In Fuga Per Tre Diretta streaming e trailer del film con Nick Nolte in onda su Rai Movie (oggi, 13 novembre 2016)

- La Redazione

In fuga per tre, il film in onda su Rai Movie oggi, domenica 13 novembre 2016. Nel cast: Nick Nolte e Martin Short, alla regia Francis Veber. La trama del film nel dettaglio. 

logo_raiuno_28062016
Il film è in onda su Rai Movie in seconda serata

Per la prima serata di oggi, domenica 13 novembre 2016, Rai Movie propone ai propri appassionati telespettatori dalle ore 21,20 il film di genere commedia In fuga per tre, diretto da Francis Veber e con Nick Nolte, Martin Short e Sarah Rowland. Nel trailer della pellicola visionabile cliccando qui viene riportata la divertente storia di un rapinatore di banca di nome Daniel che non appena uscito di prigione decide di mettere la testa a posto e quindi rigare dritto. In ragione di ciò decide di recarsi in banca allo scopo di aprire un conto corrente ma suo malgrado, poco dopo arriva un malvivente che sta mettendo in atto manco a dirlo una rapina. Daniel cerca di restarne fuori ma viene scelto dal rapinatore come ostaggio e quindi deve andare con lui assieme ad un ragazzo. Daniel è innocente ma per i suoi precedenti viene visto dalle forze dell’ordine come un possibile complice. Un film che può essere seguito anche nel caso non siate in casa per mezzo del servizio di diretta streaming offerto sul sito di Rai.tv, cliccando qui.

Infuga per tre, è il film che andrà in onda su Rai Movie oggi, domenica 13 novembre 2016. Una pellicola dal genere commedia che è stata affidata alla regia di Francis Veder con il montaggio che è stato realizzato da Bruce Green e le musiche della colonna sonora che sono state composte da David McHugh e la fotografia sviluppata da Haskell Wexler. Il film è stato prodotto in USA nel 1989 e la sua durata è pari a 96 minuti. Francis Veber è un regista sceneggiatore e produttore cinematografico francese, ha iniziato come giornalista per poi fare il romanziere e iniziò a scrivere sceneggiature per il cinema nel 1969, successivamente ha diretto molte commedie teatrali e cinematografiche. Tra i suoi lavori più celebri vanno ricordati La capra, Les comperes – Noi siamo tuo padre, La cena dei cretini e l’apparenza inganna. Curiosità: In fuga per tre, è l’ultimo film a cui abbia preso parte l’attore Kenneth McMillan, grande interprete statunitense che ha lavorato con registi del calibro di Sidney Lumet, David Lynch e Miloš Forman. L’attore è spirato tre settimane prima che la produzione potesse approdare sul grande schermo.

, il film in onda su Rai Movie oggi, domenica 13 novembre 2016 alle ore 21.20. Una commedia brillante che è stata realizzata nel 1989, si tratta del remake del celebre “Due fuggitivi e mezzo”, film francese del 1986 interpretato da Gerard Depardieu e da Pierre Richard. Entrambe le pellicole sono state dirette da Francis Veber, regista francese classe 1937 molto amato anche sulla scena internazionale, la sue produzioni divertenti, dissacranti ed irresistibili (come per esempio “Les compères – Noi siamo tuo padre”, “La cena dei cretini” e “L’apparenza inganna”) lo hanno imposto come un autore di fama mondiale. Anche il cast che ha preso parte a questa leggera produzione è davvero di grande livello, uno dei due protagonisti principali può giovarsi del volto irresistibile e del talento incontenibile dell’ottimo Nick Nolte, all’apice della sua carriera, film dopo film questo artista ha lavorato per alcuni dei registi più validi del panorama cinematografico come, ad esempio, Martin Scorsese, James L. Brooks, Oliver Stone e Terrence Malick. Al suo fianco recita un compagno d’eccezione, si tratta di Martin Short, indimenticabile attore comico canadese che tutti ricordano nella parte del mitico Ned Nederlander nel film demenziale di John Landis “I tre amigos”. Citiamo, infine, la presenza del grande attore James Earl Jones, la sua carriera esemplare lo ha portato ad interpretare ruoli drammatici e rilevanti, con una strizzata d’occhio però a pellicole popolari amate dal grande pubblico: come non ricordare la sua partecipazione al film della Walt Disney Production “Il re leone”. Ma vediamo ora la trama del film nel dettaglio.

Lucas (Nick Nolte) ha dedicato gran parte della sua vita al crimine, è infatti un ladro professionista, specializzato nel rapinare banche ed istituti di credito. Il nostro protagonista ha pagato il suo debito con la giustizia e ha trascorso gli ultimi cinque anni dietro le sbarre di una prigione. Ora che gli è stato concesso di uscire per buona condotta, l’ex-criminale si sente completamente riabilitato e decide di dare una svolta alla sua esistenza. Purtroppo il destino a volte è davvero cinico e baro, mentre il nostro protagonista si trova in banca per fare un semplice prelievo di denaro, si ritrova ad essere coinvolto suo malgrado in una rapina. Lucas non sa se essere maggiormente irritato dalla sfortuna nera che lo perseguita o dalla terribile mancanza di professionalità del rapinatore. Il suo nome è Ned (Martin Short) ed è immediatamente chiaro al nostro protagonista che farebbe meglio a cambiare mestiere quanto prima. È un ladro goffo, imbranato, estremamente lento e privo di esperienza, gli mancano tutte le qualità che possono garantire la sopravvivenza di un ladro. La serie di disavventure non sono affatto destinate a terminare per il povero Lucas, Ned decide di fuggire portando con sé un ostaggio e, guarda caso, sceglie proprio il suo ex-collega. Questo dà vita ad una serie di fraintendimenti piuttosto forti, i poliziotti incaricati delle indagini, Dugan (James Earl Jones) e Tener (Alan Ruck), lo riconoscono e si convincono che l’ex-galeotto sia tornato alle sue vecchie abitudini a tempo record. Presumono che sia lui il rapinatore e che, invece, Ned sia solo un povero malcapitato. Come se ciò non fosse sufficiente, il nostro protagonista viene ferito ad una gamba mentre sta cercando di fuggire, Ned allora lo accompagna a casa del dottor Horvath (Kenneth McMillan). Qui la sua avventura diventa surreale, non si tratta di un medico ma di un veterinario. Inoltre soffre di demenza senile, si convince che Lucas sia un cane e gli dedica di conseguenza delle cure non appropriate ad un essere umano. Quando l’ex-galeotto scopre, però, che il suo rapitore sta cercando i soldi necessari per curare la sua bambina malata (Sarah Rowland Doroff), decide di aiutarlo…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori