MOTIVE 4 / Anticipazioni del 7 novembre 2016: un omicidio ed il rapimento di un ragazzino epilettico per la squadra

- La Redazione

Motive 4, anticipazioni del 7 novembre 2016, in prima Tv su Premium Crime. Angie indaga su un omicidio, che si traduce presto in un rapimento; Lucas mente per proteggere Betty. 

motive_4_facebook
Motive 4, in prima Tv assoluta su Premium Crime

Nella prima serata di oggi, lunedì 7 novembre 2016, Premium Crime trasmetterà un nuovo episodio di Motive 4, in prima Tv assoluta. La puntata sarà la sesta, dal titolo “Interference“. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo arrivati la settimana scorsa: il dottor Henry Price (Kett Turton) si presenta alla Centrale e racconta alcuni particolari su uno dei suoi pazienti, Peter Carver (Matt Bellefleur). Riferisce a Vega che l’uomo gli descrive sempre degli omicidi durante le sedute e che tema possa fare del male ad una donna in particolare. Intanto, Angie (Kristin Lehman) lavora ad un caso di omicidio: la giovane Dawn Richards (Nicole LaPlaca) è stata uccisa mentre si trovava nel suo appartamento. Sulle prime si sospetta di Stacey (Nesta Cooper), la coinquilina, perché la vittima voleva sbatterla fuori di casa. Quando Vega e Lucas (Brendan Penny) entrano in casa di Peter, trovano dei filmati su Dawn. L’uomo invece raggiunge Price e gli confessa di temere di aver compiuto un omicidio, ma quando il medico cerca di chiamare la Polizia, lo aggredisce. Nel passato, Peter ruba un profumo di Dawn e confessa tutto al medico, che lo incalza nel sapere i dettagli. Nel presente, Price si rammarica con la collega e mentore, la dottoresa Garrison (Anjali Jay) di non aver denunciato prima Price e di non aver capito che poteva essere pericoloso. Intanto, Betty (Lauren Holly) conferma che Dawn è stata pugnalata e trova una collana di perle nella cavità orale. Paula (Karen LeBlanc) collega subito il caso con un altro affrontato nel passato, che presenta elementi identici. All’epoca è stata arrestata Miranda Hurst (Stephanie Bennett), la coinquilina della prima vittima, e decide di farle visita in carcere. Mentre la donna si dichiara innocente, Lucas trova Peter in uno stadio vuoto e durante l’interrogatorio confessa entrambi gli omicidi. Paula è ancora convinta che il sospettato e Miranda fossero complici, ma Angie è di un altro avviso. Durante il secondo interrogatorio, Angie inizia a notare qualcosa di strano, dato che alcuni elementi non corrispondono. Nel passato, Price istruisce Peter su ogni elemento degli omicidi, dagli oggetti che ha usato fino al motivo dei suoi gesti. Nel presente, Price si dimette con la scusa di sentirsi in colpa per non aver fermato Peter. Quando Angie e Paula lo scoprono, iniziano a fare i dovuti collegamenti, a partire dal collegamento fra Price ed il primo omicidio. Grazie ad una chiamata alla collega del terapeuta, scoprono che è Miranda il ponte fra i due eventi e che ha conosciuto Price durante la terapia di gruppo che la Garrison (Anjali Jay) teneva in carcere. Intanto, Price raggiunge la baita in cui si trova Miranda, sicuro che potranno finalmente stare insieme, ma la donna lo colpisce alla giugulare e lo uccide. Pochi istanti dopo, Angie e Paula irrompono sulla scena e la arrestano.

Angie e la sua squadra indagano sull’omicidio di Tracy Blaine, madre di un bambino malato che è stato rapito. Angie e Paula cercano disperatamente di trovarlo, mentre Lucas costringe un informatore a mentire per il caso di Betty. La vittima viene trovata impalata su un albero del Central Park ed il primo ad essere interrogato è Jill Dawes, l’ultima persona che l’ha vista. Tracy l’aveva assunta per fare da babysitter al figlio Owen, ma visto che facevano fatica a legare, aveva deciso di licenziarla. La donna si trovava in quel momento al parco con il bambino, per giocare con una barca telecomandata. Il padre Steven riferisce più tardi alla squadra che Owen soffre di crisi epilettiche, anche se i medici non si spiegano il motivo. Angie scopre che la vittima aveva pubblicato un video poco prima del delitto, postando gli esami clinici del figlio. Qualcuno l’aveva avvisata che il marito la tradiva.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori