THE YOUNG POPE/ Anticipazioni ultima puntata 18 novembre e diretta quarta: Suor Antonia muore, il papa ritroverà i suoi genitori?

- La Redazione

The Young Pope, anticipazioni del’11 novembre 2016, in prima Tv assoluta su Sky Atlantic. Dussolier fa i conti con un suicidio; Voiello riprende gli intrighi; Lenny vicino ad Esther. 

Young_pope_R439
The Young Pope

The Young Pope prosegue con l’innaturale discorso di Pio XIII che non concede il proprio volto alla cerimonia organizzata in suo onore in Africa. I presenti sono stati costretti ad ascoltare un suo discorso registrato, anche se un giornalista (l’unico sveglio in aereo) lo ringrazia per le sue parole approvandole. Le condizioni meteo di Roma non sono delle migliori e l’aereo è costretto a scendere a Napoli, obbligando poi il pontefice al trasferimento in auto. Lenny chiede di fermarsi in una stazione di servizio e si inginocchia a terra, pregando davanti agli occhi di tutti i presenti. Parla direttamente con Dio di Suor Antonia, chiedendo al Signore di affrontare i problemi da lei causati. Quella stessa notte, la suora beve da una bottiglia d’acqua e si sente male, venendo così punita per tutti i suoi peccati. A nulla serve il suo tentativo di chiedere aiuto: la donna muore. La serie targata Paolo Sorrentino tornerà il prossimo venerdì 18 novembre con il finale di stagione, corrispondente agli episodi numero 9 e 10. E’ grande l’attesa e la curiosità di capire se tutti i nodi verranno al pettine a partire dai genitori del pontefice: riuscirà finalmente a riabbracciarli come sogna da quando era un bambino? I consensi cresceranno, dopo che già il viaggio in Africa ha migliorato il punto di vista dell’opinione pubblicata nei confronti del papa, fino a questo momento mai apparso in pubblico?

In una Piazza San Pietro spoglia, il protagonista di The Young Pope Pio XIII dà la benedizione concedendo le spalle alle pochissime persone presenti. In questa occasione annuncia il suo viaggio in Africa, proprio presso la comunità di Suor Antonia. La partenza viene organizzata in poche ore ma in aereo il pontefice non si fa vedere dai giornalisti che, da una stanza all’altra, gli urlano delle domande. E’ il momento di scendere dall’aereo ma il papa non si fa vedere coprendosi il volto con un ampio copricapo. Al suo arrivo al ‘Villaggio della bontà’, il pontefice continua a nascondersi in auto fino a che Suor Antonia protesta e lui scende dal veicolo, visitando la recente costruzione. Ma i metodi della ‘sorella’ che ha un rapporto diretto con le altre persone non piace a Lenny. E’ poi l’ora della visita ai luoghi più importanti della zona, con i tanti problemi che deve affrontare la popolazione locale per sopravvivere. Il papa si confessa e, al termine del sacramento, riceve un biglietto dal sacerdote che lo avvisa delle nefandezze di Suor Antonia: la donna nasconde l’acqua e la concede al popolo in cambio di favori e di terribili azioni. Arriva finalmente una buona notizia: il fatto che il Papa abbia deciso di svolgere un viaggio pastorale ha evidenziato un’importante crescita dei suoi consensi. Voiello e Suor Mary passeggiano in un luogo isolato e si sfiorano la mano pericolosamente.

Si passa all’ottavo episodio di Young Pope, con l’arrivo della notizia della morte di Dussolier anche al Vaticano. Mentre Suor Mary piange disperata, il papa ricorda l’amico che ora è arrivato al cospetto di Dio. Intanto la storia di Juana viene riportata al pontefice che dovrà decidere se renderla Santa, anche se per il momento crede che si tratti di una storia non vera. L’immagine del Papa continua a non essere ben giudicata, ma è il momento di concedere un apertura a partire da un viaggio pastorale in Africa. L’occasione potrebbe essere la visita al ‘Villaggio della bontà’ in Kenya, diretto da Suor Antonia. Per il momento Lenny rifiuta, ma non va escluso un suo cambiamento di idea. Nel frattempo il Santo Padre decide di tornare a Città del Vaticano per incontrare Choen, uno dei suoi scrittori preferiti. Proprio a lui rivela il suo punto di vista riguardante le donne e la’more. Lenny racconta di avere avuto una ragazza quando era molto giovane e di ricordarla ancora con grande piacere. Pio XIII parla con Michael e gli conferma la sua decisione: non darà le dimissioni, anche se tale decisione non rallegra l’amico secondo il quale Lenny non crede in Dio.

I turbamenti di Pio XIII non mancano nell’appuntamento di questa sera con The Young Pope, l’attesissima serie di Sky Atlantic. Il papa continua a frequentare Esther recandosi a fare visita a lei e al suo bambino. Voiello ascolta i rimproveri del pontefice non solo per quanto riguarda l’arrivo dei suoi finti genitori, ma anche per i documenti che gli ha fatto firmare frettolosamente. Successivamente il Cardinale incolpa il papa di avere ucciso Angelo Sanchez. Lenny confessa a Michael il suo desiderio di dimettersi, a causa del completo fallimento delle sue idee. Dussolier si trova in una situazione complicata, faccia a faccia con un pericoloso narcotrafficante che lo accusa di essere andato a letto con la moglie. Quindi lo minaccia di morte e purtroppo dalle parole passa ai fatti. Il pontefice esprime a Suor Mary il suo desiderio di dare le dimissioni, ma viene da lei rincuorato: sarà un ottimo papa, un vero santo. Quindi la ringrazia per avere chiamato i due attori che per un attimo lo hanno fatto sentire a casa. L’episodio si conclude con la morte di Dussolier e Lenny che passeggia in giardino sentendosi a suo agio, forse per la prima volta.

Suor Mary chiede scusa al Signore per avere ingannato Lenny, l’uomo che lei ama più di se stessa. Ma non sopporta più di vederlo distruggersi e soprattutto di assistere al modo in cui lui affronta il suo ruolo di guida della Chiesa. L’episodio di Young Pope prosegue con Dussolier che si trova ad una festa di persone ricche e potenti e qui si trova in una situazione compromettente, raggiunto in bagno da una donna che vorrebbe trascorrere con lui dei momenti di passione. Ma l’amico di Lenny non reagisce alle provocazioni e, dopo avere bevuto, fatica a reggersi in piedi. Il suo turbamento è dovuto alla recente morte di Angelo Sanchez per la quale il sacerdote si sente colpevole. Ma è Ludovico, l’autista che lo ha accompagnato al Vaticano, ad essere sul punto di approfittare di Dussolier, che si avvia nel suo appartamento privo di abiti addosso. Papa Pio XIII continua ad essere depresso, passeggiando con la pipa in mano e firmando le carte che gli vengono presentate dal Cardinale Voiello senza porsi troppe domande. Arrivano le due persone che avevano spedito la pipa al pontefice, spiegando i motivi di questo dono. Si tratta di due volti sconosciuti, ma Lenny annusa la donna cercando di avere conferme sulla loro indentità. Il profumo non lo convince e il papa li caccia, ritendendoli due impostori. Dussolier racconta all’amico la storia di Angelo Sanchez, ma la risposta di Lenny è fredda e crudele: lui stesso vorrebbe morire per arrivare al cospetto di Dio. Il pontefice è furibondo per l’arrivo dei due attori nella sua casa e chiede a Don Tommaso chi lo tradisce: il sacerdote però rifiuta di continuare ad aiutarlo.

The Young Pope comincia con una scena abbastanza divertente: il Cardinale Voiello che , con il rosario in mano, indossa la maglia del Napoli e segue la partita della sua squadra del cuore che non fa una grande figura. I Cardinali continuano a parlare degli errori del papa e lo stesso Voiello mostra la chiavetta con le foto compromettenti del pontefice: le aveva consegnate a Suor Mary ma prima ne aveva fatto una copia. Don Tommaso ha dei dubbi sulla vocazione del papà e ne fa parola proprio con quest’ultima. Nel frattempo Lenny dalla sua scrivania osserva una pipa che gli è giunta da qualche fedele. Nella busta non c’era né indirizzo né timbro postale e il papa ha pensato che essa potesse essere giunta dai suoi genitori. Per lui infatti la ricerca delle due persone che l’hanno messo al mondo continua ad essere la priorità, anche se il loro ritrovamento sembra essere quasi impossibile. Suor Mary incontra Voiello dicendogli che il papa è distratto e che quindi il Cardinale potrebbe approfittare di questa sua crisi per fargli firmare dei documenti importanti per la chiesta.

E’ tutto pronto per il nuovo appuntamento con The Young Pope, la serie evento nata dalla creatività del premio Oscar Paolo Sorrentino. Nel ricco cast del nuovo prodotto targato Sky Atlantic si annovera un cast di tutto rispetto a partire da Jude Law e Diane Keaton. Ma non si può dimenticare il ruolo di rilievo di Silvio Orlando, già protagonista in passato di film quali Il caimano di Nanni Moretti e Sud di Gabriele Salvatores. Silvio Orlando interpreta il cardinale Voiello, il principale antagonista di Papa Pio XIII. Deciso a tutto per liberarsi del giovane pontefice, Voiello ordirà intrighi a non finire, anche se non mancherà di evidenziare quale scena di assoluta normalità. Mentre il papa oggi guarderà X Factor (come già annunciato ieri da Alessandro Cattelan durante il live), il suo nemico giurato non mancherà di dimostrare la sua fede calcistica, affidandosi a ‘San Pipita’, il soprannome di Higuain. Clicca qui per vedere il video pubblicato nella pagina Facebook di Sky Atlantic e relativo proprio alla passione del sacerdote per il Napoli.

Jude Law è il bellissimo protagonista di The Young Pope, la serie televisiva di Paolo Sorrentino che andrà in onda questa sera su Sky Atlantic. Nell’attesa di vedere sul piccolo schermo il particolare Pio XIII, ecco cosa ha detto Jude Law su come è stato interpretare il personaggio di Lenny Belardo e qual è stata la più grande difficoltà incontrata nell’interpretare un pontefice: “Al momento, è che posso sedermi solo su una sorta di scomodissimo sgabello perché non vogliono che i miei vestiti papali si sgualciscano – ha detto l’attore a Hollywood Reporter – Quindi li devo tipo tirare su, metterli sopra lo sgabello e stare sul trespolo. Così, una volta che mi sono vestito, generalmente spendo tutta la mia giornata, 14 ore, chi se ne importa, impossibilitato a sedermi. Quindi sto benissimo, ma sto davvero molto scomodo”. Dopo queste dichiarazioni di Jude Law su The Young Pope, è assicurato che guarderete momento in cui il Papa si siede, con occhi diversi!

È il momento dei primi dubbi per Pio XIII in The Young Pope. Nel settimo e nell’ottavo episodio in onda oggi, 11 novembre 2016, su Sky Atlantic vedremo Lenny tormentato dai dubbi su chi lo tradirà. Il Pontefice inizierà a pensare che sul papato sia destinato a finire presto. Nel frattempo il suo amico Dussolier dovrà fronteggiare i sensi di colpa e Sofia proverà a convincere il Papa a compiere il suo primo viaggio pastorale. Voiello tornerà a far tremare Spencer e Caltanissetta, avvicinandosi nel frattempo a Suor Mary. L’ossessione del Papa resta intanto una sola: ritrovare i suoi genitori e scoprire perché da bambino lo hanno abbandonato. Clicca qui per vedere le foto promozionali tratte dalla puntata in onda stasera.

Dopo averlo visto nei panni di Joker in Suicide Squad, il bellissimo Jude Law torna stasera sul piccolo schermo per una nuova puntata di The Young Pope: la serie televisiva firmata da Paolo Sorrentino vede nuovi intrighi sorgere tra le mura Vaticane. La battaglia tra l’irriverente e bizzarro Pio XIII e il Cardinal Voiello continua senza esclusione di colpi: chi la spunterà? Lenny Belardo non ha nessuna intenzione di essere una pedina politica nelle mani degli alti prelati, e ha deciso di giocare la partita a modo suo, e rivoluzionare la Chiesa: certo che avere come Papa un ragazzo giovanissimo, italo-americano, fumatore, e che guarda X – Factor, è davvero una bella novità per chi è invece più attaccato alla tradizione, come il Cardinal Voiello. Jude Law torna nei panni di un personaggio irriverente e strambo: l’attore non è nuovo a ruoli di questo tipo, e il personaggio di Pio XIII in The Young Pope gli calza veramente alla perfezione.

La fiction di Paolo Sorrentino, The Young Pope, si appresta a tornare sul piccolo schermo questa sera, venerdì 11 novembre 2016, con il settimo e l’ottavo episodio. Al centro della trama ci saranno ancora una volta i contrasti tra Pio XIII e il Cardinal Voiello: Lenny Belardo intende rivoluzionare la Chiesa a sua immagine e somiglianza ma il segretario di Stato Vaticano è convinto che il Pontefice li porterà tutti alla rovina e intende fermarlo con ogni mezzo a sua disposizione. Il Pontefice è molto intelligente e può contare su diverse spie ma anche il Cardinale sa il fatto suo in materia di intrighi e sa come ottenere ciò che vuole: la chiave di tutto sarà Suor Mary. Non sappiamo se ci sarà una tregua tra Lenny e Voiello ma in attesa di scoprirlo possiamo ascoltare le splendide musiche della serie tv grazie ai link alla playlist ufficiale che vi vengono proposti in un recente post dedicato a The Young Pope sulla pagina Facebook di Sky Atlantic.

I fans di Paolo Sorrentino che stanno seguendo The Young Pope non si perderanno di certo la messa in onda stasera su Sky Atlantic del settimo e dell’ottavo episodio della serie incentrata su Lenny Berardo, neo eletto Papa Pio XII. Nel video promo ascoltiamo il Cardinale Voiello affermare di sapere come fargli firmare le dimissioni. Il personaggio interpretato da Silvio Orlando ha infatti rinunciato a far scoppiare lo scandalo attraverso le foto compromettenti di Eshter col Pontefice ma non intende certo accettare la sconfitta e lasciare la Chiesa nelle sue mani. Lenny intanto si interroga su chi lo tradisce: Voiello o Spencer? Non sa però che anche Suor Mary s’incontra di nascosto con uno dei suoi peggiori nemici. La Chiesa dovrà poi gestire la sua posizione sulla morte del pastore che diceva di vedere la Madonna tra le sue pecore e che aveva minacciato lo scisma, guadagnandosi una visita a domicilio davvero poco rassicurante del Papa e di Voiello, che nel promo si rivolge così al Pontefice: “Non siamo stati noi ad ammazzarlo. Lei, l’ha ammazzato”. Clicca qui per vedere il video promo del settimo e dell’ottavo episodio di The Young Pope.

La passione per i talent show contagia tutti nell’era moderna e anche il giovane Papa interpretato da Jude Law in The Young Pope, che torna oggi in prima serata con due nuovi episodi su Sky Atlantic, non poteva esserne immune. Ieri durante il terzo Live Show di X Factor abbiamo infatti visto un estratto dalle nuove puntate che riguarda proprio il talent show con Fedez e Manuel Agnelli. Nella scena in questione vediamo Pio XIII mentre guarda la tv in compagnia di Eshter e suo marito, cullando il bimbo che i due anno avuto: la tv è sintonizzata sulle reti Sky, che trasmettono i provini di X Factor e in particolare l’esibizione di una cantante che si propone alle audizioni cantando Hallelujah. Clicca qui per vedere la scena tratta dai nuovi episodi di The Young Pope.

Nella prima serata di oggi, venerdì 11 novembre 2016, Sky Atlantic trasmetterà due nuovi episodi di The Young Pope, in prima Tv assoluta. Andranno in onda la settima e l’ottava puntata, ma prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo arrivati la scorsa settimana: Tommaso (Marcello Romolo) informa Lenny (Jude Law) che nella Curia si vocifera di una sua relazione con Esther (Ludivine Sagnier) e questo dà modo al Papa di rivoluzionare ancora una volta la Chiesa. Più tardi, il Pontefice incontra Esther e le confessa di non poterla amare perché è un vigliacco, come tutti i preti. Voiello (Silvio Orlando) lo ascolta di nascosto ed è costretto ad ammettere con Suor Mary (Diane Keaton) che il Papa è un Santo come ha sempre affermato lei. Lenny invece decide di uscire in incognito con il Cardinale Dussolier (Scott Shepherd) e gli propone di diventare il reclutatore della Chiesa. Decide infine di inviare Gutierrez (Javier Cámara) in America per gestire il caso di pedofilia, rivelandogli di sapere del suo doppio gioco e dell’abuso di alcool. Nel passato, Lenny fugge dall’orfanotrofio per cercare i genitori, ma è costretto a ritornare dopo aver fallito. Nel presente, il Papa affronta Voiello, non nascondendogli che sa del suo tradimento e di ciò che ha cercato di fare. Lenny lo biasima per aver cercato di circuire Esther e di aver voluto creare uno scandalo alle sue spalle. Annuncia poi di essere pronto per il discorso ai Cardinali fratelli, un discorso lungo ed austero con cui impone ai presenti di chiudere le porte di ridimensionare l’apertura della Chiesa. In un nuovo incontro con Esther, la donna gli rivela di aver capito di essere incinta, cosa che Lenny non ha mai messo in dubbio. Nove mesi dopo, Lenny nomina Tommaso Cardinale, mentre Esther partorisce il suo bambino. Quando incontra i neo genitori, il Papa accetta di prendere Pio fra le sue braccia, ma viene distratto da Valente (Ignazio Oliva) e si lascia sfuggire Pio dalle mani. Poco dopo, incontra il Primo Ministro italiano (Stefano Accorsi), che viene messo in guardia dal suo assistente sulla personalità del Pontefice. Le sue richieste non vengono accolte dal Premier, che si fa forte della certezza del proprio potere. Lenny gli dimostra in poche parole che Dio esiste e gli assicura che farà in modo di cancellare i suoi sostenitori. Alla sua uscita, il Presidente annuncia alla stampa che il governo andrà avanti con la legge sulle coppie di fatto e che potrebbe intaccare l’8 per mille destinato al Vaticano, ma Lenny non crede alle sue parole e pensa che sia solo un bluff. Intanto, Gutierrez affronta il duro compito di vietare ad un ragazzo l’accesso al seminario, divieto che provoca una reazione violenta dell’interessato. Voiello viene informato invece dalle autorità che Tonino Pettola è misteriosamente scomparso da tempo e di essere stato informato che l’uomo, seppur un ciarlatano, abbia ricevuto delle pressioni dalle alte sfere della Chiesa.

Lenny è ancora alla ricerca di una soluzione al tormento della esistenza, legato all’abbandono dei genitori. Per questo, si lega ancora di più ad Esther, mentre i Cardinali Spencer e Caltanissetta si uniscono per sovvertire le sorti del pontificato. Nel frattempo, Dussolier riceve un duro colpo quando il ragazzo spagnolo si uccide e decide di lasciare l’incarico che gli ha dato Lenny. Anche quest’ultimo non può che notare il declino che sta avendo la propria guida ed inizia a pensare che presto verrà sostituito. 

Lenny decide di fare un ritiro spirituale per poter raccogliere le idee e viene informato dal Prefetto Michel Marivaux dell’esistenza della beata Juana. Su consiglio di Sofia, il Papa decide poi di partire per l’Africa, dove incontra una suora simbolo dello spirito del missionario. Il Pontefice decide infine di fare un altro discorso che provocherà un altro clima di terrore e malcontento nella Chiesa. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori