Ludovico Pedone e Fontanelle / Cecchi Paone scuote la testa: La Chiesa non ha bisogno di fuochi d’artificio (Pomeriggio 5, oggi 2 dicembre 2016)

- La Redazione

Ludovico Pedone e Fontanelle, Pomeriggio 5 puntata 2 dicembre 2016: Barbara D’Urso tornerà a parlare di Ludovico Pedone, l’uomo che piange sangue e di Fontanelle, “la Lourdes italiana”

barbara_d_urso_pomeriggio_5_instagram_R439
Barbara d'Urso, Pomeriggio 5

Nel salotto di Canale 5 a Pomeriggio Cinque va in scena un dibattito molto importante sulla Chiesa e sul santuario di Fontanelle che viene considerata la Lourdes italiana. La Madonna è apparsa con i fedeli che si riuniscono e lasciano numerosi messaggi come mostrano le telecamere della trasmissione di Canale 5. Non c’è ancora riconoscimento ufficiale della Chiesa, ma i fedeli vogliono la Basilica con cinque grandi cupole perchè divenga appunto la Lourdes italiana. Alessandro Cecchi Paone scuote la testa già durante la messa in onda del servizio, poi quando si torna in studio spiega che la Chiesa per splendere non ha bisogno di fuochi d’artificio e che non gli piace la spettacolarizzazione in questo senso. Si passa poi alla discussione sul caso di Ludovico Pedone con anche delle immagini legate al passato.

Barbara D’Urso torna a parlare di Ludovico Pedone e del caso dei Pellegrini di Fontanelle nella puntata di Pomeriggio 5 in onda oggi, venerdì 2 dicembre 2016, su Canale 5. Il primo è un uomo di Valenzano, in provincia di Bari, che sanguinerebbe dagli occhi davanti alla statua della Madonna di Podbrdo Medijugorie. Pedone era stato ospite di Barbara D’Urso e aveva invitato la conduttrice e le telecamere della sua trasmissione ad assistere al “miracolo” per testimoniare cosa gli accade. Lo vedremo piangere sangue davanti a una statua della Madonna? L’altro caso tra “sacro e profano” che verrà trattato in questa puntata è quello dei pellegrini che si recano a Fontanelle, una località che potrebbe diventare la Lourdes italiana. Il luogo in questione si trova nella Bassa bresciana, vicino a Montichiari: questo posto sconosciuto in mezzo ai campi è sconosciuto alla gran parte dei lombardi ma è noto in Asia, Africa e America Latina. I fedeli si raccolgono in un capannone e per raggiungere questo luogo di culto vengono organizzati veri e propri pellegrinaggi.







© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori