittime di Negan e della sua mazza chiodata. L’uomo infatti ucciderà prima Abraham e poi Glenn. Steven Yeun interpreta Glenn fin dalla prima stagione della serie. Intervistato da Entertainment Weekly l’attore ha commentato l’uscita di scena del suo personaggio: “Personalmente per me, penso che la morte nel fumetto sia un po’ incasinata, ma al tempo stesso è un modo incredibile di scrivere una storia con un grande impatto. È un momento così iconico. Credo che lo abbiamo realizzato per la tv in modo coraggioso”, ha detto l’attore. Steven Yeun ha dovuto serbare per molti mesi il segreto della morte di Glenn: “È stato difficile, ero eccitato di sapere qualcosa che nessun altro sa… È stato divertente mentire alla gente per un minuto. Ma dopo un po’ non si può più mentire così ho smesso di parlare con la gente”.

Per oltre sei mesi i fan di The Walking Dead si sono chiesti a quale protagonista, colpito dalla mazza di Negan avrebbero detto addio all’inizio della settima stagione. E ancora una volta gli autori della serie tv sono riusciti a stupirli: nel primo episodio dal titolo “The Day Will Come When You Won’t Be” sono ben due i membri del gruppo di Rick che verranno uccisi dal nuovo cattivo. Come nel fumetto Negan colpisce con la sua Lucille Glenn Rhee (Steven Yeun), ma a differenza dalla graphic novel nella serie c’è un’altra vittima: Abraham Ford (Michael Cudlitz). Poco prima della messa in onda in America Scott M. Gimple e Robert Kirkman hanno rivelato che stavano pensando a questa svolta già da due anni: “Ci siamo chiesti cosa distruggerebbe Rick? Ma anche cosa colpirebbe il pubblico per far credere che Rick Grimes sia succube di Negan”, ha detto Gimple come riporta Entertainment Weekly. Kirkman ha spiegato l’importanza delle due morti: “L’introduzione di Negan è stata impostata per far capire che si tratta solo di una prima tappa. Abbiamo ancora molto da fare. Stiamo ponendo le basi per molto altro. Abbiamo voluto mandare un messaggio chiaro che siamo solo all’inizio”.

I fan di The Walking Dead possono aspettarsi colpi di scena dalla settima stagione della serie tv: le sorprese saranno molte, alcune però saranno difficili da digerire. Jeffrey Dean Morgan, però, non si sbilancia con le anticipazioni: il suo personaggio comunque, Negan, è il leader dei Salvatori, ma soprattutto un sociopatico che si contrappone all’eroe Rick Grimes. “I fan di The Walking Dead quest’anno lanceranno laptop e televisore dalla finestra”, annuncia Dean Morgan, che ha fatto breccia nei cuori dei telespettatori interpretando Danny Duquette in Grey’s Anatomy, poi l’esperienza in Supernatural e in Batman v Superman: Dawn of Justice. Non è stato facile per Dean Morgan ambientarsi in The Walking Dead: scelto per la sua presenza scenica, non si è sottoposto nemmeno ad un provino, quindi non sapeva come avrebbero reagito i membri del cast. “Mi aspettavo un ammutinamento sul set ad Atlanta”, confida Dean Morgan, come riportato da La Repubblica. Il cast di The Walking Dead lo ha fatto sentire a casa. L’attore ha poi rivelato un dettaglio su Negan: “Il pubblico ama personaggi malvagi, segue Negan coi suoi occhi da lupo, i muscoli, la sua giacca di cuoio… A dire il vero, nella serie indosso persino mutande di cuoio. Ma per favore non spargete la voce, mi vergogno”.

Nella prima serata di oggi, lunedì 24 ottobre 2016, la Fox trasmetterà il primo episodio di The Walking Dead 7, in prima Tv assoluta. La puntata si intitolerà “Io ti ucciderò” e sarà la replica doppiata in italiano della messa in onda di questa notte, avvenuta in contemporanea USA. L’attesa è finalmente finita ed i fan hanno potuto assistere alla premiere già questa notte, grazie alla messa in onda in lingua originale e sottotitolata: un premio che l’emittente ha voluto fare a tutti gli appassionati dello show. In questi mesi ci siamo scervellati fino all’inverosimile per trovare una risposta all’annosa domanda: chi morirà sotto i colpi di Lucille? Gli showrunner hanno tenuto alta l’attenzione del pubblico, grazie a puntate girate in segreto (o quasi, qualcosa è trapelato) ed al controllo puntuale di qualsiasi gossip neonato. Tuttavia, si sono spinti anche oltre, molto oltre, tanto da gettare in una confusione esacerbante tutti i fan. Nelle ultime ore, in tutti i Paesi, sono iniziati a circolare dei video con cui ci sono state mostrate le morti di almeno tre dei protagonisti. Considerando che la notizia originaria parlava di una sola vittima, qual è la verità? Nelle diverse scene, si vede Negan (Jeffrey Dean Morgan) uccidere Abraham (Michael Cudlitz), Glenn (Steven Yeun) ed anche Maggie (Lauren Cohan). Sia chiaro, non si parla dello stesso video, ma di due ed a volte anche tre short. Se dobbiamo tenere per buone le affermazioni del regista Frank Darabont e persino dello stesso Robert Kirkman, l’ideatore del fumetto a cui si ispira la serie, si tratterebbe di scene girate appositamente per non far capire agli attori stessi quale dei loro personaggi sarebbe stata la vera vittima. Nei gruppi social dedicati ed anche su qualsiasi altra chat a tema, non si parla di altro. Quale dei tre ucciderà Negan? Qualche ammiratore più certosino ha anche controllato ogni fotogramma del video, esattamente come ognuno di noi ha fatto con la scena della conta. Due i particolari che stonano: nella clip in cui vengono uccisi prima Abraham e poi Glenn, uno schizzo di sangue è presente sul lato destro del volto di Rick (Andrew Lincoln). Ora, alla sua destra, stando sempre alla famosa conta, si trova Maggie, mentre Abraham dopo quest’ultima. Possibile quindi, che in realtà la vittima sia proprio la moglie di Glenn? Il personaggio di Yeun invece morirebbe dopo, perché lanciato in difesa di Abraham, disperato. Un atteggiamento plausibile, in base al suo carattere, ma andiamo avanti. Durante la conta, Negan rimane stupito dalla capacità della prima vittima di incassare i colpi. Questa frase sarebbe adatta per Maggie, ma non di sicuro per Abraham, proprio perché ha sempre sostenuto lo sguardo di Negan. Qual è quindi la verità? Ancora pochissimo e lo scopriremo!

La prima puntata di The Walking Dead 7 ripartirà esattamente dal finale della precedente stagione. Ritroveremo quindi il gruppo di Rick inginocchiato di fronte a Negan, mentre il villain sceglie chi ucciderà con la sua Lucille. Non ci vorrà molto, come già sappiamo, perché sopraggiunga la morte del mal capitato, ma prima verranno trasmesse, a quanto sembra, alcune clip in bianco e nero che riprendono i pensieri della vittima. Ovvero i tratti salienti della sua vita. Il gruppo di Rick a questo punto non dovrebbe reagire, visto che Negan, poco prima, aveva imposto a tutti loro di non muoversi. E’ concesso il pianto, quello sì, ma non il resto. Qualcuno di loro, forse Glenn, a questo punto reagisce e si scaglia contro Negan in un moto di rabbia. E’ questo che fa scattare la seconda morte, mentre il resto del gruppo è costretto a guardare in silenzio. Non tutti però. Rick, per esempio, dovrebbe reagire e dire chiaramente a Negan che il suo unico obbiettivo, da quel momento in poi, diventerà ucciderlo. Anche questo particolare è plausibile, se si pensa al carattere dello Sceriffo. Anche se il villain non è per nulla intimorito delle sue parole, in quel momento capisce che deve dargli una lezione e lo trascinerà, armato di ascia, all’interno del camper. A questo punto della storia i rumors diventano confusi. C’è chi afferma che Rick perderà una mano e chi invece giura che si tratterà di Carl (Chandler Riggs). Consideriamo per vera quest’ultima ipotesi: Negan dovrebbe puntare verso Carl per dimostrare al padre che alzare la cresta vorrebbe dire provocare la morte dei suoi fedelissimi. Questo è l’unico modo per far stare zitto lo Sceriffo. Sarà vero? 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori