LORENZO/ Il personaggio interpretato da Claudio Gioè: la forza di dire no ai soldi facili (La mafia uccide solo d’estate, 5 dicembre)

- La Redazione

Lorenzo, ridotto in condizioni economiche pessime rifiuta per due volte l’aiuto della mafia. Il cambiamento dopo la morte del suocero Tore (La mafia uccide solo d’estate, 5 dicembre 2016).

lorenzo_lamafiauccidesolodestate_facebook
Lorenzo di La mafia uccide solo d'estate

Nella puntata di questa sera, lunedì 5 dicembre 2016, La mafia uccide solo d’estate ritornerà in scena con tutti i suoi protagonisti principali, fra cui Lorenzo, il personaggio interpretato da Claudio Gioè. Nell’ultima puntata, dopo averlo proposto alla propria famiglia, Lorenzo decide di cercare di comprare una casa nuova. I Gimmarresi vivono in un’abitazione vecchia di Palermo, dove molto spesso non c’è acqua corrente. Inoltre i figli Salvatore e Angela devono dividere una sola stanza, un problema visto che la ragazza è adolescente e comincia ad avere esigenza di privacy maggiori. Per In Lorenzo è quindi forte il bisogno di porre rimedio ad una situazione così preecaria. Decide di chiedere il mutuo alla banca, ma il direttore dimostra subito di prendere molto alla leggera la sua richiesta. Dopo aver analizzato la documentazione, e aver certificato che è tutto in regola, il direttore rifiuta di concedergli il credito. La notizia lascia letteralmente spiazzato Lorenzo, sicuro di riuscire a risolvere i problemi della famiglia Giammarresi. A causa di questa infausta notizia, tutti i componenti del nucleo familiare si deprimono, Lorenzo compreso. Il suo capo però gli ricorda che esiste un’altra possibilità per comprare la casa nuova e senza passare dalla banca. Infatti alcuni suoi amici danno la possibilità di acquistare la casa anche solo con un anticipo di tre milioni, dopo di che bisogna solo pagare delle rate annue di tre milioni ciascuna. Lorenzo capisce che la proposta nasconde in realtà un accordo con gli strozzini, che finirebbero per rovinare la vita della sua famiglia. Quindi, sebbene tentato da accettare la proposta, rifiuta di chiedere aiuto a queste persone. Una mattina, Lorenzo si trova al bar assieme al figlio Salvatore e fa la conoscenza del famoso giornalista Mario Francese, che in quel momento si trova seduto al tavolo con il capo della squadra mobile di Palermo, Boris Giuliano. Pochi giorni dopo quell’incontro, Mario Francese verrà assassinato dalla mafia, poiché stava diventando una figura scomoda per i traffici del clan. 

Nel secondo episodio Lorenzo si reca assieme alla famiglia nel paesino di Ficuzza, per andare a trovare il padre di sua moglie che possiede un terreno in disuso da quelle parti. L’obiettivo, proposto da suo cognato Massimo e avallato dallo stesso Lorenzo, è vendere il terreno all’imprenditore milanese Silvio Berlusconi, intenzionato a comprare terre in Sicilia per installare dei ripetitori e portare la televisione su tutta l’isola siciliana. Durante un pranzo familiare, Massimo tenta in tutti i modi di convincere suo padre Tore a vendere il terreno, ma questi si rifiuta categoricamente. A quel punto Massimo se ne va infuriato e Pia rimprovera a Lorenzo di averla convinta a tentare di convincere il padre a prendere quella decisione. A quel punto Lorenzo va a fare una passeggiata con Salvatore, per cercare di capire per quale motivo suo suocero non vuole vendere la terra. Dopo aver attraversato un bosco i due arrivano nei pressi di un lago e Salvatore vede la sorella Angela in procinto d’iniziare un rapporto sessuale con il proprio fidanzato. Lorenzo sta per accorgersi di ciò che sta accadendo, ma il bambino riesce a distrarlo, inventandosi di aver visto un cervo che correva dalla parte opposta. Dopo una lunga passeggiata il padre afferma di aver capito perché nonno Tore non vuole vendere quella terra, così bella e aspra da sembrare uscita da una favola. Quando rientrano nella casa del nonno, quest’ultimo ha un mancamento e Pia decide di rimanere con lui. Lorenzo invece è costretto a tornare a Palermo per lavoro e pochi minuti dopo essere arrivato a casa viene raggiunto dalla fidanzata di Massimo, dicendo che è stata appena lasciata. La puntata si chiude con Lorenzo che, appresa la notizia della morte di suo suocero Tore, si reca nuovamente a Ficuzza per la celebrazione del funerale.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori