LION/ Da oggi al cinema il film diretto da Garth Davis con Dev Patel (22 dicembre 2016)

- La Redazione

Lion, è il film che esce nella giornata di oggi, giovedì 22 dicembre 2016, nelle sale cinematografiche italiane. Diretto dal regista Garth Davis con Dev Patel, la trama  

A partire da oggi, giovedì 22 dicembre 2016, nelle sale cinematografiche di tutta Italia uscirà il film Lion – La strada verso casa. Si tratta di un titolo di genere drammatico, prodotto tra Stati Uniti, Australia e Gran Bretagna e diretto dal regista americano Garth Davis. Cosa potrebbe piacere al pubblico di questa pellicola? Prima di tutto, il forte impatto sociale, con uno spaccato dell’India multietnica ed avanzata degli ultimi anni che si contrasta con la sua parte povera. Ispirato al testo La lunga strada per tornare a casa, il film è diretto da Garth Davis. Quest’ultimo può vantare nel suo curriculum la direzione di una lunga serie di spot pubblicitari, oltre alla miniserie Top of the Lake – Il mistero del lago, grazie alla quale sfiora vari BAFTA ed Emmy Awards. Dopo Lion, ora sta girando un film dedicato alla vita di Maria Maddalena. Il cast è di assoluto livello. Protagonista è il britannico di origine Dev Patel, noto anche per The Millionaire, L’ultimo dominatore dell’aria e Marigold Hotel. Accanto a lui c’è Rooney Mara, per due volte vicina agli Oscar grazie alle performances in Millennium – Uomini che odiano le donne e Carol. Da segnalare anche la presenza di Nicole Kidman, che invece una statuetta degli Academy l’ha vinta nel 2002 grazie al ruolo di Virginia Woolf in The Hours. 

La trama di Lion – La strada verso casa è incentrata sulla figura del piccolo Saroo, un ragazzino indiano che si mette alla ricerca di suo fratello e sale su un treno, senza conoscerne la destinazione. Si perde incredibilmente nella megalopoli di Calcutta, nella quale non riesce nemmeno a ricordarsi dove si trovasse la sua località natia. Una coppia australiana lo incontra e sceglie di adottarlo, rendendo la sua vita ben diversa rispetto a quella precedente. Dopo ben vent’anni, Saroo utilizza Google Earth con l’unico scopo di riscoprire le proprie origini e lo fa dando un’occhiata a tutte le stazioni ferroviarie, al fine di individuare quella del suo villaggio di nascita. Alla fine, riesce felicemente a ritrovare la sua famiglia originaria e a riabbracciare i propri cari in un finale struggente.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori