VENERE IN PELLICCIA/ Su Rai Movie il film con Emmanuelle Seigner e Matthieu Amalric

- La Redazione

Venere in pelliccia, il film in onda su Rai Movie oggi, giovedì 2 dicembre 2016. Nel cast: Emmanuelle Seigner e Matthieu Amalric, alla regia Roman Polanski. La trama del film nel dettaglio

logo_raiuno_28062016
Il film è in onda su Rai Movie in seconda serata

Venere in pelliccia è il film in onda su Rai Movie oggi, giovedì 22 dicembre 2016 alle ore 23.15. Una pellicola drammatica del 2013 di produzione francese che è stata diretta da Roman Polanski (Rosemary’s baby, La nona porta, Il pianista) ed interpretato da Emmanuelle Seigner (Frantic, Lo scafandro e la farfalla) e Matthieu Amalric (Munich, Lo scafandro e la farfalla, Grand Budapest hotel). Roman Polanski ha all’attivo una lunga carriera di regista, sceneggiatore e produttore, cominciata nel 1962 con il film Il coltello nell’acqua. Negli anni ha lavorato a film di grandissimo successo di pubblico e critica come Rosemary’s baby, L’inquilino del terzo piano e Il pianista. Nel 2003 ha vinto l’Oscar come miglior regista proprio per il film Il pianista, nominato anche al David di Donatello come miglior film straniero. Sulla sua carriera pesa dal 1977 un’accusa di pedofilia e rapporto sessuale con una minorenne (13 anni). Polanski si è dichiarato colpevole e nel 2009 è stato arrestato in Svizzera, per essere poi rilasciato per un vizio di forma. Su di lui pende tuttora, dal 2005, un mandato di cattura internazionale ad opera dell’Interpol, che la maggior parte dei paesi europei ha finora ignorato. Ma vediamo nel dettaglio la trama del film.

Siamo a Parigi, in un teatro si sono appena concluse le audizioni per la protagonista di uno spettacolo tratto da La venere in pelliccia, di Leopold von Sacher-Masoch. Quando il regista (Mathieu Almaric) è ormai rimasto solo nel teatro si presenta una donna (Emmanuelle Seigner), in ritardo per l’audizione. Per coincidenza, la donna si chiama Vanda, come la protagonista dell’opera, riesce a convincere il regista a fare il provino ma fra i due si instaura uno strano tipo di rapporto. Le personalità di attrice e regista si confondono con quelle di Sacher-Masoch e la sua Venere e con i protagonisti dell’opera teatrale. Tutto il film è ambientato in quell’unica serata, ed interpretato solo dai due protagonisti, che per tutta la pellicola rimangono le uniche figure in scena. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori