C’ERA UNA VOLTA/ Once upon a time 5, anticipazioni puntata 12 febbraio 2016: Lancillotto mette in guardia Ginevra su re Artù

- La Redazione

C’era una volta 5, le anticipazioni della puntata in onda questa sera, venerdì 12 febbraio, su Fox. Il dove eravamo rimasti con il riassunto dell’episodio trasmesso la scorsa settimana.

once-upon-a-time
C'era una volta 5, Once upon a time 5

Questa sera, venerdì 12 febbraio 2016, l’emittente Fox trasmetterà un nuovo episodio di C’era una volta 5. L’episodio che vedremo questa sera è il quarto ed avrà come titolo “Il regno spezzato“. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo arrivati la settimana scorsa: sei settimane prima del sortilegio, a Camelot proseguono le ricerche per liberare Merlino (Elliot Knight) sfogliando i libri che potrebbero fornire una soluzione su come farlo uscire dall’albero in cui è stato imprigionato. David (Josh Dallas) è deciso ad aiutare Emma (Jennifer Morrison) e si lancia in un’impresa per recuperare una reliquia magica con cui Regina potrebbe comunicare con lo Stregone imprigionato. Prima che possa partire, Artù (Liam Garrigan) insiste per accompagnarlo con la scusa che incontrerà degli enormi pericoli. Artù espone a David il suo piano che prevede l’uso di una particolare specie di fungo velenoso noto come la Corona Scarlatta e che cresce nella foresta di Brocelandia. I due si mettono quindi in viaggio e durante il tragitto, Artù spiega a David che il posto vuoto alla Tavola Rotonda, il Seggio Periglioso, era destinato al Cavaliere che avrebbe dimostrato di avere il cuore più puro. Quest’uomo aveva affrontato un’impresa di gran valore e godeva della totale fiducia del Re. Nonostante questo, il Cavaliere finì per tradire Artù che gli rivela il nome di Lancillotto (Sinqua Walls). A questo punto David è costretto a confessargli di aver conosciuto il Cavaliere e di aver già sentito parlare della vicenda. Una volta arrivati, Artù e David si trovano di fronte ad un ponte che può essere attraversato solo da una persona. David si offre volontario e raggiunge il fungo magico, ma quando sta per tornare indietro, viene attaccato dai Cavalieri Fantasma. Riesce a fuggire solo con l’intervento di Artù ma durante la lotta perdono il fungo. Arrivati a Camelot, Artù è così colpito dall’abilità dimostrata durante la ricerca che offre a David la possibilità di occupare il posto vuoto alla Tavola Rotonda, sostituendo così Lancillotto.

Nel frattempo, Mary Margaret (Ginnifer Goodwin) si allontana per calmare le urla del bambino ed incontra Lancillotto che la mette in guardia. Secondo il defunto Cavaliere, nè Artù né Camelot sono realmente ciò che sembrano. Nel presente, Emma cerca ancora di estrarre Excalibur e ruba il piccone di Gongolo (Michael Coleman) con cui intende mettere a punto il suo piano per completare l’incantesimo che guarisca Tremotino (Robert Carlyle). Regina (Lana Parrilla) incontra Zelena (Rebecca Mader) e le assicura di essere intenzionata solo a proteggere il benessere del bambino, particolare che dimostra che il suo cambiamento è reale. Artù informa David che qualcuno gli ha sottratto le reliquie di Camelot, fra cui era presente un fagiolo magico. David scopre che il ladro è Grif (Giacomo Baessato), uno degli scudieri del re, e riesce a farlo rinchiudere nell’ufficio dello Sceriffo (Doug Abrahams). Intanto, Emma attira Uncino (Colin O’Donoghue) in una cena e gli pone delle domande per verificare se sia ancora innamorato. Dopo aver ricevuto la conferma che attendeva, Emma svanisce di colpo ed Uncino chiede aiuto a Robin Hood (Sean Maguire) perché si introduca nel rifugio della ragazza. Nello stesso momento, Belle (Emilie de Ravin) nota che la rota di Tremotino sta appassendo e che quindi è finalmente fuori pericolo. Non si accorge invece che Emma rapisce Gold portando via con sé anche la spada di Uncino, l’ultimo oggetto che Tremotino aveva toccato prima di trasformarsi nel Signore Oscuro. Intanto, Artù uccide Grif dopo averlo incaricato di compiere il furto, pronto a trasformare Storybrooke in una nuova Camelot.

Alcuni anni prima della maledizione di Emma, il giovane Artù racconta a Ginevra di aver ricevuto una profezia da Merlino sul futuro da re che lo attende. Anni dopo, Artù estrae Excalibus ma omette il fatto di aver spezzato la spada. Si mette quindi alla ricerca di un modo per risanarla, tralasciando i suoi doveri di regnante. Ginevra, preoccupata, decide di aiutarlo a trovare il pugnale dell’Oscuro usando il guanto di Merlino. Lancillotto si unisce alla sua ricerca ed insieme entrano nella Cripta dove Tremotino stringe un accordo con loro, offrendo una fiala magica che possa riparare la spada e chiedendo in cambio il guanto. Sul punto di agire, Ginevra viene colta dai dubbi per via dei sentimenti che prova sia verso Artù che verso lancillotto. Lascia quindi che sia il re a decidere il da farsi ed Artù sceglie di usare la sabbia di Avalon per riguadagnare l’amore di Ginevra e per assumere il comando di Camelot. Alcune settimane prima del sortilegio, Mary Margaret è sempre più convinta che i sospetti di Lancillotto fossero reali. Decide quindi di affidarsi al Cavaliere che le offre rifugio nella Cripta dell’Oscuro, dove vengono raggiunti da Artù che rivendica il pugnale. La donna gli consegna un pugnale fasullo, facendolo cadere in una trappola organizzata in precedenza con David ed il re viene catturato. Tuttavia le guardie reali riescono a far fuggire Artù e la situazione si capovolge. E’ il re a catturare Lancillotto e rinchiuderlo nelle celle in cui si trova Merida. Nel frattempo, Ginevra usa la sabbia di Avalon per creare un legame fra Mary Margaret e David. Nel presente, Killian cerca di aiutare Emma a liberarsi del Signore Oscuro grazie alla forza del suo amore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori