THE LIBRARIANS / Anticipazioni del 29 dicembre 2016: fiabe e magia per i Bibliotecari

- La Redazione

The Librarians, anticipazioni del 29 dicembre 2016, in prima Tv assoluta su Paramount Channel. I Bibliotecari finiscono in un mondo parallelo; Flynn ritorna sconfitto dalla missione. 

thelibrarians
The Librarians 2, in prima Tv assoluta su Paramount Channel

Nella prima serata di oggi, giovedì 29 dicembre 2016, Paramount Channel trasmetterà due nuovi episodi di The Librarians, in prima Tv assoluta. Saranno il quinto e il sesto, dal titolo “…e il pomo della discordia” e “… e le fiabe maledette“. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo arrivati la settimana scorsa: Data l’assenza del Bibliotecario, gli Apprendisti decidono di indagare in autonomia sulla scomparsa di otto stagisti di un’azienda, grazie alla supervisione di Eve (Rebecca Romijn). Nonostante il Colonnello mostri un po’ di riluttanza all’inizio, sceglie comunque per accompagnare il gruppo a Boston, sfruttando una delle porte a tempo indicate da Jenkins (John Larroquette). Indagando nei sotterranei, Stone (Christian Kane), Cassandra (Lindy Booth) e Ezekiel (John Harlan Kim) scoprono che stanno cercando di ricreare il labirinto del mito di Teseo ed il Minotauro ed a fuggire dalla porta di Jenkins. Il piano ideato da Karen Willis (Tricia Helfer) è però più complesso, tanto che quando la squadra decide di ritornare alla società, inizia ad avere la sensazione di trovarsi nel Labirinto pur trovandosi in strada. Il Minotauro è stato infatti uscire all’esterno ed ha assunto sembianze umane, ma solo in apparenza. Dopo qualche contrasto interno fra Cassandra e Stone, il gruppo riesce finalmente a rubare il filo di Arianna ed a togliere quindi il potere al Labirinto. I Bibliotecari stanno per vivere il Natale, ma non si tratta di un momento felice per tutti, come per Stone, che rivela a Cassandra di non aver mai parlato alla famiglia del suo dono. Poco dopo, Jenkins viene infomato che Babbo Natale (Bruce Campbell) è scomparso e che quindi il mondo si prepara per terminare la sua esistenza. Da una breve indagine, Stone scopre che il rapimento è connesso con Dulaque (Matt Frewer) e la Confraternita dei Serpenti e Jenkins capisce quindi che intende uccidere Babbo Natale. Grazie ai ricordi di Cassandra, Eve e Stonee accedono agli uffici di Dulaque, ma finiscono dritti in una trappola. Dopo essere sfuggiti ai criminali, Eve riesce anche a trovare Babbo Natale, ma scoprono che la slitta è stata rubata, mentre Ezeckiel viene invaso da un’improvvisa bontà semplicemente indossandro il cappello di Babbo. Il Colonnello è costretto ad affrontare le sue idee sul Natale grazie alla presenza dell’omino magico, meentre Cassandra ed Ezeckiel cercano di consegnare tutti i doni in tempo per evitare che il mondo collassi su se stesso. Riunito il gruppo, Babbo Natale pilota l’aereo fino in Alaska per poter adempiere al proprio compito, ma Dulaque li raggiunge a bordo della slitta e irrompe sul posto. L’aereo perde tuttavia quota a causa di un malessere improvviso, dovuto al veleno inniettato in precedenza da Dulaque. Con un inganno, Eve fa in modo che il cappello di Babbo finisca sulla testa di Dulaque, riuscendo a contrastarlo ed a gettarlo al di fuori dell’aereo. Il gruppo è costretto ad un atterraggio d’emergenza in una stazione in mezzo ad una tormenta, solo per scoprire che Babbo Natale è sfiancato dalla giornata. Qualcuno dovrà prendere il suo posto e l’unica che può farlo è Eve, per via del suo legame con il Natale.

Flynn ritorna con notizie preoccupanti: due clan di Dragoni sono sul punto di farsi guerra a causa di un tesoro scomparso. Ezeckiel e Jenkins cercano di portare a termine dei negoziati di pace, mentre gli altri viaggiano fino ad una tana del drago presente nella Città del Vaticano, dove scoprono che la Confraternita sta sfruttando un diversivo per rubare il pomo della discordia. Cassandra e Stone si ritroveranno invece a subire l’influenza dell’oggetto magico, prima che Eve e Flynn siano in grado di aiutarli. Vicino a Washington, un camion viene gettato da un ponte da una mano gigante, che secondo i Bibliotecari dovrebbe essere di un troll presente nei sotterranei. Scoprono così l’esistenza di un altro mondo, in cui gli abitanti sono stati trasformati in personaggi delle favole popolari. Scoprono anche che il Bibliotecario sella città ha sfruttato un libro di storie incantate per diventare immortale. Gli stessi Bibliotecari diventeranno vittime dell’incantesimo…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori