MATRIMONIO ALL’ITALIANA/ Su Rai Movie il film diretto da Vittorio De Sica con Sophie Loren (30 dicembre 2016)

- La Redazione

Matrimonio all’italiana, il film in onda su Rai Movie, questa sera venerdì 30 dicembre 2016. Nel cast: Sophie Loren e Tecla Scarano alla regia Vittorio De Sica. Il dettaglio della trama

logo_raiuno_28062016
Il film è in onda su Rai Movie in seconda serata

Matrimonio all’italiana è un film classico della cinematografia italiana che andrà in onda su Movie oggi, 30 dicembre del 2016, alle 22,50. Lo slogan del film è I figli non si pagano, esclamato da Filumena Marturano in una delle scene della pellicola. Realizzato nel 1964 e diretto niente meno che da Vittorio De Sica, nel 2007 il film è stato restaurato grazie alla collaborazione di SKY Cinema e ad alcuni appassionati del cinema classico italiano. Il soggetto della pellicola è la commedia per teatro scritta da Eduardo De Filippo e denominata Filumea Marturano. Oltre a essere stato prodotto in Italia, è stato realizzato anche in Francia nel 1964. La durata della pellicola è pari a circa 102 minuti. Il genere del lavoro è variabile tra la commedia, il film drammatico e quello sentimentale. La sceneggiatura è stata creata da Piero De Bernardi, Tonino Guerra, Leonardo Benvenuti e Renato Castellani. Il produttore della pellicola è Carlo Pontin, mentre il produttore esecutivo è Joseph E. Levine. Le case di produzione sono CC Champion a Roma e Les Films Concordia nella capitale della Francia. La distribuzione in Italia è stata gestita dalla Interfilm. Degli aspetti di fotografia si è occupato Roberto Gerardi, mentre il montaggio è avvenuto grazie agli sforzi di Adriana Novelli. Le musiche originali sono state create da Armando Trovajoli, della scenografia si sono occupati Dario Micheli e Carlo Egidi, mentre dei costumi Vera Marzot e Piero Tosi. La parte principale, quella di Filume Marturano, è stata affidata a Sophie Loren, mentre la principale parte maschile è stata svolta da Domenico Soriano. Aldo Puglisi ha dato voce ad Alfredo, mentre Tecla Scarano ha vestito i panni di Rosalia. Il personaggio di Diana è stato dato a Marilù Tolo. Enzo Aita ha interpretato il sacerdote, Gianni Ridolfi – Umberto. Infine, Generoso Cortini, Vito Morricone e Rita Piccione hanno dato voce, rispettivamente, ai personaggi di Michele, Riccardo e Teresina. Tra le ultime comparse val la pena ricordare Lino Mattera e Alfio Vita. 

La trama del film si sviluppa intorno alla figura di Domenico Soriano, un donnaiolo napoletano dal carattere molto irriverente e impenitente. Quest’ultimo rimane particolarmente legato alla prostituta Filumena Marturano, una donna che lo stesso Domenico è riuscito a togliere dalla strada. Quest’ultima vive insieme a lui nella sua casa, ma i rapporti tra i due non sono buoni tant’è che lui la disprezza e la vede solo come badante della sua mamma, ormai un’anziana donna. Un giorno Filumena perde le forze e crede di stare per morire. Per questo chiede a Domenico di sposarla in punto di morte. Domenico si convince, in questo modo, di potersi ripulire la coscienza dopo una vita di malefatte. Solo più tardi Domenico scopre che quello è stato uno stratagemma inventato da Filumena per raggiungere una certa stabilità economica e garantire ai suoi 3 figli un avvenire del tutto dignitoso. La donna così si alza dal letto e parla a Domenico, che è sempre stato tenuto all’oscuro della presenza di ben 3 figli. Inoltre, Domenico scopre che uno dei 3 figli è anche il figlio suo, anche se lui non sa ancora quale sia. Domenico riempie la donna di minacce, ma alla fine accetta tutti e 3 figli come suoi. Alla fine del film i due si sposano e Domenico diventa padre, che lo chiamano come papà. Questi, alla fine, non vorrà sapere con precisione chi è il suo di quei 3 figli. La pellicola si conclude con la gioia di Filumena, che è riuscita a garantirsi una vita dignitosa insieme ai fili e al marito.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori