NCIS – UNITA’ ANTICRIMINE 13 / Oggi, 30 ottobre 2016, non va in onda. Ecco perchè

NCIS – Unità Anticrimine 13, anticipazioni di domenica 30 ottobre 2016, su Rai 2. Gibbs a caccia di Scott, responsabile della sparatoria contro Fornell: individuate altre due vittime.

30.10.2016 - La Redazione
ncis_gibbs_facebook
NCIS - Unità anticrimine

Ancora palinsesti ballerini per la Rai che, questa volta per una giusta causa, ha deciso di cambiare la sua prima serata di oggi ma, soprattutto, quella che coinvolge Raiuno e Raidue. La Rai ha annunciato via social di aver spostato il Gran Premio di Formula 1 su Raidue. Questo significa che l’episodio previsto in onda questa sera di NCIS 13 non andrà in onda nè in prima serata, quindi alle 21 e 20, e nemmeno alle 22.00, quando la Formula 1 lascerà il posto ad un approndimento notiziario legato proprio al terremoto e agli aggiornamenti. Fornell viene trasportato immediatamente all’ospedale ed il medico è molto chiaro con Gibbs: deve prepararsi ad ogni eventualità. La priorità per il leader dell’NCIS diventa uccidere Jacob Scott, il principale indiziato per l’omicidio. DiNozzo infatti gli rivela che a Mosca hanno perso le tracce del criminale e che potrebbe essersi introdotto in America di nascosto. Viene informato poi da Vance che Scott ritiene l’NCIS e l’MI6 responsabili della morte della propria moglie e che le due prossime vittime potrebbero essere due spie che hanno collaborato al raid in cui è stata uccisa la donna. Fornell viene sostituito dall’agente Monroe che non intende sottostare alle direttive dell’NCIS, ma segue il proprio metodo.

Nella prima serata di oggi, domenica 30 ottobre 2016, Rai 2 trasmetterà un nuovo episodio di NCIS – Unità Anticrimine 13, in prima Tv assoluta. La puntata che andrà in onda è la 23esima, dal titolo “Lettera morta“. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove eravamo arrivati l’ultima volta: l’NCIS viene chiamata su una scena del crimine, in cui questa volta non avvenuto alcun omicidio. La famiglia di un militare in missione è stata aggredita mentre si trovava in casa ed il figlio di 14 anni, Henry Marshall (Benjamin Stockham), ha sparato al criminale, ma senza ucciderlo. Durante l’interrogatorio, Henry afferma di aver preso la pistola dalla cassaforte del padre nello stesso momento in cui ha capito che in casa ci fosse qualcuno. La madre, un avvocato penale, teme il peggio per la propria famiglia e chiede a Gibbs (Mark Harmon) di fare di tutto per proteggerlo. Il criminale viene identificato come Mickey Doyle, un uomo con diversi precedenti importanti e solitamente al soldo di altri malviventi, che lo pagano perché faccia il lavoro sporco. McGee (Sean Murray) si sente molto vicino al ragazzino, dato che anche lui, alla sua età, doveva fare i conti con un padre sempre lontano da casa per le missioni militari. Intanto, Abby (Pauley Perrette) informa Gibbs che è riuscita a risalire al log della cassaforte digitale e che ha scoperto una discrepanza fra le registrazioni di apertura e la dichiarazione di Henry. Risulta infatti che abbia prelevato l’arma due giorni prima dell’intrusione. McGee preferisce parlarci di persona, perché sa come entrare in contatto con lui e gli racconta di come ha vissuto ogni partenza del padre. Henry gli confessa quindi di aver assistito ad un omicidio giorni prima effettuato da Doyle e che è stato visto a sua volta, motivo che lo ha spinto ad armarsi immediatamente. Nel frattempo, Fornell (Joe Spano) e Vance (Rocky Carroll) seguono delle tracce lasciate da DiNozzo (Michael Weatherly) su Scott (Vince Nappo) e raggiungono una donna, l’ex capo dell’MI6, che è stata indicata come testimone chiave. Sulle prime Jessica Terdei (Sandra Nelson) non intende collaborare, ma quando rischia di essere uccisa nella sua stessa casa, accetta di volare fino a Los Angeles sotto la protezione di Fornell. Le ricerche dell’NCIS non vanno da nessuna parte, dato che non risulta alcun corpo nella data indicata da Henry. Gibbs ed Ellie (Emily Wickersham) però trovano Doyle già morto, il che indica che il mandante sia un altro. La famiglia Marshall viene quindi messa sotto protezione, ma Henry ascolta un dialogo fra la madre Ann (Reiko Aylesworth) e Gibbs e scopre di essere in pericolo. Fugge subito dopo per proteggere la sua famiglia, dato che si sente colpevole. L’NCIS invece arresta l’agente Kristen (Zoe Perry), la donna che ha pagato Doyle per mettere a segno alcuni colpi, riuscendo a risolvere il caso. Intanto, Fornell e la Terdei ritornano a casa di Gibbs, ma l’agente si accorge che qualcuno ha forzato la serratura. Il criminale sconosciuto spara contro entrambi ed uccide la donna, lasciando Fornell in fin di vita.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori