MOTIVE 4 / Anticipazioni del 19 dicembre 2016: Angie accetterà il trasferimento a Parigi?

- La Redazione

Motive 4, anticipazioni del 19 dicembre 2016, in prima Tv su Premium Crime. Gli Affari Interni continuano a girare in Centrale, ma Lucas scoprono che vogliono chiedergli il trasferimento. 

motive_4_facebook
Motive 4, in prima Tv assoluta su Premium Crime

Nella prima serata di oggi, lunedì 19 dicembre 2016, Premium Crime trasmetterà un nuovo episodio di Motive 4, in prima Tv assoluta. La puntata sarà la 12esima, dal titolo “Cronologia di un omicidio“. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo arrivati la settimana scorsa: la giovane Liz Kerr (Merritt Patterson) viene ritrovata morta nel proprio appartamento, sgozzata da una mazza ferrata. Il fidanzato Ron Dacksell (Juan Riedinger) afferma di aver atteso la vittima per andare a giocare un GRV, un gioco di ruolo dal vivo e di aver prestato personalmente l’arma alla ragazza, perché desiderava diventare guerriero. Su consiglio di Vega (Louis Ferreira), Angie (Kristin Lehman) partecipa alle indagini con Stoker (Tommy Flanagan) ed arrestano Ron per via delle continue liti che aveva con la vittima. Agli occhi degli investigatori salta subito all’occhio un particolare: Liz aveva numerosi amanti. Nel passato, Liz conosce Rachel Armstrong (Matreya Fedor), la figlia di Seth (Tim Guinee), un uomo molto religioso con cui entra subito in contrasto per via delle diverse ideologie e modi di vedere la vita. Nel presente, la squadra ascolta i numerosi amici e amanti di Liz, che dimostrano di avere dei pareri contrastanti sulla vittima. Chi la dipinge come uno spirito libero, chi come una ragazza seria, ma nessuno dimostra di avere rancori nei suoi confronti. L’autopsia mette in evidenza che Ron ha cercato davvero di rianimare Liz e che quest’ultima è stata uccisa con un colpo secco d’arma bianca. Poco dopo, i detective ascoltano una conversazione fra il sospettato e l’avvocato di ufficio, in cui quest’ultimo consiglia il patteggiamento nonostante non ci siano prove a suo carico. Vega prende a cuore la situazione del ragazzo, tanto da decidere di rilasciarlo e di consigliargli un avvocato migliore. Più tardi, Angie raggiunge gli Armstrong dopo aver scoperto che poco prima della morte, la ragazza ha ricevuto una telefonata da quell’abitazione. I detective scoprono inoltre che la vittima non ha mai fatto distinzione fra partner uomini o donne. L’azione di Vega tuttavia gli si ritorce contro, quando gli Affari Interni vengono incaricati di indagare su come abbia scoperto le tensioni fra Ron e l’avvocato. Nel passato, Liz cerca di convincere Rachel a riprendere gli studi ed a parlare con i genitori, soprattutto con il padre che dimostra di essere dispotico. Nel presente, Angie inizia a valutare l’offerta di Stoker di lavorare per l’Interpol, per trascorrere del tempo insieme. Intanto, Seth conforta la figlia ed in seguito la bacia, mentre la moglie chiude la porta della camera da letto. Nel passato, Liz cerca di convincere Rachel a lasciare la famiglia, convinta che potrebbe denunciare il padre, ma vengono fermate da Seth. Nel presente, Angie trova degli indizi contro Seth, fra cui anche le sue impronte in casa di Liz e capisce che è stato lui ad ucciderla, per via del rapporto con ha con Rachel.

Angie e Lucas vengono chiamati per un incendio doloso alla villa di Natalie Rodman, un giudice ed ex professore della detective. La donna è rimasta apparentemente illesa e sulla scena del crimine, Angie si imbattee in Mitch Kinecki, che ha scoperto una manomissione del barbecue. Il marito della giudice rivela tuttavia di aver visto un’auto sospetta aggirarsi nei paraggi. La detective scopre che appartiene a Craig Sugimoto, che ha perso sua figlia a causa di un omicidio, reato che ha portato la vittima ad assegnare una pena di 12 anni al killer. L’uomo diventa quindi il principale sospettato, ma mentre Angie sta interrogando la Rodman, la giudice sviene e muore. Il Sergente Saunders richiede di parlare con Lucas, che va nel pallone prima di scoprire che si tratta dell’offerta di lavoro in una posizione interna. In seguito il detective ammetterà di non sentirsi del tutto pulito, ma il Sergente gli rivelerà che proprio la sua trasgressione lo rende il candidato migliore per quella posizione. Intanto, Angie rivela ad Oscar di aver intenzione di accettare il lavoro a Parigi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori