Prigione di vetro/ Diretta streaming e trailer del film con Leelee Sobieski e Stellan Skarsgard, il sequel della pellicola

- La Redazione

Prigione di vetro, il film americano diretto da Daniel Sackheim in onda nella prima serata di La5. Nel cast Leelee Sobieski e Diane Lane. La trama (oggi, lunedì 5 dicembre 2016)

Foto-Mediaset_new
film

È un thriller realizzato nel 2001 che si ispira a noir classici della storia del cinema. Esso si caratterizza per la regia di Daniel Sackheim e per la recitazione di Leelee Sobieski, Diane Lane, Stellan Skarsgård e di Trevor Morgan. La pellicola verrà trasmessa su La5 oggi, lunedì 5 dicembre 2016 alle ore 21:10. Il trailer visionabile qui ci mostra il terribile incubo di Ruby Baker, una ragazzina come tante che, però, ha dovuto subire una tragedia davvero enorme, i suoi genitori sono morti in un grave incidente automobilistico, lasciandola orfana assieme al suo fratellino. I due sono costretti a lasciare la loro casa per raggiungere i coniugi Glass, un tempo i vicini dei loro genitori, la mamma e il papà di Ruby avevano deciso in tempi non sospetti che se fosse successo loro qualcosa di imprevisto, Erin e Terrence si sarebbero presi cura dei due ragazzini. Sulla carta tutto sembra davvero perfetto, i Glass vivono a Malibù in una casa lussuosa ed hanno le possibilità economiche per prendersi cura dei loro pupilli. Ben presto però Ruby si renderà conto che non è tutto oro quel che luccica, i suoi nuovi genitori adottivi hanno in realtà grosse difficoltà finanziarie che li portano a litigare furiosamente quasi quotidianamente. Chi invece vuole accedere alla sua diretta streaming, la potrà trovare sul sito www.mediaset.it, cliccando qui.

Ci sono diverse curiosità legate a questo intenso thriller statunitense a partire dal titolo originale The Glass House in cui campeggia la parola Glass che ha un doppio richiamo in quanto è il cognome dei coniugi Erin e Terry e significa vetro. Nella pellicola vengono fatti una serie di riferimenti a pellicole molto conosciute come Psycho di Alfred Hitchcock, La conversazione diretta da Francis Ford Coppola nell’anno 1974 ed anche al romanzo l’Amleto di William Shakespeare. Nell’anno 2006 il regista Steve Antin ha diretto il sequel della pellicola con titolo Prigione di vetro 2 (titolo originale Glass House: The Good Mother) che tuttavia è stato proposto soltanto nel mercato dell’home video senza la tradizionale distribuzione al cinema. Infine, il montaggio originale del film era inizialmente pari a circa 180 minuti poi ridotti a 106 per renderlo maggiormente fruibile per il pubblico.  

Questa sera, lunedì 5 dicembre, va in onda su La Cinque il film thriller Prigione di vetro (The Glass House). Una pellicola del 2001 con durata di circa 1 ora e 46 minuti per la regia di Daniel Sackheim. Il soggetto e la sceneggiatura sono state scritti da Wesley Strick, le musiche della colonna sonora sono state scritte da Christopher Young mentre nel cast figurano Leelee Sobieski, Diane Lane, Stellan Skarsgard, Michael O’Keefe, Trevor Morgan,Bruce Derm e Kathy Baker.

In una piccola cittadina dello stato del Midwest, una ragazzina di nome Ruby (Leelee Sobiersli) ed il proprio fratellino Rhett (Trevor Morgan) portano avanti un’esistenza molto felice assieme ai propri genitori Dave e Grace. Ruby ha l’abitudine di uscire fuori la sera senza farsi notare dai genitori per passare delle ore in compagnia delle proprie amiche. In una di queste serate, rientrando si accorge della presenza di alcune macchine della polizia davanti al cancello di casa. Il primo pensiero è quello di immaginare che i genitori, non trovandola a letto, abbiano chiamato le forze dell’ordine ipotizzando una sua scomparsa. La realtà è invece molto più drammatica, in quanto i poliziotti sono presenti perchè i genitori di Ruby nel ritornare a casa dopo una la cena per festeggiare il loro anniversario di matrimonio, sono rimasti vittime di un terribile incidente automobilistico nel quale hanno perso entrambi la vita. Dopo qualche giorno si tengono i funerali a cui prendono parte lo zio Jack (Chris Noth) ed una strana coppia composta da un certo Terry (Stellan Skarsgard) e dalla moglie Erin (Diane Lane). Al termine della celebrazione un notaio di nome Begleiter (Bruce Dern) mette al corrente Jack che i suoi due nipotini non potranno andare ad abitare da lui a Chicago in quanto i genitori avevano nominato Terry e Erin tutori dei due figli e dell’intero patrimonio. Dunque a malincuore Ruby e Rhett sono costretti a trasferirsi nella lontana California andando a vivere in un palazzo completamente costruito di vetro. Il ragazzino tutto sommato si trova bene visto che i due coniugi gli comprano un gran numero di regali mentre i maggiori problemi sono per Ruby che ha una certa difficoltà nell’ambientarsi. Dopo qualche giorno, la stessa Ruby nota uno strano atteggiamento da parte di Terry che sembra interessato a lei mentre una sera sorprende la donna sul divano con una siringa nel braccio ipotizzando che si possa trattare di droga. La ragazzina fa presente la cosa al notaio che tuttavia essendo in combutta con i coniugi fa finta di nulla mandando un assistente sociale corrotto. Dopo qualche giorno Ruby ha la conferma dei propri dubbi in quanto ascolta una discussione tra Terry ed alcuni malavitosi nei confronti dei quali ha dei pesanti debiti. La ragazza capisce tutto: Erin e Terry necessitando di tanti soldi per i debiti accumulati hanno architettato la morte dei loro genitori per mettere le mani sul patrimonio di famiglia. Per Ruby ed il piccolo Rhett ora arriva la parte difficile: riuscire a scappare da quella casa di vetro ormai diventata una vera e propria prigione.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori