UOMINI SELVAGGI/ Su Rete 4 il film con William Holden

- La Redazione

Uomini selvaggi, il film in onda su Rete 4 oggi, martedì 1 novembre 2016. Nel cast: William Holden e  Ryan O’Neal, alla regia Blake Edwards. La trama del film nel dettaglio

Foto-Mediaset_new
film

Uomini selvaggi è il film in onda su Rete 4 oggi, martedì 1 novembre 2016 alle ore 16.35. Una pellicola dal genere western che è stata prodotta nel 1971. Il suo principale motivo di vanto è sicuramente il suo grande regista, si tratta di Blake Edwards, uno dei cineasti statunitensi più famosi di sempre. La sua vastissima produzione si rivela in grado di spaziare in numerosi generi molto differenti tra loro: la commedia è stato sicuramente il mezzo espressivo in cui Edwards si è cimentato con maggiore maestria. Come non citare, per esempio, il meraviglioso “Colazione da Tiffany” interpretato da un’indimenticabile Audrey Hepburn, il bizzarro “La Pantera Rosa” con un magistrale Peter Sallers o il raffinato “Victor Victoria” recitato da una splendida Julie Andrews al massimo della sua fama. Per quanto riguarda invece il cast che ha preso parte a “Uomini selvaggi”, bisogna ammettere che esso si contraddistingue per l’ottimo livello dei suoi membri. Il protagonista della pellicola è stato portato sullo schermo da William Holden, attore statunitense classe 1918 che grazie al film di Billy Wilder “Viale del tramonto” diventa una delle star di Hollywood più amate e richieste. Al suo fianco possiamo trovare Ryan O’Neal, si tratta di un grande attore californiano, indimenticabile nel ruolo del controverso Barry Lyndon di Stanley Kubrick. ma ecco nel dettaglio la trama del film.

Siamo nel selvaggio Montana, Ross Bodine (William Holden) è un anziano mandriano che lavora con un collega molto più giovane di lui, chiamato Frank Post (Ryan O’Neal), nel ranch del ricco Walter Buckman (Karl Malden). Da tempo il proprietario terriero è coinvolto in una faida senza fine con il suo vicino, il tenutario Hansen (Sam Gilman). Ross inizia ad avvicinarsi all’età della pensione ed inizia a riflettere su quale sarà il suo futuro ormai prossimo, il sogno della sua vita è quello di ritirarsi in Messico per riuscire a riposare dopo la grande fatica che ha dovuto sopportare nel corso della sua carriera lavorativa. Sa benissimo che purtroppo resterà solo una speranza, l’uomo, infatti, non è riuscito a mettere via abbastanza denaro per realizzare questo proposito e quindi dovrà continuare a spaccarsi la schiena finché ne avrà la forza. Frank, allora, propone al suo mentore una possibile soluzione, secondo il giovane mandriano, sarebbe il caso di rapinare una banca. Con i soldi della refurtiva lui e Ross potrebbero fuggire assieme in Messico per ricominciare una nuova vita. Ross non rifiuta il piano del suo giovane collega e decide di pensarci sopra. Quella sera stessa, però, mentre è al saloon assieme a Frank, il nostro protagonista attacca briga con gli uomini di Hansen, provocando ingenti danni al locale. Buckman, allora, si infuria e decide di trattenere dal salario dei suoi dipendenti i soldi necessari per ripagare il disastro che hanno provocato. Ross si trova improvvisamente ad aver bisogno di più denaro di quello che credeva e si risolve ad accogliere la proposta di Frank. Il giovane mandriano prende in ostaggio Sada Billings (Lynn Carlin), la moglie del banchiere della città (James Olson), solo se riceveranno 36 mila dollari la rilasceranno senza torcerle nemmeno un capello. Prima di lasciare la città, i due neo-banditi lasciano a Billings tremila dollari per pagare il loro debito col loro vecchio datore di lavoro. Finalmente liberi, cavalcano velocemente verso Sud alla ricerca del loro nuovo inizio.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori