Spartacus/ Diretta streaming e trailer del film con Kirk Douglas e Laurence Olivier: la regia di Stanley Kubrick

- La Redazione

Spartacus, il film in onda su Iris oggi, lunedì 19 dicembre 2016. Nel cast: Kirk Douglas e Laurence Olivier, alla regia Stanley Kubrick. La trama del film nel dettaglio

iris_logo
film prima serata

È un film appartenente al genere peplum che risale al lontano 1960. Si ispira alla figura storica del mitico gladiatore che ai tempi dell’antica Roma sfidò apertamente il potere dell’imperatore. Dietro la macchina da presa possiamo riconoscere la mano del grande Stanley Kubrick, uno dei registi più geniali dell’intera storia del cinema. Il film, inoltre si caratterizza per la presenza di Kirk Douglas in una delle sue più celebri interpretazioni. Questa pellicola andrà in onda su Iris oggi, lunedì 19 dicembre alle ore 21:00. Il trailer invece è disponibile qui ci presenta la figura realmente esistita di Spartaco, leggendario combattente che con il suo coraggio ed il suo carisma mosse contro il governo centrale di Roma una rivolta dalle proporzioni ineguagliabili: l’esercito dovette forzosamente mettere in atto una potente azione repressiva per impedire che questa milizia di schiavi, donne ed oppressi riuscisse nell’obiettivo di rovesciare l’Impero più potente della Terra. A contrastare gli uomini del gladiatore trace, Roma invia il suo generale più potente, lo spietato e lungimirante Marco Licinio Crasso, militare di grande esperienza e totalmente privo di scrupoli morali. Il generale farà della sua lotta contro i ribelli una vera e propria ragione di vita. Accedendo al sito www.mediaset.it, sarà possibile seguire la sua diretta streaming, cliccando qui.

Spartacus è il film che andrà in onda su Iris oggi, lunedì 19 dicembre 2016, in prime time. Una pellicola che mette insieme diversi generi tra cui guerra, storico, avventura, biografico, drammatico ed epico e che è stata affidata alla regia di Stanley kubrick con il soggetto scritto da Howard Fast e la sceneggiatura realizzata da Dalton Trumbo. La produzione è stata firmata da Edward Lewis per la Universal, il montaggio è stato effettuato da Robert Lawrence con Robert Schult e Fred Chulack mentre la fotografia è stata è stata gestita da Russell Metty. Accreditato a Stanley Kubrick, Spartacus non è stato interamente girato dal geniale regista. Inizialmente, infatti, la direzione di questo peplum era stata affidata all’ottimo Anthony Mann che, però, quasi subito fu allontanato dal set a causa di inconciliabili divergenze artistiche con la produzione.

Spartacus è il film in onda su Iris oggi, lunedì 19 dicembre 2016 alle ore 21.00. Una pellicola dal genere epica che è stata realizzata nel 1960 e si basa sul romanzo di Howard Fast, volto a raccontare la storia del più celebre gladiatore dell’antica Roma. Un grande regista per una grande pellicola, dietro la macchina da presa di questa produzione siede il geniale Stanley Kubrick, uno dei nomi più apprezzati dell’intera storia del cinema. Questo eccezionale cineasta è riuscito a percorrere pressoché tutti i generi narrativi più popolari, imprimendo il proprio tocco personale e la propria raffinatezza ad ognuno di essi. Nessuno può dimenticare le sue celebri pellicole tra cui spiccano veri e propri capolavori come, ad esempio, “Shining”, “Arancia Meccanica” e “Lolita”. Venendo a parlare, invece, del cast per cui questa produzione si caratterizza, il protagonista ha il celebre volto di Kirk Douglas, al tempo uno dei divi di Hollywood più amati, ricordiamo che questo interprete ha lavorato nel corso della sua brillante carriera per registi prestigiosi come, ad esempio, Billy Wilder, William Wyler, King Vidor, Robert Aldrich, Vincente Minnelli e John Huston. Al suo fianco sarà possibile apprezzare altri attori di primo piano come Laurence Olivier, Jean Simmons, Peter Ustinov e Tony Curtis. 

Il film ha inizio tra le alture della Libia. Spartaco (Kirk Douglas) è uno schiavo dell’Impero romano che è costretto a lavorare duramente nelle miniere della zona, subendo un trattamento davvero disumano. Un giorno cerca di difendere un suo compagno di sventure contro le continue vessazioni dei suoi sgherri, i soldati sceglieranno di dare un esempio a tutti i rivoltosi e fanno legare lo schiavo ad alcuni massi esposti al sole. Qui lo sorprende Lentulo Batiato (Peter Ustinov), proprietario di una delle scuole per gladiatori più prestigiose dell’intero Impero. L’uomo si lascia impressionare dalla grande forza fisica e morale di Spartaco e ne riscatta la vita, lo conduce quindi a Capua dove inizia ad educarlo per renderlo degno di lottare nell’arena. Per il nostro protagonista non saranno rose e fiori. Batiato, infatti, ha notato che il suo nuovo acquisto ha un’indole piuttosto orgogliosa ed audace. Consiglia l’allenatore Marcello (Charles McGraw), quindi, di far piegare la cresta a Spartaco, sottoponendolo ad un trattamento duro e massacrante. Il trace, però, è un vero combattente, sfrutta ogni occasione per migliorarsi ed in breve tempo diventa uno dei guerrieri più abili della scuola. In segno di stima, Batiato gli fa recapitare nella sua cella una bella schiava di nome Varinia (Jean Simmons), Spartaco si innamora immediatamente di lei e sogna di sposarla. Un giorno giungono in visita alla scuola di Capua Marco Licinio Crasso (Laurence Olivier) e Marco Publio Glabro (John Dall), senatori romani molto potenti, i due chiedono a Batiato di organizzare un combattimento per festeggiare l’imminente matrimonio di Glabro. La loro richiesta, però, è molto precisa e crudele, lo scontro dovrà essere all’ultimo sangue. Solo uno dei gladiatori potrà sopravvivere alla sfida. Batiato accetta, solo dopo aver appurato che la somma che gli verrà corrisposta sarà sufficiente a coprire la perdita di uno dei suoi allievi. Il nostro Spartaco viene quindi costretto a duellare contro il possente Draba il Negro (Woody Strode), uno dei migliori gladiatori della scuola. Quando quest’ultimo riesce a sconfiggere il trace, però, rifiuta di ucciderlo e sceglie di attentare, invece, alla vita di uno degli spettatori…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori