VAUGHN/ È morto Robert, l’attore de I Magnifici Sette: la volta che rifiutò di sfidare Ronald Reagan…(oggi, 12 novembre 2016)

- La Redazione

Robert Vaughn è morto. L’attore americano si è spento all’età di 83 anni: interpretò Hunt Stockwell nella serie tv A-Team. Ultime notizie di oggi, 12 novembre 2016, aggiornamenti in diretta.

Robert-Vaughn
Robert Vaughn

Robert Vaughn, l’attore di 83 anni morto a causa di una leucemia noto per la sua partecipazione a film di culto come “I magnifici sette” era molto attivo dal punto di vista politico, ma ci fu almeno una volta in cui rifiutò di scendere in campo. Come riportato da imdb.com, parecchi anni addietro Robert Vaughn disse no all’offerta del Partito Democratico della California di candidarsi a governatore dello stato sfidando un certo Ronald Reagan, all’epoca candidato del Partito Repubblicano. Del resto non deve sorprendere che il Partito dell’Asinello pensasse a Robert Vaughn visto che lo stesso candidato del Grand Old Party, poi diventato Presidente degli Stati Uniti d’America, poteva vantare un illustre passato da attore cinematografico. E per rimanere in tema di attori, segnaliamo che un’altro nome valutato oltre a Robert Vaughn fu quello di Gregory Peck. Insomma, viene da chiedersi cosa sarebbe stato di Robert Vaughn se avesse sfidato, e magari battuto, Ronald Reagan…   

Robert Vaughn, l’attore statunitense tra i protagonisti del film ‘I magnifici sette’ e morto ieri a 83 anni, sarà ricordato anche per il suo impegno in politica. Interprete sia di pellicole cinematografiche che di serie tv, Robert Vaughn fu molto attento anche ai temi politici e sociali. Fu infatti uno degli artisti più attivi nelle proteste contro la guerra in Vietnam negli anni Sessanta e Settanta, al fianco dell’amico Robert Kennedy. Robert Vaughn era malato di leucemia ma la malattia non gli aveva impedito di continuare a recitare. Come ricorda infatti il Corriere della Sera, Robert Vaughn ha lavorato ininterrottamente fino all’ultimo. Lo scorso 7 ottobre è infatti uscito nelle sale cinematografiche ‘Usa Gold Star’, opera prima di Victoria Negri, in cui l’attore interpreta l’anziano padre della protagonista.

Dopo aver a lungo lottato con la leucemia, Robert Vaughn è morto ieri all’età di 83 anni: ad annunciarlo il manager Matthew Sullivan all’emittente britannica BBC L’attore americano, ricordato per aver preso parte a “I magnifici sette”, ha recitato anche in “Bullit” con Steve McQueen, “Il ponte di Remagen”, “L’inferno di cristallo”, “Superman III” e nella seria tv “Organizzazione U.N.C.L.E.”, dove ha interpretato il ruolo dell’agente Napoleon Solo. La serie cult è recentemente giunta al cinema con Herny Cavill. Celebre comunque anche l’interpretazione del Generale Hunt Stockwell nella quinta stagione della fortunata serie televisiva “A-Team”. Robert Vaughn, che si è spento a New York, ha debuttato in televisione negli anni Cinquanta con “Usa Medic”. Per mezzo secolo è comparso in diverse serie televisive interpretando oltre duecento ruoli. Recentemente è apparso nelle serie “Walker Texas Ranger” e “Law and Order”. Durante la sua carriera ha ottenuto diverse candidature ai Golden Globe, mentre nel 1960 è stato candidato all’Oscar come miglior attore non protagonista per il film “I segreti di Filadelfia” di Vincent Sherman. È stato uno degli artisti più attivi a livello sociale ed era molto attento anche ai temi politici: particolarmente attivo nelle proteste contro la guerra del Vietnam, ha affiancato anche Robert Kennedy, di cui è stato buon amico. Robert Vaughn lascia la moglie Linda Staab, che sposò nel 1974, e i due figli adottivi Cassidy e Caitlin. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori