OPERAZIONE SAN GENNARO/ Su Rai 3 il film diretto da Dino Risi con Totò

- La Redazione

Operazione san Gennaro, il film in onda su Rai 3, questo pomeriggio sabato 31 dicembre 2016. Nel cast: Totò, Nino Manfredi, Giacomo Rizzo alla regia Dino Risi. Il dettaglio della trama

rai_3_facebook
film prima serata

Oggi, 31 dicembre 2016, su Rai 3 va in onda il film Operazione San Gennaro a partire dalle 16.15. Il famoso regista italiano Dino Risi per questa opera cinematografica del 1966 ha voluto un cast ricco di persone esperte del settore, così da far si che tale commedia avesse i giusti meriti. Si va quindi dal grandissimo comico napoletano Totò, nel ruolo di Don Vincenzo, a Nino Manfredi, che interpreta Armandino Girasole, passando poi per Giacomo Rizzo e Mario Adorf, nei panni di Sciascillo. Nella commedia italiana inoltre ci sono le interpretazione di Enzo Cannavale, che veste il ruolo del secondino Gaetano, Senta Berger, che è la ladra americana Maggie, e Claudine Auger, che interpreta Concettina. Tale film ha visto la sua visione molteplici volte su molti canali televisivi italiana, sia a diffusione nazionale che regionale. 

Il vecchio furfante Don Vincenzo è detenuto nel carcere di Poggioreale per i vari reati commessi, esso riceve la visita di tre ladri americani, che rispondono al nome di Maggie, Frank e Jack. Dopo averli ascoltati li indirizza a Dudù, ossia Armandino Girasole. I tre vogliono rubare il tesoro di San Gennaro ma non intendono dirlo a nessuno, così quando incontrano Dudù non glielo riferiscono. Quest’ultimo ha una banda composta da diversi uomini come il Barone, il Capitano, Sciascillo e Agonia, ognuno con la sua particolarità che li caratterizza. Durante un matrimonio a cui tutti si recano, uno dei tre americani, Frank, muore per aver ingerito troppe cozze, a tale punto quindi Jack decide di rivelare la verità a Dudù. Quest’ultimo insieme alla sua banda chiedono al Santo se è giusto o meno fare tale colpo. Un’interpretazione di un segnale fa sì che accettino di fare il colpo, dove però i propositi di Dudù sono di migliorare la sua città e se stesso, non lasciando nulla a due furfanti americani. La data scelta per questo colpo è quella del Festival di Napoli. così la gente presa dall’evento canoro non baderà a loro che commettono l’azione illecita. Arrivato il giorno del colpo, a rimetterci sono Capitano ed Agonia che vengono arrestati dalle forze dell’ordine, mentre i due ladri americani insieme a Dudù restano bloccati nella cripta della chiesa del tesoro. Con un colpo di fortuna però riescono ad accedere alla chiesa dove trovano ad aspettarli lo stesso Sciascillo che è arrivato sul posto senza problemi. Il tesoro viene preso in possesso dai due americani ma Maggie per avere il bottino tutto per lei uccide il suo complice Jack, sulle loro tracce però c’è sia Dudù che Sciascillo. I due furfanti napoletani nel vedere l’auto degli americani in mare credono che abbiano perso la vita ma saranno informati dalla ragazza di Dudù, ovvero Concettina, che invece la donna è scappa in direzione dell’aeroporto per svignarsela. Così lo stesso Dudù riesce ad arrivare a Capodichino e togliere il malloppo alla donna, sul posto però arriva anche l’arcivescovo in compagnia di mamma Assunta. Ciò fa si che il tesoro torna nelle mani dell’uomo di chiesa che andando via dall’aeroporto lo porta alla processione che si tiene per San Gennaro. Il finale del film vede lo stesso Dudù essere idolatrato dai cittadini di Napoli perché nel tentativo di riprendersi il tesoro rimane stretto nella folla, quindi ciò fa si che lo stesso rimanga alla città.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori