L’UOMO BICENTENARIO/ Diretta streaming del film con Robin Williams e Sam Neill sul Nove: video trailer

- La Redazione

L’uomo bicentenario, il film in onda su Canale 9 oggi, martedì 1 novembre 2016. Nel cast: Robin Williams e Sam Neill, alla regia Chris Columbus. La trama del film nel dettaglio

canale_nove_R439
film seconda serata

L’uomo bicentenario è un film fantascientifico prodotto nel 1999, diretto da Chris Columbus ed interpretato dall’indimenticabile Robin Williams. Sarà possibile seguire questa commovente pellicola su Canale Nove oggi, martedì 1 novembre 2016 alle ore 21:15. Sul sito dell’emittente, www.nove.tv, per ora non è ancora fruibile un servizio di diretta streaming. Il trailer è disponibile cliccando qui ci presenta una famiglia del 2005 (all’epoca dell’uscita del film era un futuro prossimo) che ha deciso di aprire le porte al progresso. Ha acquistato un modernissimo robot progettato per servire gli umani proprio come se fosse un maggiordomo in carne ed ossa. Andrew, questo il nome dell’automa, ha però delle caratteristiche molto diverse da quelle degli altri suoi simili, esprime creatività, umorismo, amicizia e affetto. Il suo datore di lavoro decide allora di renderlo umano in tutto per tutto e gli dona un corpo perfettamente antropomorfo. Il nostro protagonista avrà così modo di esplorare il pianeta Terra per rendersi conto di possedere tutte le qualità che possono farlo considerare un uomo a pieno titolo.

L’uomo bicentenario è il film che andrà in onda sul Nove oggi, martedì 1 novembre 2016, in prima serata. Una pellicola che racchiude la fantascienza, la commedia e anche il drammatico, affidata alla regia di Chris Columbus Le musiche invece che accompagnano il film e compongono la colonna sonora del film sono state scritte dal James Horner (1953-2015), compositore e direttore d’orchestra statunitense di colonne sonore cinematografiche e vincitore di due Premi Oscar per Titanic. L’uomo bicentenario è un film della Walt Disney Production: la casa di produzione decise in corso d’opera di ridurre il budget destinato a questa pellicola di circa venti milioni di dollari. Quando il film si rivelò per essere un vero e proprio flop al botteghino, l’attore Robin Williams denunciò la scarsa attenzione per la promozione che la Disney ha dimostrato verso questo ambizioso film. I rapporti tra l’attore e la casa di produzione si incrinarono pericolosamente in seguito a questa dichiarazione.

L’uomo bicentenario è il film in onda su Canale 9 oggi, martedì 1 novembre 2016 alle ore 21.15. Una pellicola dal genere drammatica che è stata prodotta nel 1999, si basa su un racconto scritto dal re della letteratura di fantascienza, il grande Isaac Asimov. La sua regia è stata firmata da Chris Columbus, regista statunitense che è stato considerato il re della commedia leggera degli anni Novanta grazie ad alcune sue produzioni come, ad esempio, “Mamma, ho perso l’aereo”, “Mrs. Doubtfire – Mammo per sempre” e “Nine Months – Imprevisti d’amore”. Anche il cast per cui si caratterizza “L’uomo bicentenario” è davvero grandioso, il protagonista della pellicola è l’indimenticato Robin Williams, uno degli attori più amati di sempre grazie alle sue straordinarie interpretazioni. Come dimenticare il ruolo del carismatico Professor Keating in “L’attimo fuggente” di Peter Weir o quello del sagace psicoterapeuta in “Will Hunting – Genio ribelle”, grazie al quale è riuscito a vincere il suo unico premio Oscar? Al suo fianco recitano altri ottimi attori come, ad esempio, Sam Neill: tra le sue apparizioni più celebri ricordiamo quella in “Il seme della follia” e quella in “Jurassic Park”. Citiamo infine la presenza di Embeth Davidtz, attrice statunitense classe 1965 nota al grande pubblico per il ruolo della dolce signorina Honey nel film “Matilda 6 mitica”. Ma ecco la trama del film nel dettaglio. 

Andrew (Robin Williams) è un robot pieno di grandi abilità che lo rendono il perfetto aiutante per ogni massaia che si rispetti. Siamo nel 2005, la famiglia Martin lo acquista e decide di farne il maggiordomo di casa. Richard Martin (Sam Neill) ne è entusiasta, l’uomo è un fervente progressista e crede che Andrew sia una vera e propria rivoluzione tecnologica. Se sua moglie Rachel (Wendy Crewson) e sua figlia maggiore Grace (Lindze Letherman) guardano con sospetto, con diffidenza e con sufficienza l’automa, la piccola Amanda (Hallie Kate Eisenberg) si affeziona immediatamente al robot e lo tratta con dolcezza e con rispetto. Inaspettatamente, Andrew ricambia i sentimenti della piccola, dimostrando di riuscire a percepire emozioni, ovviamente questa caratteristica non è affatto comune tra i robot. Quando Richard Martin si accorge di questa peculiarità del suo automa domestico, ne resta incredibilmente colpito, non capisce come una macchina possa essere creativa, sorprendente, affettuosa e sensibile. Si reca allora a parlare con il direttore della ditta produttrice per cercare di capire come ciò sia possibile. L’uomo fraintende e pensa che Martin stia protestando per l’anomalia, si offre allora di risarcire l’acquisto del robot difettoso. Richard non cambierebbe Andrew con nessuna altra macchina ed il solo pensiero che il suo maggiordomo venga smontato lo fa inorridire, lo riporta a casa e decide che da quel momento Andrew sarà un membro della famiglia Martin. In quanto tale potrà studiare e formarsi secondo i propri talenti e le proprie vocazioni, in breve tempo si scopre che la vera passione del robot è quella di costruire orologi, attività a cui il nostro protagonista si dedicherà con assiduità anno dopo anno. Un giorno Andrew si rompe un dito e viene portato in assistenza per essere riparato, Richard Martin ci tiene a precisare che ha fatto installare un dispositivo sul robot in grado di rivelargli se viene modificato ulteriormente senza la sua autorizzazione. Andrew interviene a quel punto per richiedere di avere un volto maggiormente espressivo. Gli anni passano e la piccola Amanda è diventata una giovane e bellissima donna, si sposa con Frank, il suo fidanzato storico e lascia il suo migliore amico affranto a piangere la sua assenza…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori